Venerdì 9 Giugno 2023
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Ratatouille PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Luca De Paola   
martedì 20 ottobre 2009

Ratatouille
Titolo originale: Ratatouille
USA: 2007. Regia di: Brad Bird, Jan Pinkava Genere: Animazione Durata: 117'
Interpreti (Voci): Patton Oswalt, Brian Dennehy, Janeane Garofalo, Brad Garrett, Ian Holm, Ashley O'Connor, Adam Scott
Sito web: www.disney.go.com/disneypictures/ratatouille
Voto: 8
Trailer
Recensione di: Luca De Paola
L'aggettivo ideale: Capolavoro

ratatouille_leggero.jpgPuò un comunissimo ratto essere lo chef di punta di uno dei ristoranti più rinomati di tutta Parigi?
O meglio, può un comunissimo ratto aiutare un essere umano, negato per la cucina, a diventare lo chef più richiesto del momento? La risposta è si, se il ratto in questione si chiama Remy, si muove su due zampe e, cosa non da poco, ha un vero e proprio dono: quello di saper miscelare tra di loro i sapori delle pietanze.

No, non sto dando i numeri, sto solo enunciando la trama che sta alla base dell’ ottavo lungometraggio targato Pixar: Ratatouille.
Protagonista è Remy, un ratto che vive nella campagna francese con il fratello Emile, suo padre e il resto della colonia. Dopo essere stati “sfrattati” dal loro rifugio, le strade di Remy e della sua famiglia si dividono, conducendo il nostro eroe roditore nel sottosuolo di Parigi. Comincia così la sua scalata verso la cucina che conta. Spinto dal suo idolo, nonché mentore, Auguste Gusteau, fautore della filosofia secondo la quale ognuno può cucinare, Remy si ritrova infatti nientemeno che nella cucina di uno dei ristoranti più importanti di Parigi: quello di Gusteau, appunto.
Qui si allea con lo sguattero Linguini che, manovrato da sotto la toque, acquista considerazione all’interno della cucina. Il resto del film lo lascio scoprire a voi anzi, gustare forse è il termine più consono per un film del genere, che va lentamente assaporato per meglio coglierne i significati e gli insegnamenti che certo non mancano.
Ecco, Ratatouille ha questo pregio, quello di affrontare temi importanti e mai banali come la famiglia ( quella di Remy e di Linguini ), l’affermazione personale ( sia di Remy che di Linguini, ma anche di Skinner ), persino la discriminazione femminile nel mondo del lavoro ( Il personaggio di Colette non manca di farlo notare ), ma soprattutto l’imprescindibilità di essere se stessi, il tutto senza mai cadere nello stucchevole. Che dire poi della tecnica? D’accordo, stiamo parlando della Pixar, e ormai non dovremmo più stupirci, ma ogni volta i “geni della lampada” riescono a dipingere un’opera che supera in qualità grafica, e non solo, la precedente, aumentando sempre più la profondità dell’abisso che separa i soci della Disney dalle altre case che trattano l’animazione.

I cibi sembrano veri, talmente veri che ci si potrebbe aspettare da un momento all’altro di percepirne gli aromi; i peli dei ratti e la resa dell’acqua lasciano esterrefatti da quanto sono resi alla perfezione; e che dire della scena in cui Remy tenta di scappare dalla cucina, rappresentata da una prospettiva “topesca”? Decisamente impagabile.
Unica pecca, purtroppo, sono gli umani che, dai tempi di Toy Story, continuano a non godere di quella stessa bellezza di cui invece beneficiano tutte le altre creature che nel corso degli anni ci sono state donate da coloro che sono i più degni e giusti eredi del sogno di Walt Disney che un giorno disse: “se puoi sognarlo puoi farlo”; Alla Pixar lo credono veramente, ed è questa la sottile differenza che separa il genio dall’ artista comune.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere