HOME arrow ARTICOLI CINEMA: arrow Cinema e Cinema arrow Sal: trailer del film "perduto" diretto da James Franco
Lunedì 15 Agosto 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
nightmare-alley-728x140.jpg
Sal: trailer del film "perduto" diretto da James Franco PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
mercoledì 02 ottobre 2013

Sal: trailer del film "perduto" diretto da James Franco

In un'annata piena zeppa di film girati, interpretati, scritti e prodotti da James Franco, viene recuperato Sal, il biopic che l'attore e regista ha dedicato all'attore di Gioventù bruciata Sal Mineo. Presentato in Orizzonti alla Mostra del cinema di Venezia nel 2011.

Che James Franco (35 anni ad aprile) non si fermi manco per dormire lo abbiamo ben notato nel corso degli ultimi anni.
Solo alla 70. Mostra del Cinema di Venezia era “spalmato” ovunque nelle varie sezioni: nel concorso ufficiale c’era il suo discusso ma coraggioso Child of God; in Orizzonti c’era Palo Alto, tratto dal suo libro di storie brevi e nel quale compare anche come attore; nel fuori concorso c’era A Fuller Life, documentario su Sam Fuller in cui Franco legge alcune memorie del regista, e c’era anche il suo corto firmato per l’omaggio collettivo ai 70′anni della Mostra Venezia 70 - Future Reloaded.

E questo solo a Venezia! All’inizio del 2013 Franco è stato occupato nella promozione di Spring Breakers, in cui offre una delle sue prove migliori e più pazze in assoluto nel ruolo del gangster viscido ma dal cuore d’oro Alien (che forse avrà un film tutto suo). Ed ha poi girato assieme a Travis Mathews il sottovalutato Interior. Leather Bar, presentato al Sundance e a Berlino. Ed ha poi girato As I Lay Dying, in concorso all’Un Certain Regard del Festival di Cannes 2013. Ed ha poi già finito di girare il biopic su Bukowski, e lo vedremo come attore in Third Person di Haggis, e…

Non ne avete abbastanza di James Franco? Bene! Perché proprio il 2013 è l’anno in cui viene recuperato dal nulla l’ormai perduto Sal, il biopic sull’attore Sal Mineo che Franco aveva presentato in Orizzonti alla Mostra di Venezia nel 2011.
Il film è uno dei primi tasselli che il Franco regista ha dedicato alla sua esplorazione della cultura e dei miti LGBT.

Sinossi:
"Sal di James Franco racconta le ultime ore della vita dell’attore Sal Mineo, ex idolo giovanile e protagonista di film di grande successo come Rebel Without a Cause ed Exodus. Benché ispirato a eventi reali, il film non è una biografia tradizionale; ci conduce infatti in un viaggio intimo che ripercorre l’ultimo giorno della vita di Mineo.
Il 12 febbraio 1976, Sal Mineo non era più il fenomeno di un tempo, ma, dopo anni di penosi insuccessi, stava finalmente trovando la strada per diventare l’attore e regista che a lungo aveva desiderato essere.
Avrebbe dovuto girare il suo primo lungometraggio e mancavano solo pochi giorni alla prima di una pièce che gli aveva già procurato recensioni entusiastiche a San Francisco. La vita di Sal Mineo si stava finalmente assestando quando fu brutalmente troncata da un aggressore solitario e da un delitto insensato. In Sal il pubblico ha accesso al mondo di Mineo, assiste alle sue ultime ore, con gli alti e i bassi, i momenti elettrizzanti e quelli banali, che finiscono con il condurre a una conclusione scioccante e orrenda."


Se Sal risulta comunque un film “sincero”, è grazie alla sua prova e all’approccio di Franco, che descrive così il suo lavoro:

"Quando fu assassinato, Sal Mineo aveva 37 anni ed era sul punto di rilanciare la sua carriera. Aveva iniziato come bambino prodigio, e a 15 anni recitava a fianco di James Dean in Rebel Without a Cause, film che valse a entrambi una candidatura agli Oscar. Da giovane Sal ebbe un successo incredibile, sia come attore, sia come cantante; ma dai vent’anni in poi, per motivi in parte indipendenti da lui, perse la stima di cui aveva goduto all’inizio della carriera. Da ventenne e trentenne stentò a trovare lavoro, senza raggiungere mai il successo di cui aveva goduto in precedenza. Visse cioè la tragedia comune a tanti artisti, totalmente dedicati al proprio lavoro ma senza sbocchi. Ma fino all’ultimo Sal si batté per la libertà d’espressione, sforzandosi di trovare il modo per creare opere innovative e interessanti. I giornali scandalistici riportarono la sua uccisione lasciando intendere, senza alcuna prova, che si fosse trattato di una faccenda di droga, o che l’assassino fosse un amante. Da allora il ricordo di Sal è stato macchiato da queste congetture in malafede. Questo film è il ritratto di un artista gentile e sensibile nelle sue ultime ore di vita."

Sal uscirà negli States grazie a Tribeca Films prima in VOD il 22 ottobre (la stessa data in cui sarà disponibile anche As I Lay Dying), poi in alcune sale selezionate il 1 novembre.
Per l’occasione sono stati divulgati il trailer - che fa apparire il film più arty e patinato di quel che è.

Trailer

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere