HOME arrow ARTICOLI CINEMA: arrow Cinema e Cinema arrow Oscar 2018: secondo William Hill la sfida è tra “The shape of water” e “Tre manifesti a Ebbing, Miss
Mercoledì 12 Dicembre 2018
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
jurassic_world_il_regno_distrutto_160x600.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Il caso Fitzgerald News
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Prossimamente
Oscar 2018: secondo William Hill la sfida è tra “The shape of water” e “Tre manifesti a Ebbing, Miss PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
venerdì 02 marzo 2018

Oscar 2018: secondo William Hill la sfida è tra “The shape of water” e “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”

Secondo il bookmaker Guillermo Del Toro non avrà rivali nella categoria Miglior Regista; il film di Martin McDonagh, invece, è in testa ai pronostici per la vittoria di Miglior Film
Al Dolby Theatre di Los Angeles fervono i preparativi per la 90ª edizione degli Oscar e, in attesa di sentir pronunciare ufficialmente il fatidico “And the winner is...”, William Hill, il più autorevole bookmaker britannico, rivela le pellicole e gli attori favoriti per la vittoria delle statuette più prestigiose.
Riflettori puntati su The Shape of Water e Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Protagonista dell’edizione 2018 degli Academy Awards sarà la sfida tra The Shape of water, firmato da Guillermo Del Toro, e Tre manifesti a Ebbing, Missouri, diretto da Martin McDonagh. Entrambi arrivano alla cerimonia di premiazione con un biglietto da visita di tutto rispetto: tredici candidature nel primo caso e sette nel secondo.
Le due pellicole si contenderanno, in particolare, la statuetta per Miglior Film. In questa categoria gli esperti di William Hill vedono McDonagh favorito: la vittoria di Tre manifesti a Ebbing, Missouri è quotata a 1.80, mentre il successo del capolavoro del regista messicano è in vetrina a 2.62.
Nettamente inferiori le probabilità di vittoria degli altri film in gara: se, infatti, Lady Bird è in lavagna a 10.00, Dunkirk di Christopher Nolan spicca a 34.00, mentre scendono di molto le quotazioni per Chiamami col tuo nome  e The Post, il cui moltiplicatore arriva a 67.00. Inoltre, sale vertiginosamente la quota per la vittoria di L’ora più buia e Il filo nascosto: addirittura 101.00 in entrambi i casi.
Se a insidiare le chance del suo The shape of water di vincere il premio come Miglior Film c’è la pellicola con Frances McDormand, pare che, invece, Guillermo del Toro non debba temere rivali nella categoria Miglior Regista: quotato a 1.10, infatti, stacca notevolmente gli altri candidati, a partire da Christopher Nolan, in seconda posizione (7.00). Il divario non fa che aumentare quando si prendono in considerazione le probabilità di Greta Gerwig, in gara con Lady Bird e quotata a 11.00, di Jordan Peele (51.00), al suo debutto dietro la macchina da presa con Get out, e di Paul Thomas Anderson (67.00), regista de Il filo nascosto.

Attori protagonisti: statuette per Frances McDormand e Gary Oldman
I quotisti di William Hill hanno individuato i favoriti non solo tra i registi, ma anche tra chi si è guadagnato la candidatura stando davanti alla camera da presa. Guardando ai moltiplicatori proposti nelle categorie Miglior Attore e Migliore Attrice protagonista, sembra che ci siano davvero pochi dubbi sul nome dei vincitori. Tra gli interpreti maschili Gary Oldman, nei panni di Winston Churchill, è ampiamente favorito (1.04), così come Frances McDormand (1.08), nel ruolo di Mildred Hayes, tra le attrici.
Nel caso in cui i pronostici venissero confermati, la talentuosa artista americana porterebbe a casa, a distanza di oltre vent’anni da quella aggiudicatasi per Fargo, la sua seconda statuetta; per l’attore britannico, già nominato nel 2012 per il suo ruolo in La talpa, sarebbe invece il primo Oscar.
Tra i due favoriti e gli altri candidati il divario è notevole: basti pensare che la vittoria di Daniel Kaluuya, protagonista di Get out, è data a 15.00, mentre quella di Saoirse Ronan per Lady Bird vale 10.00. Tra i migliori attori in lizza per il premio anche Timothée Chalamet (17.00), Elio nel discusso Chiamami col tuo nome, Daniel Day-Lewis (21.00) e Denzel Washington (34.00).

Sam Rockwell e Allison Janney: Oscar in arrivo?
Non solo Frances McDormand: il cast di Tre manifesti a Ebbing, Missouri è in corsa anche per una statuetta nella categoria Miglior Attore Non Protagonista. In questo caso il nome più accreditato è quello di Sam Rockwell (1.14), che nel film veste i panni dell’agente Jason Dixon, mentre il successo del collega Woody Harrelson, sullo schermo lo sceriffo Bill Willoughby, moltiplica la posta per 21.00. William Hill offre la stessa quota anche per Richard Jenkins e Christopher Plummer, mentre la vittoria di Willem Dafoe è quotato a 6.00.
Tra le Attrici Non Protagoniste la favorita è Allison Janney (1.16), candidata per il suo ruolo in Tonya, seguita da Laurie Metcalf: il moltiplicatore associato al suo successo sale, però, a 5.50. Più improbabile, secondo William Hill, l’assegnazione della statuetta alle altre candidate, con quote che oscillano tra 21.00 (per Lesley Manville in Il filo nascosto e Mary J. Blidge in Mudbound) e 26.00 (Octavia Spencer in The Shape of water).
“I veri protagonisti dell’offerta di William Hill sono gli utenti, in funzione dei quali il ricco palinsesto di giochi viene costantemente aggiornato e ottimizzato. Ed è proprio per venire incontro alle loro esigenze e assecondare le loro passioni che, oltre a un’ampia selezione di scommesse sportive, William Hill propone divertenti opzioni di gioco sugli appuntamenti più attesi a livello internazionale, garantendo un intrattenimento da star.” afferma William Hill.

Le quote in dettaglio*:
Vincitore Miglior Film:
1.80 Tre manifesti a Ebbing, Missouri; 2.62 The shape of water; 10.00 Lady Bird; 13.00 Get out; 34.00 Dunkirk; 67.00 Chiamami col tuo nome; 67.00 The Post; 101.00 L’ora più buia; 101.00 Il filo nascosto
Vincitore Miglior Regista:
1.10 Guillermo Del Toro (The shape of water); 7.00 Christopher Nolan (Dunkirk); 11.00 Greta Gerwig (Lady Bird); 51.00 Jordan Peele (Get out); 67.00 Paul Thomas Anderson (Il filo nascosto)
Vincitore Miglior Attore Protagonista:
1.04 Gary Oldman (L’ora più buia); 15.00 Daniel Kaluuya (Get out); 17.00 Timothée Chalamet (Chiamami col tuo nome); 21.00 Daniel Day-Lewis (Il filo nascosto); 34.00 Denzel Washington (Roman J Israel, Esq.)
Vincitore Miglior Attrice Protagonista:
1.08 Frances McDormand (Tre manifesti a Ebbing, Missouri); 10.00 Saoirse Ronan (Lady Bird); 15.00 Sally Hawkins (The shape of water); 17.00 Margot Robbie (Tonya); 51.00 Meryl Streep (The Post)
Vincitore Miglior Attore Non Protagonista:
1.14 Sam Rockwell (Tre manifesti a Ebbing, Missouri); 6.00 Willem Dafoe (Un sogno chiamato Florida); 21.00 Christopher Plummer (Tutti i soldi del mondo); 21.00 Richard Jenkins (The shape of water); 21.00 Woody Harrelson (Tre manifesti a Ebbing, Missouri)
Vincitore Miglior Attrice Non Protagonista:
1.16 Allison Janney (Tonya); 5.50 Laurie Metcalf (Lady Bird); 21.00 Lesley Manville (Il filo nascosto); 21.00 Mary J. Blidge (Mudbound); 26.00 Octavia Spencer (The shape of water)
*Le quote sono soggette a variazione.

William Hill Group
Fondato nel 1934, William Hill, The Home of Betting, è leader mondiale nel betting e gioco online con circa 16.000 dipendenti e una rete capillare di circa 2.400 sale scommesse nel Regno Unito. Il sito di William Hill è tra le piattaforme leader nel settore delle scommesse e del gioco online e gli utenti possono accedere ai servizi della piattaforma anche tramite smartphone e tablet. Dal 2012 è presente anche negli Stati Uniti con punti fisici e servizi online in Nevada ed è risk manager per la Lotteria di Stato sportiva del Delaware a dal 2013 è tra i principali player del mercato in Australia in seguito all’acquisizione di Sportingbet Australia e tomwaterhouse.com. William Hill PLC è quotata al London Stock Exchange (WMH.L) e il Gruppo genera ogni anno ricavi per 1,6 miliardi di sterline.
William Hill opera in Italia dal 2011 attraverso la piattaforma www.williamhill.it con licenza AAMS permettendo ai propri consumatori la possibilità di accedere a una completa offerta di prodotti online – tra cui sport, casinò, poker, bingo – anche da mobile con la app per dispositivi iOS e Android.

0000.jpg

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Non ci resta che vincere
Tito e gli alieni
Perfetti sconosciuti
Il sacrificio del cervo sacro
Orecchie
Searching
Una vita spericolata
E' nata una stella
La terra dell'abbastanza
Dante va alla guerra
BlacKkKlansman
The Infiltrator
La profezia dell'armadillo
Sulla mia pelle
Gotti – Il Primo Padrino
Il tuttofare
The End? L'inferno è fuori
Ride
Io sono tempesta
Io c'è
Stronger, io sono più forte
Schegge di paura
Broadway Danny Rose
Il giovane Karl Marx
Come un gatto in tangenziale
La truffa del secolo
La truffa dei Logan
Monitor
Dogman
Un sogno chiamato Florida
Ippocrate
End of Justice - Nessuno è innocente
Ogni maledetta domenica
Paterno
Made in Italy
Rimetti a noi i nostri debiti
Abracadabra
Benvenuto in Germania
Avengers: Infinity War
I segreti di Wind River
Molly's Game
Il premio
Tonya
Strange Days
Omicidio al Cairo
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere