Domenica 28 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Solomon Kane PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 30
ScarsoOttimo 
Scritto da Nicola Picchi   
lunedì 07 giugno 2010

Solomon Kane
Titolo originale: Solomon Kane
Francia, Repubblica ceca, Gran Bretagna: 2009. Regia di: Michael J. Bassett Genere: Azione Durata: 104'
Interpreti: James Purefoy, Max von Sydow, Rachel Hurd-Wood, Patrick Hurd-Wood, Pete Postlethwaite, Alice Krige, Jason Flemyng, Mackenzie Crook, Philip Winchester, Ian Whyte, Andrew Whitlaw, Anthony Wilks, Mark O'Neal, Gordon Truefitt, Marek Vasut, Philip Waley, Christian Dunckley Clark, James Babson, Laura Baranik, Geoff Bell, Matthew Blood-Smyth, Brian Caspe, John Comer, Ryan James, Rory McCann, Andrea Miltner, Kenny Mitchell, Stewart Moore, Beryl Nesbitt, Samuel Roukin, Robert Russell, Ben Steel
Sito web: www.solomonkanethemovie.com
Nelle sale dal: 14/07/2010
Voto: 5
Trailer
Recensione di: Nicola Picchi
L'aggettivo ideale: Goffo
Scarica il Pressbook del film
Solomon Kane su Facebook

Solomon KaneNord Africa, 1600: Solomon Kane, mercenario inglese, conduce la ciurma della sua nave all’assalto di una fortezza nemica. Mentre i suoi uomini vengono decimati, Kane raggiunge la sala del trono per impossessarsi del tesoro.
Qui appare un demone dalla spada fiammeggiante, il quale gli annuncia che il diavolo reclama la sua anima. Dopo un breve combattimento, Kane si getta da una finestra e precipita in mare. Dopo qualche tempo lo ritroviamo in Inghilterra, dove ha abbracciato la vita monastica.
L’Abate lo espelle a causa di un sogno premonitore, e a Kane non resta che dirigersi verso il castello di famiglia, nel Devon. Lungo la strada incontra i Crowthorns, una famiglia di Puritani che vogliono imbarcarsi verso il Nuovo Mondo, ma scopre che la regione è caduta in mano ai seguaci dello stregone Malachi.

Solomon Kane è uno dei personaggi nati dalla penna del texano Robert E. Howard, certo meno noto rispetto a Conan, ma comunque protagonista di una nutrita serie di racconti, che venivano pubblicati negli anni ’30 su riviste pulp divenute leggendarie come “Weird Tales”. Al contrario dei più muscolari Conan o Kull di Valusia, Solomon Kane è un cupo Puritano dai rigidi principi morali che, nell’Europa e nell’Africa del XVII secolo, combatte il male in tutte le sue forme.
Kane è ossessionato da una missione, estirpare dal mondo demoni, streghe e stregoni, e la persegue con spietatezza monomaniacale. Questo ne fa il più repulsivo e il meno simpatico tra gli eroi degli universi “sword and sorcery” di Howard, tanto che si temeva una banalizzazione del personaggio che la buttasse in farsa alla maniera del “Van Helsing” di Stephen Sommers. Invece Michael J. Bassett rispetta le caratteristiche del Solomon Kane originale, senza tentare aggiornamenti alla moda e senza snaturarlo.
Il regista inglese ha esordito nel 2002 con il sorprendente “Deathwatch”, un horror originale ambientato nelle trincee della I Guerra Mondiale, a cui ha fatto seguito il buon “Wilderness” (2006), survival ambientato in un isola-prigione al largo delle coste britanniche. Visti i precedenti, in bilico tra l’horror e il thriller, sorprende un po’ trovarlo alla guida di un fantasy, sia pure dai toni marcatamente dark come “Solomon Kane”. I presupposti erano favorevoli, ma il genere non sembra essere nelle sue corde.

Gravato da una sceneggiatura (dello stesso regista) che spesso rasenta l’imbarazzante, da evidenti limiti di budget e da effetti CGI accettabili forse una decina d’anni fa, il film risulta tanto ambizioso nelle premesse quanto deludente nei risultati.
La fedeltà a Howard è indubbiamente positiva, ma non è garanzia di successo.
Bassett immagina per Kane un percorso di redenzione, da mercenario assassino e bestemmiatore a vendicatore d’ingiustizie, seguendo un’itinerario obbligato: soggiorno in monastero, conversione, rinuncia alla violenza, crocifissione cristologica e resurrezione come implacabile paladino della fede. Kane deve salvare la sua anima dannata, e per riuscirci deve trarre in salvo Meredith, una ragazza caduta nelle grinfie degli accoliti di Malachi, guidati da un misterioso cavaliere mascherato.
Il cavaliere è dotato di misteriosi poteri, e diffonde un’epidemia che rende le sue vittime una sorta di zombie, affamati di carne umana. Kane scoprirà a sue spese che quest’ultimo gli è più vicino di quanto immagini, e che il proliferare del male ha qualcosa a che vedere con la sua famiglia, con cui egli aveva troncato ogni rapporto da quando era stato diseredato dal padre.

Il taglio scelto da Bassett è cupo e serioso, e nel perseguire la sua aderenza al Kane letterario il regista è supportato da un buon James Purefoy che, con impegno degno di miglior causa, cerca di conferire sostanza al suo personaggio. Un’impresa improba, considerata l’ovvietà dei dialoghi e della sceneggiatura, la quale arranca fino al presunto colpo di scena finale. Lo scioglimento poi, che vede l’entrata in scena di un demone colossale realizzato con una computer grafica obsoleta, risulta ridicolo e frettoloso, sia per carenze strutturali che per la goffaggine dimostrata dal regista nel filmare le scene d’azione.
La fotografia di Dan Lausten è coerente con l’atmosfera del film, immergendo il paesaggio in una luce gelida, grigia e fangosa che ha poco dell’Inghilterra e molto della Repubblica Ceca, dove “Solomon Kane” è stato girato.

Una cosa che, unita a scenografie dall’aspetto posticcio e a costumi da trovarobato, dà la spiccata sensazione di trovarsi in un luogo che non esiste da nessuna parte, quello delle coproduzioni internazionali.
Oltre a Purefoy, attore di serie televisive, nel cast troviamo un sacrificato Pete Postlethwaite e Max Von Sydow, che, dopo il pessimo “Robin Hood”, sembra stoicamente rassegnato ad interpretare ruoli di padre nobile in film in costume. 
“Solomon Kane”, i cui diritti furono acquistati nel lontano 1997 e che doveva essere impersonato in prima battuta da Christopher Lambert , è stato concepito come primo capitolo di una trilogia, idea che ci si augura non abbia alcun seguito.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere