HOME arrow Recensioni film arrow Avventura arrow Pirati dei Caraibi - Ai confini del Mondo
Lunedì 23 Ottobre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
Pirati dei Caraibi - Ai confini del Mondo PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 44
ScarsoOttimo 
Scritto da Vittorio Castagna   
domenica 20 maggio 2007

Pirati dei Caraibi - Ai confini del Mondo
USA: 2007. Regia di: Gore Verbinski Genere: Avventura Durata: 168'
Interpreti: Johnny Depp, Orlando Bloom, Keira Knightley, Geoffrey Rush, Jonathan Pryce, Bill Nighy, Yun-Fat Chow, Martin Klebba
Sito web: www.disney.it/Film/pirates3
Voto: 7
Recensione di: Vittorio Castagna

233.jpg

“Pirati dei Caraibi: ai confini del mondo” è di sicuro una buona pellicola. Solitamente si è scettici di fronte a storie incompiute e segmentate da capitoli; questo accade soprattutto in questa stagione dove Spiderman e Shrek portano anch’essi la stessa etichetta. Andando subito alla storia, notiamo come ci si aspettava guardando il termine del secondo, cioè la missione per recuperare il Captaino Jack Sparrow (Johnny Depp) dalla follia di Davy Jones. Will Turner (Orlando Bloom) e Elizabeth Swann (Keira Knightley) si ritrovano stranamente alleati con il loro nemico, il Capitano Barbossa (Geoffrey Rush). Ma dopo aver convinto il furbo pirata Sao Feng (una new entry, Chow Yun-Fat), il loro viaggio da Singapore in poco tempo li porterà realmente ai confini del mondo. Nel frattempo ai Cairaibi Davy Jones (Bill Nighy) è strumentalizzato dalla Compagnia delle Indie Orientali e sta portando i pirati sull’orlo dell’estinzione. Il tutto crea uno scenario ideale per una battaglia finale tra due forze opposte, da un lato chi combatte per la libertà, mentre dall’altro chi combatte per il potere.
Un personaggio che viene rivalutato è il Capitano Barbosa, soprattutto per il suo contributo inaspettato, visto i precedenti. Geoffrey Rush che ovviamente è messo in ombra da Bloom e Depp, in verità è l’unico che recita come se realmente fosse un pirata, gli altri sono bravi ma le loro psicologie li pongono su un altro piano, sicuramente meno realista.
Sempre per quanto riguarda i personaggi l’apparizione di Keith Richards dei Rolling Stones in fondo è un semplice “cammeo” (una breve apparizione in uno spettacolo teatrale fatta di solito da un personaggio famoso) dove interpreta il padre di Jack Jack Sparrow e che dice una delle frasi più profonde del film che è pressappoco così: “Non riguarda vivere per sempre, ma il trucco è vivere con sé stessi”. Una perla di saggezza che vale quanto una nave. Forse ripensare alla trilogia con questa angolatura ci fa pensare all’evoluzione che subisce il capitano Sparrow, il quale nel primo film ci aveva ammaliato per le sue “gag” , ma lentamente fino al terzo episodio lo rivediamo meno comico, seppur con i suoi limiti connaturali che lo rendono simpatico.
Come capita per le trilogie, il racconto perde l’impeto e la vivacità narrativa, i vari personaggi viaggiano da nave a nave, da isola a isola, dall’morte all’oltretomba con una certa casualità.
Ma non per questo si deve accusare Gore Verbinski di aver giocato troppo sulla fantasia, anche perché non bisogna dimenticare che il progetto è Walt Disney.
All’interno del film tutti sono alla ricerca di qualcosa, soprattutto di beni materiali, ma alla fine guardando bene si nota come l’unione sia stata la vera scoperta, a volte si chiude sempre così all’interno dei film il circolo ermeneutico delle relazioni.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere