Martedì 27 Ottobre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
The Thieves PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 18
ScarsoOttimo 
Scritto da Nicola Picchi   
lunedì 11 febbraio 2013

Titolo: The Thieves
Titolo originale: Do dook deul
Corea: 2012. Regia di: Choi Dong-hoon Genere: Azione Durata: 135'
Interpreti: Kim Yun-seok, Simon Yam, Gianna Jun, Lee Jung-jae, Kim Hye-soo, Angelica Lee, Kim Hae-sook, Oh Dal-soo, Derek Tsang, Kim Soo-hyun
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: Inedito
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Nicola Picchi
L'aggettivo ideale: Transculturale
Scarica il Pressbook del film
The Thieves su Facebook

the_thieves_leggero.pngDopo un furto spettacolare in una galleria d’arte di Seoul, Yenicall, Chewingum, Popeye e Zampano ricevono un’offerta dal leggendario ladro e giocatore d’azzardo Macao Park.
Si tratta di portare a termine un grosso colpo in un casinò di Macao: l’obiettivo è rubare il “Tear of the Sun”, un diamante posseduto da Tiffany, amante del gangster cinese Wei Hong.

Dopo “Jeon Woo Chi: The Taoist Wizard” (2009), Choi Dong-hoon torna al suo sottogenere prediletto, l’”heist movie”, superando “The Host” nella classifica dei migliori incassi di sempre, ma perdendo lungo la strada le peculiarità specificamente coreane del suo cinema. Rispetto a “The Big Swindle” (2004) e al magnifico “Tazza: The High Rollers” (2006), “The Thieves” è modellato sui blockbuster americani alla “Ocean’s Eleven”, con una buona dose di riferimenti all’action-comedy hongkonghese per attrarre le platee asiatiche.
Per intendersi, dialoghi e personaggi dei film precedenti erano assai più legati alla cultura e alla società coreana, mentre qui si preferisce optare per un generico transculturalismo, come evidenziato anche dalle scelte di casting.
La decisione genera un prodotto sterilizzato dal sapore internazionalista, che ha smarrito qualsiasi senso di appartenenza ma che riacquista interesse nell’ultima parte, quando la vicenda si sposta di nuovo in Corea, a Busan.

“The Thieves” s’inserisce appieno nel genere di riferimento, e quindi il colpo, che sembrava organizzato in maniera impeccabile, è funestato da innumerevoli complicazioni, vendette e tradimenti incrociati, in un vertiginoso susseguirsi di twist narrativi, motivati da retroscena che si chiariranno una volta abbandonate le ambientazioni “glamour” di Hong Kong e Macao. Una sceneggiatura (di Choi e Lee Ki-cheol) miracolosamente bilanciata e il montaggio chirurgico di Shin Min-kyung evitano qualsiasi frammentazione narrativa, malgrado l’elevato numero dei comprimari in gioco.
Popeye e Pepsi intendono vendicarsi di Macao Park a causa di una rapina avvenuta anni prima, e progettano di impadronirsi del diamante, così come la bella Yenicall, la quale ha scoperto i loro piani. Il gangster Chen, il quale aveva già avuto a che fare con Wei Hong, preferirebbe invece lasciar perdere il diamante e mirare ai soldi del casinò.
Ma anche Macao Park ha un’agenda personale da seguire e il “Tear of the Sun”, forse, non è che un pretesto per raggiungere un diverso obiettivo. Nella complicata partita s’inseriscono anche la polizia di Hong Kong, interessata ad arrestare Wei Hong, e Julie, una poliziotta sotto copertura che si unisce alla banda di Chen. Come se ciò non fosse sufficiente, i rapporti tra i personaggi sono resi ancora più instabili dai legami sentimentali che li uniscono.
Pepsi e Macao Park, Popeye e Pepsi, Yenicall e Zampano, si destreggiano tra relazioni presenti e passate, che rischiano in ogni momento di scardinare fedeltà e alleanze, anche se la storia d’amore più riuscita, realmente commovente nella sua brevità, è quella tra Chen e Chewingum, destinata a terminare nella violenza.

Innumerevoli gli ammiccamenti al cinema di Hong Kong, soprattutto al tono scanzonato di alcuni vecchi film di John Woo, anche se le mirabolanti sequenze dell’inseguimento lungo le facciate di un palazzo devono qualcosa al “Chocolate” (2008) di Prachya Pinkaew. “The Thieves” è una macchina perfettamente oliata che Choi fa funzionare a pieno regime, 135 minuti di adrenalina pura ravvivati da dialoghi pungenti, molta ironia e un cast di prima grandezza. Gianna Jun, dopo 5 anni di assenza dal cinema coreano, trova con il personaggio di Yenicall il suo primo ruolo riuscito dai tempi di “My Sassy Girl” (2001), Kim Yun-seok (The Chaser, The Yellow Sea) è un carismatico e alquanto ammaccato Macao Park, mentre Simon Yam, ladro gentiluomo, porta a Chen tutto il suo charme naturale e la sua umanità.
Parimenti all’altezza Kim Hae-sook, premiata ai Daejong Film Awards come Miglior Attrice Non Protagonista, nel ruolo di Chewingum, Lee Jung-jae (The Housemaid) nel ruolo di Popeye, Kim Hye-soo (Pepsi), nonchè il sempre efficace caratterista Oh Dal-soo (Andrew). E in questo universo finzionale popolato da truffatori e giocatori d’azzardo, tra mafiosi cinesi, poliziotti doppiogiochisti, incursioni della SWAT ed evoluzioni che sfidano la legge di gravità, troviamo anche il tempo per ricordarci che il furto non è certo il peggiore dei peccati. Anche Cristo, in fondo, fu crocefisso tra due ladroni.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere