HOME arrow Recensioni film arrow Azione arrow La battaglia dei tre regni
Lunedì 23 Ottobre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
La battaglia dei tre regni PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Domenico Astuti   
mercoledì 11 novembre 2009

La battaglia dei tre regni
Titolo originale: Chi bi
cINA: 2009 Regia di: John Woo Genere: Azione Durata: 148'
Interpreti: Tony Leung Chiu Wai, Takeshi Kaneshiro, Fengyi Zhang, Chang Chen, Jun Hu, Zhao Wei, Chiling Lin
Sito web: www.les-trois-royaumes-le-film.com
Nelle sale dal: 23/10/2009
Voto: 6,5
Trailer
Recensione di: Domenico Astuti
L'aggettivo ideale: Energico

labattagliadeitreregni_leggero.jpgIl film si basa sul romanzo omonimo di Guanzhong Luo scritto nel Tredicesimo Secolo.
Racconta un fatto storico che effettivamente è avvenuto nel 208 d.c. e divenuto un episodio popolare per i cinesi solo dopo la pubblicazione del romanzo.
Durante la Dinastia Han la Cina è divisa in tre parti: nel nord regna Han Xiandl, un giovane re pavido e succube del suo Primo Ministro, Cao Cao, uomo ambizioso, cinico e duro, che ha riunito parte del regno portando la guerra un po' dappertutto con ferocia e abilità; nel sud ci sono due deboli regni governati da re " buoni " e giusti verso il popolo.
Cao Cao, vuole riunire tutta la Cina e per farlo deve dichiarare guerra ai regni di Shu e di Wu; ma la vera intenzione di Cao Cao è di eliminare tutti i regni esistenti ed insediarsi come unico imperatore di una Cina unificata. Inizia così una campagna militare di proporzioni mai viste: ottocentomila soldati e una flotta di duemila navi, condotta dallo stesso Cao Cao.
Per contrastare queste forze i due regni attaccati decidono di stringere un'alleanza. I due re alleati sembrano spacciati con i viveri che scarseggiano e in enorme inferiorità numerica e militare, ma Zhou Yu e Zhuge Liang ricorrono alla loro intelligenza e alla loro esperienza militare per capovolgere l'esito delle battaglie. E' l'inizio di una guerra combattuta per terra e sulle acque del fiume Yangtze, che culminerà nella Battaglia delle Scogliere Rosse, il cui andamento segnerà tutta la storia della Cina a venire.

Il film è praticamente solo una lunga guerra e la sua preparazione, quindi le storie dei protagonisti sono marginali e di poco interesse, praticamente inutili da raccontarvi. Il regista John Woo è stato attratto da questa storia per più di vent'anni ma a quel tempo né la tecnologia né il mercato avrebbero potuto supportare un film di questa grandezza, l'opportunità si è materializzata nell'estate del 2004.
Il film è stato girato con grande dovizia e abilità tecnica, fuori dal comune ma proprio questa fluorescenza tecnica è il limite delle storie personali del tutto insignificanti. Un film di grande energia lungo centocinquanta minuti che strema un po' lo spettatore se rimane concentrato dall'inizio alla fine.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere