HOME arrow Recensioni Blu Ray arrow Avventura arrow Il ciacciatore e la regina di ghiaccio (Blu Ray)
Venerdì 18 Agosto 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prossimamente
Il ciacciatore e la regina di ghiaccio (Blu Ray) PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca Orsatti   
giovedì 01 settembre 2016

Titolo: Il ciacciatore e la regina di ghiaccio
Titolo originale: The Huntsman Winter's War

Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 24 Agosto 2016.

Il film.
Molto tempo prima che la lama di Biancaneve trafiggesse la regina cattiva Ravenna, sua sorella Freya era statail_cacciatore_e_la_regina_di_ghiaccio_blu_ray_leggero.png vittima di un terribile tradimento e per questo aveva deciso di lasciare il Reame. Possedendo il dono di poter congelare ogni suo nemico, la giovane Regina dei Ghiacci aveva trascorso decenni in un lontano palazzo innevato, formando una legione di letali cacciatori, tra cui Eric e la guerriera Sara, per scoprire infine che i suoi due prediletti avevano contravvenuto al suo unico dettame: chiudere per sempre il cuore ai sentimenti.
Venuta a conoscenza della scomparsa della sorella, Freya chiama a sé i soldati ancora al suo fianco per restituire lo Specchio delle Brame all'unica strega ancora in grado di gestirne il potere. Dopo aver scoperto di poter resuscitare Ravenna dagli abissi dorati, le due malvage sorelle con la loro forza oscura rappresentano una doppia minaccia per le Terre incantate. Le armate sembrano inarrestabili, ma ci penseranno i cacciatori esiliati per aver contravvenuto alla regola principale della loro Regina a capovolgere la situazione, unendo le forze.
"Il cacciatore e la regina di ghiaccio" si puà considerare un mezzo prequel e un mezzo spin-off di "Biancaneve e il Cacciatore", purtroppo il collegamento tra i due film ha evidenti buchi narrativi che costellano la trama.
Il film è sostanzialmente un ottimo prodotto commerciale destinato ad un pubblico che di Biancaneve e del principe a stento ricordava la presenza nel primo capitolo.
La sensazione che si ha guardando il film è che sia stato realizzato senza avere come idea guida una storia da raccontare, ma con il solo scopo di portare nuovamente in scena il Cacciatore coraggioso di Chris Hemsworth e la Regina cattiva di Charlize Theron. Con questa tutt’altro che promettente premessa era fondato il dubbio che si sarebbe puntato tutto sui nomi più volte citati, arricchendo ulteriormente lo star power del film con altri due attori di spessore, la tosta Emily Blunt vista nello splendido "Sicario"e la brava Jessica Chastain vista anche in "The Martian" di Scott.
Prendi quattro ottimi attori, condisci il tutto con qualche spruzzata di CGI qua e là e costumi splendidamente realizzati e servi il tutto con una regia semplice e lineare. Risultato? Tanti soldi al botteghino, molto poco da ricordare una volta usciti dalla sala....

Video.
Il film prodotto da Paramount Pictures e distribuito da Universal Pictures viene presentato nel formato 2,40:1 con codifica a 1080 p. La confezione è una bella Slipcase contenente l'Amaray priva di Artwork interno dalla copertina molto gradevole e curata. "Il cacciatore e la regina di ghiaccio" è stato girato con telecamera digitale Arri Alexa 65 e quindi le aspettative sono molto alte, e tutte vengono puntalmente mantenute, regalandoci un Blu Ray da riferimento. Forte di un Bitrate medio sempre molto generoso il trasferimento digitale risulta vicino alla perfezione, con una definizione molto elevata e un’immagine che buca lo schermo e lascia a bocca aperta.
Il quantitativo di dettagli percepiti durante la visione impressiona e tutto viene riprodotto con dovizia sia nei primi piani che nelle panoramiche. Le armature, i costumi, il cuoio delle selle, il manto dei cavalli e persino la polvere viene resa perfettamente, regalandoci la sensazione di essere dentro al film. Anche le scene con sacrsa illuminazione non soffrono perdite di definizione e il livello del nero si attesta su ottimi livelli.
I colori si alternano tra il blù e grigio, tendenzialmente freddi, delle scene all'interno del castello a quelli più caldi e saturi della forestae sempre resi magnificamente. Perfetti gli incarnati. Un Blu Ray che non deve mancare nella raccolta di ogni appassionato!

Audio.
Sul versante audio "Il cacciatore e la regina di ghiaccio" gode, con nostro grande stupore, di una traccia audio DTS-HR 7.1 per la lingua italiana molto interessante perchè era da tempo che non se ne trovava traccia su un Blu Ray. Tutto ciò rappresenta un'eccezzione più unica che rara, all’interno del panorama audio italiano, dove le major, non curamo molto la traccia italica. Solitamente i nostri Blu-ray se va bene godono di un basico DTS 5.1 full rate ma se va male ci troviamo un Dolby Digital a 448 kbps da semplice dvd.
Tornando a bomba, la qualità sonora è elevatissima e l'uso dei canali surround nei momenti più movimentati e nelle scene topiche del film è reso al meglio creando un perfetto campo sonoro avvolgente, dove ogni singolo rumore è riprodotto al meglio. L'uso del Subwoofer è sempre bilanciato e mai preponderante, intervenendo solo quando è realmente necessario con sferzate che colpiscono lo stomaco. Da rimarcare il canale centrale sempre presente che regala oltre a dialoghi cristallini, effetti di ambienza notevoli e coinvolgenti. 

Extra.
Particolarmente interessante il comparto degli extra, con quasi 50 minuti di materiale da visionare.
Partiamo dalle Scene eliminate con il commento del regista (8,57), continuiamo con le Papere sul set (9,43) per arrivare al Making Of del film con il nome di "Orizzonti d'inverno" suddiviso in 5 parti della durata complessiva di oltre 35 minuti. Inoltre troviamo la versione estesa del film e il commento al film del regista. Diamo un bel nove!

- Scene eliminate con il commento del regista (8,57)
- Papere (9,43)
- Orizzonti d'inverno: il Making Of del film (35,35) [Due regine e due guerrieri (7,20) - I nani (8,10) - Magia ovunque (8,44) - Vestito per uccidere (6,03) - L'amore trionfa su tutto (5,58)]
- Commento al film del regista.

Trailer

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere