HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Azione arrow Prince of Persia - Le sabbie del tempo
Venerdì 26 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Prince of Persia - Le sabbie del tempo PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 43
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
giovedì 06 maggio 2010

Prince of Persia - Le sabbie del tempo
Titolo originale: Prince of Persia: The Sands of Time
USA: 2010. Regia di: Mike Newell Genere: Azione Durata: 116'
Interpreti: Jake Gyllenhaal, Ben Kingsley, Gemma Arterton, Toby Kebbell, Alfred Molina, Reece Ritchie, Richard Coyle, Gísli Örn Garðarsson, Steve Toussaint, Ambika Jois, Dave Pope, Luke Beach, Ronald Pickup, Daud Shah, Selva Rasalingam, Thomas DuPont, Stephen A. Pope, Charlie Banks
Sito web: www.disneypictures/princeofpersia
Nelle sale dal: 19/05/2010
Voto: 6,5
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Rocambolesco
Scarica il Pressbook del film
Prince of Persia - Le sabbie del tempo su Facebook

Prince of 
Persia - Le sabbie del tempo

Il regista Mike Newell ha alle spalle una lunga e variegata carriera registica, cinematografica e televisiva, iniziata molto presto, all’età di 22 anni. Si è saputo destreggiare tra progetti realizzati a Londra e quelli a Hollywood, includendo anche il teatro. I produttori, tra questi c’è Jerry Bruckheimer, che ha al suo attivo uno straordinario numero di produzioni di successo sia per il piccolo che per il grande schermo, hanno voluto che a dirigere l’avventura epica di Prince of Persia ci fosse proprio l’eclettico Newell, che riesce a passare con disinvoltura da un genere all’altro.

Persia VI secolo. Dastan, un ragazzino di strada, viene notato dal nobile Re Sharaman, che decide di adottare e crescere accanto ai suoi due figli Tus e Garsiv. Gli anni passano e Dastan è molto unito ai componenti della famiglia, considerato figlio e fratello a tutti gli effetti. I tre fratelli conducono una battaglia nei confronti della città di Alamut, considerata una Città Santa e quindi inviolabile, perché alcune spie riferiscono che vi vengono nascoste una quantità non trascurabile di armi. La città viene presa d’assedio e si fanno i festeggiamenti, Garsiv chiede a Dastan di onorare loro padre con un dono, in suo assenza, ma l’omaggio avvelenato porta Re Sharaman alla morte e Dastan incolpato di essere il suo assassino. Fugge insieme alla principessa Tamina, protettrice e custode di un segreto, per dimostrare la sua innocenza. Ciò che scoprirà sarà al di là di ogni aspettativa. Ad Alamut è custodita la clessidra con le sabbie del tempo, un dono degli dei per riavvolgere il tempo. Dastan e Tamina faranno di tutto per portare le cose al proprio posto.
L’idea che sta alla base è dovuta a Jordan Mencher, che ha creato il videogioco nel 1989. Ambientare una storia nella Persia del VI secolo era irresistibile, crea le fondamenta per un racconto epico avventuroso e unito al fantasy. Lo spunto è venuto dal videogioco ma la storia è stata sviluppata interamente dagli sceneggiatori, facendola propria.
Ciò che Newell ha voluto creare è un eroe astuto, affascinante e divertente al tempo stesso.
Un uomo che ha imparato a combattere e a misurarsi con se stesso e che non vede l’ora di mettere in pratica gli insegnamenti ricevuti. Possiede una dote unica, rispetto agli altri fratelli, quella di essere in grado di saltare da un tetto all’altro, camminare, quasi, sui muri, mostrando un’agilità fisica imparata da piccolo, per strada.

Il tema principale della pellicola è il mettere a frutto i talenti che si hanno, ognuno diverso dagli altri, ma non inferiore.
Si sottolinea come nonostante Dastan non sia di nobili origini il suo potenziale non sia inferiore agli altri, la virtù più grande sono i valori che si possiedono e come si mettono a frutto per riuscire a raggiungere un qualsiasi obiettivo, anche quello apparentemente insignificante. In una sequenza Re Sharaman dice a suo figlio che un uomo buono evita lo spargimento di sangue, ma un grande uomo si oppone a una battaglia ingiusta, facendo del suo meglio per scongiurarla. Parole sagge, che andrebbero ascoltate con più attenzione.
L’intento del regista è stato quello di dar vita a un film di puro intrattenimento, se poi si scorge anche una piccola riflessione da fare, usciti dalla sala, ben venga. L’epopea e l’avventura viene amalgamata al fantasy, avendo l’opportunità di usare gli effetti speciali per antichi labirinti sotterranei che celano le fondamenta di un’antica civiltà e la clessidra che ha il potere di riavvolgere il tempo. Che il nostro eroe riesca ha superare infiniti trabocchetti uno dopo l’altro “cadendo” sempre in piedi e senza un capello fuori posto può essere notato, ma non toglie la spettacolarità dell’azione.
Molto belle le scene d’azione in cui la macchina da presa effettua un rallenti per accentuare i movimenti dei personaggi.

Jake Gyllenhaal, nei panni di Dastan, riesce a infondere al suo personaggio quell’ingenua goffaggine che mostra nel rapportarsi a Tamina, o la sua aspirazione a essere considerato un combattente a tutto tondo dalla sua famiglia. Gyllenhaal fa di Dastan un eroe che mostra la sua semplicità, ingenuità e fiducia nei confronti del prossimo. Messi vicini è la figura femminile, quella che mostra malizia e scetticismo, pronta a difendersi da sola, se poi un aiuto arriva è meglio.
Dastan è un uomo di buoni sentimenti, che crede nella profonda bontà dell’essere umano.
Le riprese del film sono state effettuate in Marocco, nei mesi più caldi dell’anno tra luglio e agosto del 2008, per poi passare agli studi londinesi di Pinewood, dove sono state ricostruite intere aree dedicate alla città di Alamut. Gli scenari da Le mille e una notte fanno immergere lo spettatore in un epoca letta solo nei libri.
Prince of Persia è un film ricco d’azione, alla quale si mescola una buona dose di fantasy e l’avventura data dall’asperità di luoghi misteriosi e incantevoli. È un film che piacerà agli amanti del genere e non solo, bambini inclusi.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere