HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Azione arrow Sherlock Holmes - Gioco di ombre
Giovedì 25 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Sherlock Holmes - Gioco di ombre PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 31
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
martedì 13 dicembre 2011

Sherlock Holmes - Gioco di ombre
Titolo originale: Sherlock Holmes: A Game of Shadows
USA: 2011. Regia di: Guy Ritchie Genere: Azione Durata: 129'
Interpreti: Robert Downey Jr., Jude Law, Rachel McAdams, Kelly Reilly, Eddie Marsan, Geraldine James, Gilles Lellouche, William Houston, Affif Ben Badra, Jared Harris, Stephen Fry, Noomi Rapacen
Sito web ufficiale: www.sherlockholmes2.co.uk
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 16/12/2011
Voto: 7,5
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Trascinante
Scarica il Pressbook del film
Sherlock Holmes - Gioco di ombre su Facebook
Mi piaceCondividi questo articolo su Facebook

sherlockholmesgiocodiombre_leggero.pngIl leggendario detective, scaturito dalla penna di Sir Arthur Conan Doyle, torna nuovamente sul grande schermo con il sequel “Sherlock Holmes – Gioco di ombre” in un’avventura molto più impegnativa e pericolosa della precedente.
Guy Ritchie dirige Robert Downey Jr, Jude Law e un nutrito cast che si sposa perfettamente con i vari personaggi, su una sceneggiatura dei coniugi Michele e Kieran Mulroney.

Sherlock Holmes è intenzionato a scovare e fermare il professor Moriarty, dimenticandosi completamente dell’imminente matrimonio del Dr. Watson. Holmes, anche questa volta, riesce a coinvolgerlo nelle sue indagini, che porteranno i due amici a svelare un complotto atto a creare disordini inimmaginabili. In questa nuova avventura fanno la loro comparsa alcuni personaggi che i lettori dei racconti originali di Conan Doyle conoscono bene.
Il professor Moriarty è il genio del male con il quale si scontrerà il nostro detective.
Entrambi nutrono sincera stima per l’intelletto dell’altro, sempre impegnati a neutralizzare le mosse dell’avversario.
Poi c’è Mycroft Holmes, fratello maggiore di Sherlock, dotato come lui, ma più pigro. Se nel primo episodio si è dato più spazio e tempo ad esplorare i due personaggi principali, qui si approfondisce meglio la loro amicizia e si dà ampio spazio all’azione, fatta di combattimenti corpo a corpo, rincorse contro il tempo, esplosioni e tanta ironia, servita ad hoc per rendere la storia entusiasmante.
I travestimenti di Holmes abbondano e sono uno più spiritoso dell’altro. L’intento del regista e della produzione è stato quello di creare “un giallo che alzasse la posta in gioco per Holmes”. Holmes e Watson sono spinti agli estremi, mettendo alla prova la loro amicizia. Quella venutasi a creare tra i due è un legame fraterno.
Per il detective Watson è l’unico vero amico che abbia mai avuto e Ritchie ha mantenuto lo spirito con cui Conan Doyle aveva descritto il loro rapporto nei suoi racconti.

La storia è ambientata a fine ottocento, periodo in cui si iniziavano a profilare grandi cambiamenti e sconvolgimenti mondiali.
Il regista è riuscito ad amalgamare bene le diverse situazioni, rendendo credibili le manovre sovversive di Moriarty.
Per quanto riguarda la figura di Sherlock Holmes e il suo modo di indagare è certamente diverso dai racconti originali.
Ritchie ha tolto quell’aspetto datato per fare conoscere alle nuove generazioni peculiarità diverse: ha recuperato la destrezza fisica del personaggio, ha optato per abiti molto comodi eliminando il mantello e la pipa ricurva, mantenendo l’ironia e l’aspetto ludico. Una delle sequenze più divertenti e trascinanti del film è quella in cui Holmes si deve spostare a cavallo, suo punto debole, e opta per un pony. Robert Downey Jr. è stato abile nell’alternare il serio dal faceto del suo personaggio. Il suo Sherlock Holmes è irresistibile sotto ogni punto di vista.

Per ciò che riguarda l’aspetto tecnico il lavoro fatto è notevole. Il direttore della fotografia Philippe Rousselot è riuscito egregiamente a conferire un’atmosfera diversa in ogni situazione in cui i nostri si vengono a trovare.
Quella descritta è una Londra misteriosa, dall’atmosfera rarefatta, senza dimenticare la villa lussuosa sulle Alpi Svizzere, ricoperta dalla neve e con una posizione a strapiombo, che conferisce fin dalla prima immagine una sensazione di pericolo, oltre che di spettacolare bellezza.
La colonna sonora è un altro aspetto predominante del film. Le musiche curate dal veterano Hans Zimmer (con una carriera trentennale alle spalle) hanno echi internazionali: da quelli che richiamano la cultura gitana alla musica classica.
Non vi è dubbio che lo Sherlock Holmes ideato da Guy Richie e da Robert Downey Jr (che ci ha messo del suo) è sicuramente unico, stravagante e pungente quanto basta. È ricco di fascino e divertente, e saprà appassionare.

 

Commenti  

 
0 #5 Gianni 2012-01-10 21:30
Esco ora dal cinema. Guardavo l'orologio ogni mezz'ora non ne potevo più. Ero convinto di vedere un film sulla scaltrezza di Holmes, ho visto solo la scaltrezza con cui mi hanno fatto spendere i soldi al botteghino.
Citazione
 
 
-1 #4 viviana 2011-12-28 21:57
bellissimo film, davvero straordinario io ne sn innamorata
Citazione
 
 
+2 #3 Ferruccio 2011-12-26 20:07
La visione di questo film lascia decisamente di stucco, uno Sherlok Holmes che sembra più un Bruce Lee in bombetta e pipa. Dismesso il cappello a doppia visiera lo Sherlock che tutti conosciamo veste i panni di una specie di detective/premonitore capace di prevedere le future mosse di futuri combattimenti. Credevo di vedere un film più cerebrale che di azione ma mi sono pesantemente ricreduto, un film lungo ed alla decima scazzottata anche un pò ripetitivo. Tolte le scene di azione e le esilaranti gag di R. Downey Jr. rimane ben poco e si evidenzia una trama senza mordente che getta le basi per una continuazione speriamo "più solida". Ritchie è un buon regista ma troppo proiettato sul botteghino in questo film, le storia scarseggia ed anche i nostri motivi per vederne un eventuale seguito. Se dovessi definire questo film in una frase direi che è un lento film di azione!
Citazione
 
 
+4 #2 carlo 2011-12-26 01:03
concordo con andrea, davvero pessimo!
più che Sherlock Holmes sembra Indiana Jones, solo molto più noioso
nulla, ma proprio nulla a che vedere col personaggio di Conan Doyle, di cui usurpa il nome
non ha un minimo di classe, usa i cazzotti anzichè il cervello, non fa nemmeno l'investigatore, ma del resto non ha nemmeno un enigma da risolvere
mortalmente noioso e anche irritante
Citazione
 
 
+2 #1 Andrea 2011-12-20 07:37
Ok i giudizi sono soggettivi...però ragazzi, ma scherziamo?
Primo tempo lentissimo, trama banalissima senza nessun colpo di scena dall'inizio alla fine a parte gli sketch dei travestimenti sulle poltrone e armadi, finale al limite del ridicolo...è forse diventato un super eroe dei fumetti??????(Se sono tardo e non ho capito il finale spiegatemelo epr piacere)Il finale è imbarazzante per un film di questo livello!!!!!
E poi, scusate ma Sherlock Holmes non dovrebbe risolvere gialli? e qui il giallo e il mistero dove sarebbero visto che si sa chi è il cattivo e cosa vul fare fin dall'inizio??
Citazione
 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere