HOME arrow PROSSIMAMENTE: arrow Elegia di uno scrittore da ridere
Venerdì 21 Gennaio 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Elegia di uno scrittore da ridere PDF Stampa E-mail
Scritto da Ciro Andreotti   
venerdì 04 luglio 2014

Elegia di uno scrittore da ridere

“Oh ma te cosa fai ? No ma di preciso che fai come lavoro?” Un signore sui cinquanta parla in questi termini della nonna astigiana che spesso lo ospitava a casa e che non capiva cosa facesse quel nipote che il giorno della Laurea le aveva detto a chiare lettere: ” piuttosto che continuare a studiare mi sarei impiccato poi però il pezzo di carta l’ho preso più per te e per i miei, che per quel che mi interessava”.

faletti_giorgio.jpgSubito, per scacciare dubbi sul suo futuro lavorativo, il giovane Giorgino, così chiamato per via della sua dimensione minuta, apre da neo-laureato uno studio che con la legge ha poco a che fare, si tratta infatti di uno studio pubblicitario e di marketing, posto nel pieno centro di Asti; un modo come un altro per esorcizzare quella periferia distante dalla quale cercava di fuggire
Gli affari però non vanno molto bene e fra una commessa lavorativa e la seguente, in effetti ben poche, Giorgio riesce comunque a strappare qualche sorriso ai genitori e alla nonna, tutti sentitamente preoccupati del suo futuro professionale, al punto di esser certo che con la sua vena umoristica possa anche viverci; l’idea che gli passa per la mente diventa semplice e chiara non subito ma quasi e quindi in un battibaleno ‘arrivederci Asti’, che nella mite provincia piemontese non aveva decisamente voglia di restarci, e ‘Welcome Milano’, a cercare di mettere assieme pranzo e cena improvvisandosi comico e istrione assieme a gente di livello e talvolta anche di qualche anno più vecchia.

Sono quelli gli anni spensierati del Derby assieme a Teocoli, Abatantuono, Porcaro, Boldi e Claudio Bisio, anni duri dove Milano diventa una fucina di talenti per il mondo dello spettacolo degli ’80, anni nei quali si può imparare il mestiere da chi il mestiere lo sa fare e anche bene; a cercare di capire che la vita si vive una volta sola con un pizzico di sana e ironica allegria. Il balzo sul piccolo schermo per Giorgio è proprio sull’inizio degli anni ’80, prima in rai e poi in Fininvest,  in un coacervo di trasmissioni che avevano ereditato assieme a lui anche buona parte dei ragazzi del Derby. In quelle trasmissioni Giorgio allietava la platea con una serie di personaggi di sua invenzione: dal poliziotto meridionale, al ragazzino che inneggiava alla sua pazzia e all’amico Piero, perennemente assente, fino allo stilista omosessuale; attraversando prima il palco del Drive In e in seguito quello di Emilio, per arrivare fino alla conduzione di ‘Striscia la Notizia’, passando da una scena comica all’altra, capendo che la vita va sempre presa per quel che vale, ovvero come un giro di valzer che ricordi uno di chiglia.

La vita però a volte prende strane pieghe, anche quelle più inattese, a volte sotto forma di un infortunio che ti costringe a letto; così Giorgio, prima pubblicitario e poi comico si trasforma in un paroliere per cantanti famosi e per se stesso, con testi che a volte fanno ridere e altre volte riflettere; siamo nel 1994 e viene invitato a esibirsi sulle tavole del festival di San Remo, Giorgio sale sul palco e per una volta, a sorpresa, canta una canzone lenta come un requiem, una di quelle che narrano di dignità umana e di lavoro duro, che lui ne sa qualche cosa.
Il festival termina e Giorgio arriva sorprendentemente secondo, “Signor Tenente” si piazza difatti alle spalle di Aleandro Baldi, e per Giorgio, ormai con 43 anni sulle spalle, la svolta artistica potrebbe essere completata.
Troppo facile, troppo facile per chiunque ma non certo per lui, ancora una volta scopre la sua ennesima vena artistica, o almeno un piacevole anfratto del suo personalissimo estro, si mette nuovamente al computer e non scrive più solo testi di canzoni per sé o per altri, si mette a scrivere qualche cosa di più complesso e complicato, si mette a scrivere settecento pagine di getto di un thriller fiume, con un colpevole che si intravede già dopo poche pagine ma che ti tiene incollato come il bostik fino alla sua conclusione.
Un romanzo che inizialmente nessuno vuole pubblicare, un romanzo che però una volta pubblicato bucherà le classifiche di vendita del 2002, trasformando Giorgio, lo studente svogliato di oltre vent’anni prima, nel caso letterario di quell’estate, al punto di scomodare De Laurentiis a comprarne i diritti per farne un film.
Una vita quindi che si alterna fra mille passioni: la musica, il palcoscenico tv e quello cinematografico, come dimenticare il terribile professor Martinelli di “Notte Prima degli Esami”; ma anche il doppiaggio, la pittura, l’automobilismo e i libri, che sarebbero diventati sette fra poco e tutti curati con una dovizia certosina e una documentazione degna di uno scrittore d’antan. Adesso forse i genitori e la nonna sarebbero contenti di quel ragazzino svogliato, chi può dirlo, se ne sono andati tutti esattamente come Giorgio, passato dalla porta principale senza rulli di tamburi e senza clamore, salutando con un inchino profondo e lento, sorridendo alla vita che gli sfumava fra le mani con quei suoi occhi profondi.

Ah si dimenticavo … fra le professioni di Giorgio c’era anche quella di sosia, domandate a Peter Gabriel che finalmente non dovrà più dopo un concerto, firmare autografi sui CD del Giorgino. Ora la catarsi è finalmente completa “Shock the Monkey” e ridi in pace Giorgio Faletti, ovunque ti trovi. Click !

Ciro Andreotti

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere