HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Azione arrow A Hero Never Dies
Lunedì 26 Ottobre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
A Hero Never Dies PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 18
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
giovedì 12 aprile 2012

Titolo: A Hero Never Dies
Titolo originale: Chan sam ying hung
Hong Kong: 1998. Regia di: Johnnie To Genere: Azione Durata: 86'
Interpreti: Leon Lai, Ching Wan Lau, Fiona Leung, Yo Yo Mung, Fong Ping, Sai Koon Yam, Keiji Sato, Lam Michael, Bun Yuen, Cheung Ping
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: Inedito in dvd
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Crepuscolare
Scarica il Pressbook del film
A Hero Never Dies su Facebook
Mi piace

a_hero_never_dies_leggero.png“A Hero Never Dies” è il film con cui Johnny To ha inaugurato la solida amicizia con l’Udine Far East Film Festival, presentandolo alla prima edizione nel 1999 e vincendo l’Audience Award. Da allora sono molteplici le volte in cui i suoi film hanno partecipato alla manifestazione - quest’anno sarà presentato l’atteso “Romancing in Thin Air”.
Con “A Hero Never Dies” To mette in piedi un film crepuscolare, dal sapore western e dallo stile molto accentuato, con una sottile ironia che lo pervade. Vi si racconta la lotta tra due boss rivali attraverso i rispettivi bracci destri: Martin e Jack, impeccabili nel loro lavoro.
I due si rispettano, ma lo scontro è inevitabile.
Quando i boss si alleano, decidono di eliminare i due killer, diventati oramai scomodi. Martin e Jack non sono però dello stesso avviso. Il film è costituito da due parti ben distinte: nella prima lo spettatore si imbatte in un duello continuo tra i due protagonisti.

La disputa si apre con un botta e risposta al telefono (per mezzo di un mediatore, che rende la scena molto divertente), poi uno scontro frontale in macchina, si prosegue con un confronto tra bicchieri di vino rotti con una monetina in un bar, per arrivare al duello vero e proprio con le pistole. Nella seconda parte quella descritta da To è una discesa agli inferi, senza dimenticare mai delle venature romantiche.
Entrambi i nostri eroi vengono feriti gravemente, fisicamente, ma soprattutto nello spirito. Martin sembra abbandonarsi al suo destino, lasciandosi risucchiare dallo sconforto, Jack rinuncia alla vendetta, cercando di condurre una vita tranquilla. In questa pellicola To esalta l’ineluttabilità del destino, che detta regole inesorabili, contro le quali è inutile opporsi.
Legato a questo aspetto è il pessimismo di fondo che accompagna le azioni dei personaggi.

Ciò che caratterizza il film è l’atmosfera rarefatta, i colori delle luci al neon e l’alternanza tra cromie fredde e calde all’interno di una stessa sequenza. Il regista racconta una Hong Kong spesso in notturna, avvalendosi poco o niente della luce artificiale, per creare il tono del film. Quando inserisce Martin e Jack all’interno del bar (altro protagonista) sembra porli in un universo parallelo, si ha l’impressione, data dalle luci e dalla musica, di trovarsi in un altrove insieme a loro.
Si è spettatori affascinati dal loro carisma e, come il barman, si è messi nella posizione di non poter scegliere chi dei due sia il migliore (vino/eroe). I capi fanno e disfano a loro piacimento ogni cosa li circondi, considerando le persone che lavorano per loro alla stregua di pedine intercambiabili.
Quando però due di loro non ci stanno a essere manovrate, la battaglia si accende e Johnny To dà il via a una resurrezione dell’eroe non una ma ben due volte, che fa tremare gli avversari, suggerendo il titolo: ‘un eroe non muore mai’.
Nello scontro finale la miriade di schegge di vetro che volano come petali intorno a Martin e il leitmotiv presente in più occasioni nel racconto portano avanti l’aspetto romantico, che To adotta fin dall’inizio, mostrando l’amore delle ragazze dei nostri con gesti significativi. Per Johnny To la musica ricopre un’importanza fondamentale, dichiarando che l’idea che sta alla base della pellicola ha avuto origine dalla canzone giapponese ‘Sukiyaki’. Il cineasta ha espresso l’umore della canzone dentro il film.

“A Hero Never Dies” è un film in cui l’azione si mescola al dramma e ha un tocco di romanticismo che insieme ad una fotografia curata, alla bella interpretazione degli attori e, naturalmente, a un’abile regia merita una visione tutt’altro che superficiale.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere