HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Azione arrow Run all Night - Una notte per sopravvivere
Domenica 28 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Run all Night - Una notte per sopravvivere PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 4
ScarsoOttimo 
Scritto da Domenico Astuti   
lunedì 04 maggio 2015

Titolo: Run all Night - Una notte per sopravvivere
Titolo originale: Run all Night
USA 2015 Regia di: Jaume Collet-Serra Genere: Azione Durata: 109'
Interpreti: Liam Neeson, Vincent D’Onofrio, Ed Harris, Nick Nolte, Joel Kinnaman, Bruce Mcgill, Holt McCallany, Genesis Rodriguez
Sito web ufficiale: www.runallnightmovie.com
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 30/04/2015
Voto: 6,5
Recensione di: Domenico Astuti
L'aggettivo ideale: Classico
Scarica il Pressbook del film
Run all Night - Una notte per sopravvivere su Facebook

runallnight_leggero.png Collet Serra è diventato un buon regista di film action, differerisce in meglio dai suoi colleghi di b-movie, perché in questo film non ci sono solo effetti speciali e ammazzamenti a go-go, ma cerca, in parte riuscendoci, di imbastire una trama in cui non sono solo dichiarati i temi cardini della storia ma c’è qualche tentativo di approfondimento, come un non-rapporto tra padre e figlio, un rapporto tra due amici criminali il primo diventato un boss della città e l’altro ex killer implacabile che si trascina tra deliri alcolici e sensi di colpa verso chi è stato costretto ad ammazzare quando era giovane, un parallelo tra i due attraverso i loro due figli assai differenti. Ma questa qualità narrativa forse deriva più dal bravo sceneggiatore Brad Ingelsby ( autore del bel film indipendente The Dynamiter, in cui sono presenti i temi di questo film e in modo più evoluto, come la tragedia dei rapporti padri-figli, i sensi di colpa e la redenzione, i rapporti di amicizia e i relativi tradimenti, fino alle cicatrici che si portano dentro i personaggi ). Tuttavia tornando a Run all Night, se non siamo dalle parti del B-movie con questa regia, non siamo nemmeno dalle parti di Brian De Palma e dei grandi registi hollywoodiani indipendenti. Collet Serra è un regista di provenienza spagnola, ha quarant’anni e forse ci potrà sorprendere nei film successivi, tenendo presente da dove ha iniziato: ricordiamo che il debutto sul grande schermo è con la pellicola di genere horror La maschera di cera (2005) con Paris Hilton, un teen-horror che serviva al lancio nel cinema della ricca ereditiera. Il secondo film è sul mondo del calcio e dirige il sequel di Goal!, Vivere un sogno (2007). Dopo Orphan (2009), dirige un film in cui riunisce un cast notevole ( Liam Neeson, Diane Kruger e Bruno Ganz ), Unknown – Senza Identità (2011). Dopo dirige Non-stop (2014), sempre con Neeson, e oggi giunge nelle nostre sale con Run all Night.

Jimmy Conlon ( un Neeson, ancora una volta macchina da guerra; ma con i tratti irregolari del volto e lo sguardo dimesso, con un fisico fuori taglia e dinoccolato, questa volta credibile nel ruolo di un antieroe che va incontro alla morte ) è un uomo alla deriva, vive da solo, beve in continuazione e si mantiene con gli oboli dei suoi amici di un tempo e del boss della mafia irlandese Shawn Maguire ( un invecchiato Ed Harris ), suo unico vero amico. I due grandi sensi di colpa che lo hanno messo al tappeto sono i tanti uomini che ha ucciso per Shawn, e verso suo figlio Michael che lo detesta e che non lo vuole più vedere ritenendolo causa della morte della madre e della sua infelicità sin da piccolo. Jimmy è stato un killer feroce e precisissimo, al punto che la polizia in passato non è mai riuscita ad arrestarlo nonostante i sospetti. Ma adesso è un vecchio che trascorre le giornate sdraiato in un bar ubriaco ed è ridotto così male che è costretto a vestirsi da babbo natale. Sembra tutto stabilito nella sua vita, ma la vita fa strani scherzi: suo figlio Micheal, che guida le limousine, si trova in mezzo ad una sparatoria tra sui clienti albanesi e il figlio di Shawn Maguire, Danny, criminale e tossicodipendente. Rischia di essere ucciso, si salva e scappa a casa ma solo grazie al padre non viene subito dopo ucciso da Danny. E così inizia una notte da fuggitivi inseguiti dai gangster di Shawn, dalla polizia più o meno corrotta e da un killer a pagamento. E fino all’alba succede di tutto come nei migliori action movie.

Una bella fotografia ( Martin Ruhe ) dallo stile noir, asciutto e sincopato. Una buona colonna sonora e un montaggio funzionale alla storia. Anche il cast è ben scelto e oltre ai due protagonisti bisogna ricordare Vincent D’Onofrio e in un cameo il mitico Nick Nolte ormai quasi irriconoscibile. Una nota a demerito è l’indecisione narrativa in cui si trova il protagonista ( Neeson ), tra il personaggio noir decadente sullo stile dei vecchi film anni Settanta ( se non Quaranta ) e la trasformazione in un improvviso e frenetico killer invincibile sul genere degli ultimi film d’azione stessi di Neeson, tipo Taken 1, 2 e 3.

Trailer



 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere