HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Avventura arrow Le cronache di Narnia
Domenica 1 Novembre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Le cronache di Narnia PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 12
ScarsoOttimo 
Scritto da Lietta Tornabuoni   
domenica 21 gennaio 2007

Le cronache di Narnia: il leone, la strega e l'armadio
USA: 2005. Regia di: Andrew Adamson Genere: Avventura Durata: 125'
Interpreti: Tilda Swinton, Georgie Henley, Skandar Keynes, Bill Moseley, Anna Popplewell
Recensione di: Lietta Tornabuoni

le_cronache.jpgFavola kolossal semplice e incantevole tratta dall'opera di Clive Staples Lewis. Quattro bambini di Londra partono dalla città per sottrarsi ai bombardamenti della seconda guerra mondiale, arrivano ospiti nel castello di campagna di un vecchio professore, entrano in un armadio magico e si ritrovano a Narnia (è il nome latino della cittadina di Narni, vicina a Roma) un luogo bellissimo, imprigionato nei ghiacci e sotto la neve perenne. Come ogni favola, è un viaggio alla scoperta di sempre nuove meraviglie. Come per Alice attraverso lo specchio, l'approccio è magico. Come tutte le storie, per bambini o per adulti, racconta la lotta tra Male e Bene. Il Male è Tilda Swinton, bellissima strega dai modi taglienti o teneri, candida e splendente come la neve, che si vuole Regina, ha incarcerato Narnia nel gelo di un inverno senza fine in cui il Natale non esiste da cento anni, punisce trasformandoli in statue di ghiaccio (oppure uccide) tutti i disubbidienti alle sue regole e tutti gli umani che osano penetrare nel Paese. Il Bene è Aslan, un bellissimo vecchio leone doppiato da Omar Sharif che vuole liberare Narnia riportandovi la primavera e la felicità, che come Gesù offre la propria vita in sacrificio per salvarne gli abitanti, viene torturato, muore, risorge e vince. I quattro bambini, due fratelli e due sorelle, diventano i sovrani del luogo, ma finiscono poi per tornare a casa come se non fosse passato un solo istante. Il mondo fantastico di Narnia è popolato di creature straordinarie: un fauno con orecchie puntute e zoccoletti, castori parlanti (tutti gli animali sono comunque parlanti), centauri, colossi senza occhi, guerrieri bicornuti o tricornuti, facoceri, giganti, uccelli rapaci da bombardamento, unicorni, ghepardi, nani, orsi bianchi che trainano il cocchio argenteo della strega, mostri, orridi esseri d'invenzione. I personaggi fiabeschi sono anche più belli delle battaglie in campo aperto, ma nel film tutto è bello senza ricorsi a troppi effetti speciali e con un brivido di paura non materiale ma spirituale. Si sa che «Narnia» ha suscitato negli Stati Uniti numerose polemiche e accuse di essere un «fantasy teologico», d'essere un'opera di propaganda e proselitismo religioso dei conservatori integralisti autobattezzatisi «teo-con». Le discussioni sembrano derivare soprattutto da due elementi: da una trasposizione meccanica della biografia dell'autore C.S. Lewis, forte attivista religioso nell'ultima parte della sua vita; da uno dei produttori del film, Philip Anschutz, uno degli uomini più ricchi e religiosi d'America, finanziatore del partito repubblicano, amico e sostenitore del governatore della Florida Jeb Bush, fratello del presidente degli Stati Uniti.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere