HOME arrow Recensioni Blu Ray arrow Azione arrow The White Storm (Blu Ray)
Venerdì 23 Giugno 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prossimamente
The White Storm (Blu Ray) PDF Stampa E-mail
Scritto da Francesca Caruso   
martedì 14 febbraio 2017

Titolo: The White Storm
Titolo originale: The White Storm
Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 07 Giugno 2016.

Film
Dopo “Connected”, nella collana Far East Film viene pubblicata una nuova splendida pellicola di Benny Chan “Thethe_white_storm_blu_ray_leggero.png White Storm” (2013) – distribuita in Dvd e Blu-ray dalla Tucker Film e CG Entertainment Link al Blu Ray - che vede tra i suoi protagonisti Louis Koo, affiancato impeccabilmente da Nick Cheung e Ching Wan Lau. Tin, Wai e Chow lavorano al dipartimento dell’antidroga hongkonghese e sono amici fin dall’adolescenza. Da anni ormai Chow è un’agente sottocopertura, inizia a sentirne il peso e vorrebbe stare vicino alla moglie in attesa del loro primo figlio. Tin, però, riceve l’ordine di organizzare una trappola per stanare il Buddha dalle Otto Facce, il narcotrafficante più difficile da rintracciare e cogliere in flagranza di reato che il dipartimento ha avuto finora, e ha ancora bisogno di Chow come infiltrato.
Tin e Wai lo convincono a portare a termine quest’ultima missione, che li vedrà fare i conti con un criminale astuto e la loro amicizia finire sull’orlo di un precipizio. Ognuno di loro perderà qualcosa e sopravvivere sarà arduo. Benny Chan – che ne co-scrive la sceneggiatura insieme a Manfred Wong – racconta una storia articolata resa in maniera egregia.
È un film d’azione, dal ritmo sostenuto e incalzante, completo dello spessore dei personaggi, delle rispettive vicende umane e di spettacolari colpi di scena, che tengono incollati allo schermo per le due ore e 15 minuti che Benny Chan ha confezionato. Durante tutto l’arco narrativo il cineasta fa emergere le diverse umanità dei tre poliziotti, che a dispetto di quello a cui vanno incontro mantengono inalterata la propria integrità. La loro fratellanza è messa a dura prova e può prendere vie inaspettate e tortuose, trasformarsi in qualcos’altro.
Molto bello e profondo è il racconto della loro amicizia, come vengono espresse la morale e l’etica che li accompagna e come si prendono cura di un affetto, della madre di Wai, soprattutto nella scena in cui ognuno di loro è l’altro agli occhi della madre ammalata. Benny Chan ha saputo bilanciare, sposandoli bene, i momenti di quiete – che raccontano gli affetti e i conflitti interiori dei personaggi – a quelli d’azione, ridefinendo una tensione che mette in apprensione lo spettatore.
I film di Benny Chan sono molto amati a livello internazionale. Dei suoi 21 film, sul mercato italiano oltre a “The White Storm” sono fruibili cinque titoli: “Senza nome e senza regole” (1998), “New Police Story” (2004), “Rob–B-Hood” (2006), “Connected” (2008) e “Shaolin” (2011). Il 12 agosto 2016 è uscito nelle sale cinesi la sua ultima fatica “Call of Heroes”, dove l’azione è creata dalle minuziose e precise coreografie acrobatiche di Sammo Hung, con la speranza che arrivi presto sul mercato italiano.

Video
Il Blu-ray “The White Storm” è distribuito dalla Tucker Film e CG Entertainment nella collana Far East Film e viene presentato nel formato 2.35:1 con codifica 1080 p. La qualità video è ottima. Di grande bellezza visiva e intensiva è la sequenza finale della sparatoria nel locale in cui tutti i divani e le poltrone rifulgono del color porpora, che cattura lo sguardo ancor prima dell’inizio dei giochi. E il fatto che possa far venire in mente il cinema di Johnnie To, non toglie bellezza alla scena, anzi. Il Blu-ray è confezionato in un’Amaray trasparente e possiede un Artwork interno con un’idea superlativa: sul lato destro è impressa un’altra cover del film con il divano porpora ben visibile dietro gli attori seduti a terra, poi la fascetta centrale con il titolo (così da poter cambiare la cover a proprio gusto). Sul lato sinistro è impressa un’immagine tratta dal film, con in alto a sinistra una breve biografia del regista e in basso la lista dei capitoli in cui è diviso.

Audio
“The White Storm” possiede un comparto audio potente e nutrito. Ci sono tre tracce per entrambe le lingue presenti: un DTS-HD Master Audio 5.1, un appagante Dolby Digital 5.1 e un Dolby Digital 2.0 sia per il doppiaggio italiano che per la lingua originale, per andare incontro alle esigenze di tutti, con sottotitoli in italiano e in italiano per non udenti. Gli effetti sonori danno il meglio di sé in ogni scena d’azione; è particolarmente apprezzabile la sequenza finale della resa dei conti. I dialoghi sono marcati, nitidi e al giusto volume.

Extra
Per quanto riguarda i contenuti speciali sono presenti un interessante Making of e vari Trailer della collana Far East Film.

Trailer

Francesca Caruso

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere