Lunedì 26 Ottobre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Argo PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 4
ScarsoOttimo 
Scritto da Domenico Astuti   
mercoledì 21 novembre 2012

Titolo: Argo
Titolo originale: Argo
USA: 2012. Regia di: Ben Affleck Genere: Azione Durata: 120'
Interpreti: Ben Affleck, Bryan Cranston, Alan Arkin, John Goodman, Victor Garber, Tate Donovan, Clea Duvall, Scoot McNairy, Rory Cochrane, Christopher Denham, Kerry Bishé, Bob Gunton, Tom Lenk, Keith Szarabajka, Christopher Stanley, Barry Livingston, Chris Messina, Michael Parks, Richard Kind, Zeljko Ivanek, Philip Baker Hall, Michael Cassidy, Taylor Schilling, Kyle Chandler, Cas Anvar, Adrienne Barbeau, Titus Welliver
Sito web ufficiale: www.argothemovie.warnerbros.com
Sito web italiano: wwws.warnerbros.it/argo
Nelle sale dal: 08/11/2012
Voto: 6,5
Trailer
Recensione di: Domenico Astuti
L'aggettivo ideale: Solido
Scarica il Pressbook del film
Argo su Facebook

argo_leggero.pngBen Affleck sta percorrendo la strada della regia come molti suoi colleghi attori, ma come pochi altri mostra talento, idee chiare e ‘ modestia ‘.
Non possiamo dire che fra dieci anni potrà essere un nuovo Eastwood perché non abbiamo la palla di vetro e poi Clint ha avuto un’altra carriera e ha avuto come ispiratori due suoi grandi registi come Sam Fuller e Sergio Leone, cosa che non è capitata ad Affleck.
Ma seguendo la sua carriera registica non possiamo non essere favorevolmente colpiti dalla crescita professionale, dalla ricerca di storie non convenzionali e dal tocco senza eccessi d’azione.
Ha debuttato alla regia nel 2007 con “ Gone Baby Gone “ tratto dal romanzo “ La casa buia “, storia di una bambina di quattro anni scomparsa e delle indagini di due investigatori. Nel 2010 ha realizzato “ The Town “ anche questo tratto da un libro “ Il principe dei ladri “ scritto da Chuk Hogan, storia di un rapinatore di banche che si innamora di una impiegata che ha rapinato ( in questo film c’è l’ultima interpretazione dell’immenso e purtroppo scomparso Pete Postlethwaite ) ed oggi esce nelle sale italiane “ Argo “, storia vera avvenuta tra Stati Uniti e Iran nel 1979 durante il sequestro dei cinquantadue americani nell’ambasciata degli States e che è stata declassificata e resa pubblica solo nel 1999.

Un film scritto bene, cadenzato con coerenza anche nei sotto plot, con un’introduzione ai fatti politicamente corretta, con uno sviluppo non ansiogeno nonostante la storia lo consentisse ma con qualche battuta che fa sorridere di troppo: sembra che nell’Hollywood del 1979 ci fossero tutti Grucho Marx o Billy Wilder. Nel 1979 ci fu la Rivoluzione Islamica in Iran, lo Shah Reza Pahlavi ammalato e stanco è costretto a scappare dal popolo insorto e chiede asilo politico nel Paese che lo ha sempre protetto, gli Stati Uniti. Il nuovo governo formalmente richiede il suo arresto e la restituzione del dittatore, ma questo non può avvenire. Allora il 4 novembre alcune migliaia di militanti islamici circondano l’ambasciata americana, l’assaltano e fanno irruzione prendendo in ostaggio 52 persone.
Ma sei funzionari riescono a sfuggire alla cattura e si vanno a nascondere a casa dell'ambasciatore del Canada Ken Taylor. Se ne stanno nascosti per oltre due mesi e la situazione diventa sempre più pericolosa e insostenibile. Il governo statunitense incarica l'agente della CIA Tony Mendez ( Ben Affleck ) - esperto di operazioni sotto copertura - di organizzare un piano di liberazione per i sei e riportarli negli Stati Uniti. Mendez grazie ad un’inuizione fortuita – ma le altre ipotesi dei capi della Cia sono ancora più demenziali: farli scappare in bicicletta o far finta di essere dei professori canadesi – prepara un piano di fuga molto fantasioso ( che se non fosse stato veramente preparato si sarebbe pensato ad un cattivo sceneggiatore sotto crisi alcolica ) far passare i sei per una mini troupe cinematografica canadese venuti in Iran per delle location per un film di fantascienza intitolato Argo.
Si inventa una finta società di produzione, si fanno conferenze stampa con i giornalisti, viene pubblicata su Variety – la bibbia di Hollywood l’inizio lavorazione, si compra una sceneggiatura e un vecchio regista fa il casting.
Quando tutto è pronto Mendez parte prima per la Turchia, prende informazioni e poi giunge a Teheran. In Iran ottiene dal Ministero della cultura iraniano il permesso di entrare e uscire dal Paese e quindi di poter portare via i sei ospiti spacciandoli per la troupe del film.

Partendo da un fatto vero e passata alla storia come tra le azioni più brillanti della Cia, Ben Affleck scrive e dirige un film che supponiamo forzi la realtà dei fatti per creare la tensione giusta ma puntualizza ( anche sui titolo di coda ) la veridicità della storia e il rispetto dei fatti.
Ne risulta un film ben costruito, solido e – come abbiamo scritto – politicamente corretto, riuscendo a coniugare vari registri filmici. Non certo un capolavoro, ma un buon film, godibile e notevole.
Ottima la ricostruzione scenografica, i costumi, la fotografia. Se qualcosa forse è al di sotto del buon livello è il cast, in alcuni personaggi si sente il fiato televisivo.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere