Giovedì 2 Luglio 2015
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
ANTEPRIME GRATUITE
FILM GRATIS
RECENSIONI NOVITA'
RECENSIONI FILM
RECENSIONI DVD
I FILM CHE USCIRANNO
GLI INEDITI
CULT MOVIE SCI-FI
SORRIDI CON NOI
PROSSIMAMENTE
LUOGHI COMUNI
ARTICOLI CINEMA
CINEMA E CURIOSITA'
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI E CINEMA
COLLABORA CON NOI
CONTATTACI
STAFF
FEED RSS
NEWS & RUMORS
SERIE TV
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Newsletter Cinemalia
Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato.
Ricevi HTML?
Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prossimamente
Hostage PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Luca Orsatti   
domenica 14 gennaio 2007

Hostage
USA: 2005. Regia di: Florent Siri Genere:Azione Durata: 133'
Interpreti: Bruce Willis
Recensione di: Luca Orsatti

Dopo aver fallito un negoziato per un ostaggio, il poliziotto Jeff Tally lascia Los Angeles per diventare capo della polizia in un paesino con un bassissimo tasso di criminalità. Quando tre ragazzi delinquenti mettono in pericolo la loro vita cercando di rubare la macchina di quella che sembrava una famiglia per bene... Onestamente questo ultimo film di Bruce Willis non mi ha convinto completamente. I primi 30 minuti sembrano promettere bene (compresi i titoli di testa molto ben fatti) e la storia, anche se dall’andamento prevedibile, riesce ad intrigare. Successivamente però il tutto va contorcendosi e l’intreccio narrativo non risulta sempre chiarissimo con conseguente perdita di tensione emotiva. La colpa va forse imputata al processo di adattamento (il film è tratto dal Best sellers "L’ostaggio" di Robert Crais) non riuscito del tutto. Buona comunque la parte conclusiva con discrete sequenze d’azione ed un colpo di scena non male che riesce a risollevare in parte le sorti della pellicola.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_home_1.png twitter_home_1.png facebook_home_1.png Site-Book


dvdstore_banner.png


Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Box Office
Avengers: Age of Ultron
Adaline - L'eterna giovinezza
Mia madre
Fast & Furious 7
Se Dio vuole
Samba
Black Sea
Home - A Casa
La famiglia Bélier
Sarà il mio tipo?
I Blu-Ray di giugno
Taken 3 - L'ora della verità
Birdman
Jupiter - Il destino dell'universo
The Gambler
Si accettano miracoli
Whiplash
Kingsman - Secret Service
Il settimo figlio
Nessuno si salva da solo
Sei mai stata sulla luna?
John Wick
Noi e la Giulia
Archivio per genere
Sondaggi
Il prezzo dei biglietti aumenta, cosa ne pensi?