Mercoledì 28 Ottobre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
'71 PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 24
ScarsoOttimo 
Scritto da Domenico Astuti   
lunedì 27 luglio 2015

Titolo: '71
Titolo originale: '71
Regno Unito 2014 Regia di: Yann Demange Genere: Azione Durata: 100'
Interpreti: Jack O'Connell, Sean Harris, Paul Anderson, Sam Reid, Charlie Murphy, Sam Hazeldine, Martin McCann, David Wilmot, Valene Kane, Killian Scott
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 09/07/2015
Voto: 7
Recensione di: Domenico Astuti
L'aggettivo ideale: Duro
Scarica il Pressbook del film
'71 su Facebook

71_leggero.png71 è uno di quei film potenti che lasciano senza fiato lo spettatore. Diretto e recitato con forza ed energia, non dà scampo e si ascrive a quel cinema indipendente anglofono senza concessioni che ci rammenta un altro film, Bloody Sunday ( scritto e diretto da Paul Greengrass nel 2002 ), film che vanno sicuramente oltre al Cinema contiguo dei Jim Sheridan ( Nel nome del padre, 1993 ), Neil Jordan ( La moglie del soldato, 1992 ) o Ken Loach ( Il vento che accarezza l'erba, 2006 ).

E’ un film quasi perfetto tecnicamente e sembra rimanere fedele ai terribili fatti che racconta, conservando un ritmo originale e avvincente degno del miglior film d’azione; se una critica si può fare è di tipo politico, non si dovrebbero raccontare dei fatti tragici contemporanei senza contestualizzarli: come se lo spettatore dovesse sapere abbastanza di cosa è stata la lotta disperata e sconvolgente del popolo irlandese contro l’occupazione inglese, degli orrori che ne sono conseguiti da entrambe le parti, delle cause e degli effetti che si sono prodotti.

O, peggio ancora, scegliere di prendere le distanze tra chi ha diritti e chi li nega come fossero due facce della stessa medaglia ( bisognerebbe che tutti i registi che si approcciano a tali tematiche andassero a scuola de La Battaglia d’Algeri di Pontecorvo ).
E poi la recluta Gary Hook è così ignara di tutto che sembra un po’ come se venisse da un altro mondo e non sapesse trarne delle conseguenze di ciò che gli capita.

Siamo nel 1971, in uno dei tanti tragici momenti della guerra tra cattolici e protestanti nell’Irlanda del Nord. Gary Hook è una recluta dell’esercito inglese, invece di essere mandato fuori dl suo Paese viene inviato a Belfast. Lì gli scontri sono quotidiani, c’è un odio sedimentato da secoli verso gli Inglesi e il suo esercito occupante ( pensate come è drammaticamente ridicola la Storia: il re Enrico VIII° nel 1532 pur di separarsi dalla prima moglie cattolica Caterina d’Aragona e sposarsi con Anna Bolena farà lo Scisma Anglicano nel bel mezzo della rivolta luterana e quindi con la Pace di Augusta ci sarà l'obbligo per i sudditi di seguire la confessione religiosa del proprio sovrano, gli irlandesi sarebbero dovuti diventare protestanti cosa che non hanno mai accettato de quindi la ribellione nei secoli )

Per Gary i buoni e i cattivi dovrebbero essere ben definiti, i Protestanti ' amici ' da una parte e i Cattolici ' nemici ' dall'altra, ma come è normale nella vita non manichea ci sono ufficiali inglesi che fanno per loro tornaconto il doppio gioco e così anche all’interno dell’Ira ci sono oramai due fazioni quella degli anziani un po’ equivoca e quella dei giovani duri e puri che non accettano più di essere comandati.
Gary si trova immediatamente coinvolto nella rivolta e durante una perquisizione in un quartiere cattolico perde il contatto con gli altri soldati assieme ad un commilitone, mentre l’altro è immediatamente ucciso da un giovane dell’Ira, lui riuscirà fortunatamente a scappare e nascondersi in un cesso pubblico e da qui inizia la sua notte di passione per riuscire a sopravvivere a cattolici che lo cercano per ucciderlo e a un gruppetto di ufficiali inglesi che vorrebbero ueliminarlo perché involontariamente ha visto che preparavano un attentato per far incolpare l’Ira…

Un certo tipo di Cinema britannico si è interessato a questa terribile guerra civile ( Il durissimo film Shame del 2011 di Steve McQueen è l’ultimo della serie ), sono stati girati film importanti ed essenziali ma sembrano tutti pezzi di un puzzle non ancora montato, non c’è ancora stato un film completo e complessivo di questa guerra civile che fino a pochi anni fa ha tenuto, non solo l’Europa, in forte preoccupazione.
Un po’ come se tutti i registi si fossero avvicinati troppo a fatti specifici senza prenderne le distanze per raccontare questa guerra nel complesso. Forse servirebbe un Pontecorvo o un Oliver Stone.

Trailer



 
Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere