HOME arrow PROSSIMAMENTE: arrow Stasera in tv su Italia 1: "Captain America - Il primo vendicatore"
Giovedì 27 Gennaio 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Stasera in tv su Italia 1: "Captain America - Il primo vendicatore" PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
lunedì 06 aprile 2015

Stasera in tv su Italia 1: "Captain America - Il primo vendicatore"

Italia 1 stasera propone "Captain America - Il primo vendicatore", cinecomic Marvel del 2011 diretto da Joe Johnston (Jurassic Park 3) e interpretato da Chris Evans, Hugo Weaving e Stanley Tucci.

Sinossi
È il 1941, e il mondo è lacerato dalla Guerra. Dopo aver ripetutamente cercato di arruolarsi nell’esercito per combattere al fianco dei suoi fratelli e delle sue sorelle nelle Forze Alleate, il giovane e gracile (circa 50 Kg) Steve Rogers (Chris Evans) entra a far parte di un programma sperimentale che lo trasformerà nel Super‐Soldato conosciuto come Captain America.
Nella sua nuova muscolare incarnazione, Captain America unisce le forze con il suo amico Bucky Barnes (Sebastian Stan) e la sua confidente Peggy Carter (Hayley Atwell), sotto il comando del Colonnello Chester Phillips (Tommy Lee Jones), per dichiarare Guerra all’organizzazione malefica HYDRA, la più oscura divisione scientifica nazista, guidata dal malvagio Teschio Rosso (Hugo Weaving).

Considerazioni
Il regista Joe Johnston non nuovo al filone supereroi, suo Le avventure di Rocketeer, riesce a miscelare a dovere una patriottica ambientazione a sfondo bellico, un protagonista adeguato ed un comparto tecnico di altissimo profilo, tutti elementi che gli permettono di allestire dell'intrattenimento piuttosto efficace, a cui il regista con citazioni e omaggi da Star Wars a Indiana Jones aggiunge humour e dinamismo.
Captain America: Il Primo Vendicatore riesce, anche senza brillare, là dove il Lanterna verde di Martin Campbell e in parte il Thor di Kenneth Branagh hanno fallito, dare credibilità al lato più umano di un supereroe e soprattutto al comparto attori/personaggi che lo supportano, anche se bisogna ammettere che il Teschio Rosso di Hugo Weaving non buca lo schermo se non per l'inquietante make-up e alla bella e brava Hayley Atwell è riservato quasi lo stesso destino della altrettanto sottoutilizzata Natalie Portman di Thor.
In conclusione, pur non raggiungendo le vette di un Iron Man, ma in quel caso è l’elemento Robert Downey Jr. a fare la differenza, il debutto di Captain America su grande schermo può dirsi riuscito e pronto ad evolvere in un promettente franchise..

Curiosità
- Nella prima scena con Zola e Schmidt, Schmidt sta guardando le immagini del Tesseract tra cui una ripresa ritoccata di una sezione di un famoso portale in legno intagliato da una chiesa di Hylestad in Norvegia . La scultura raffigura l'eroe Sigfrido che il fabbro Regin a forgiare una spada, che Sigurd userà per uccidere il drago Fafnir. Il Tesseract è stato inserito tra i due uomini.

- Chris Evans ha rifiutato il ruolo tre volte prima di accettare la parte su insistenza di regista e produttori. Per la parte ha percepito un compenso di 300.000$.

- Per prepararsi al suo ruolo di Bucky, l'attore Sebastian Stan ha tratto ispirazione dalla miniserie tv Band of Brothers.

- Stanley Tucci ha accettato il ruolo del Dr. Erskine perché la parte gli ha permesso di usare un accento tedesco, cosa che ha sempre voluto fare.

- Il film è stato originariamente pensato per essere un film indipendente, ma dopo che Joss Whedon è stato assunto per dirigere The Avengers gli venne data una copia della sceneggiatura del film su cui ha eseguito un paio di riscritture per legarlo maggiormente all'universo cinematografico Marvel.

- La maggior parte delle riprese in digitale sono state realizzate da una società denominata LOLA specializzata in "chirurgia plastica" digitale. La tecnica ha eseguito una riduzione fisica di Chris Evans in due diverse dimensioni. Hanno girato ogni scena di Steve magro almeno quattro volte: una volta come una scena normale con Evans e gli altri attori del cast; una volta con solo Evans davanti a uno schermo verde così la sua figura poteva essere ritoccata in digitale; di nuovo con tutti in scena, ma con Evans assente in modo che Steve poteva essere rimpicciolito e reinserito nella scena e infine con una controfigura che mimava le azioni di Evans. Quando Evans ha dovuto interagire con altri personaggi in scena si è dovuto abbassare o alzare sia lui che gli altri attori per far si che lo Steve magrolino risultasse più basso in confronto. Per i primi piani i colleghi attori di Evans hanno dovuto guardare alcuni segni sul suo mento che rappresentavano il punto in cui i suoi occhi sarebbero stati dopo il processo di rimpicciolimento, mentre Evans ha dovuto guardare i segni al di sopra delle teste degli attori che rappresentavano i loro occhi. La seconda tecnica ha visto la sovrapposizione della testa di Evans su quella della controfigura, Questa ultima tecnica è stata utilizzata per lo più quando Evans era seduto o sdraiato, oppure quando è stato richiesto un minimo di recitazione fisica.

- Il futuristico aereo dell'Hydra è basato su veri progetti tedeschi della seconda guerra mondiale come il bombardiere Horten H.XVIII  e il caccia Triebflügeljäger.
.
- Hayley Atwell ha basato la sua interpretazione di Peggy Carter su Ginger Rogers: "Lei può fare tutto quello che fa Capitan America, ma all'indietro e con i tacchi alti".

- L'auto di Johann Schmidt / Teschio Rosso è stata costruita da zero sopra il telaio modificato di un camion,. Era lunga 7 metri e larga due metri e mezzo. Il suo design è ispirato alle Mercedes 540K e alla Mercedes G4.

- Il cameo di Stan Lee in questo film è un'eccezione nella tradizione in cui lui appare in tutti i film con i supereroi di Marvel Comics. In questo caso Lee non aveva nulla a che fare con la creazione iniziale di Captain America (creato da Joe Simon e Jack Kirby nel 1941), ma Lee insieme a Jack Kirby è stato responsabile del rilancio e del rinnovato successo del personaggio nel 1964 ristabilendolo come una figura importante nell'universo Marvel-

- Nella versione dei fumetti lo scudo di Captain America si dice sia composto da un misto di Vibranio e Adamantio. A causa però dei film X-Men/Wolverine (che non fanno parte dell'universo "Marvel Studios") si è lasciata la parte relativa all'adamantio fuori dal film per evitare confusione negli spettatori. che avrebbero potuto pensare che si trattasse di un riferimento a Wolverine. Il Vibranio è un elemento immaginario dell'universo Marvel che viene dal paese di Wakanda, terra natia di Black Panther un altro supereroe Marvel,

- Gli Asgardiani di Thor sono gli "Dei" a cui si fa riferimento per tutto il film.

- Anche se nel film la fiala di siero rubato dall'agente Hydra si rompe, un'altra appare nel film L'incredibile Hulk per essere iniettata ad Emil Blonsky (facendo di lui Abominio). Si può anche vedere "Vita- Ray" scritto sul contenitore di stoccaggio refrigerato. Secondo la mitologia dei fumetti furono fatti molti tentativi di replicare l'esperimento del super-soldato, ma per un motivo ancora inspiegabile il siero ha funzionato solo su Steve Rogers.

- Scudi di diversi materiali sono stati utilizzati a seconda delle necessità durante le riprese. Scudi di gomma sono stati utilizzati per quando Captain America colpiva persone. Per le scene in cui metteva lo scudo sulla schiena alcuni magneti sono stati usati per tenerlo in posizione. In molte delle scene in cui si vede lanciare lo scudo, l'attore Chris Evans mimava le azioni di lanciare e recuperare lo scudo che veniva poi aggiunto in seguito utilizzando CG.

- Lo scudo di Captain America utilizzato nelle fasi iniziali del film è simile a quello utilizzato nel primo numero del fumetto Captain America. Lo scudo è stato cambiato nel fumetto dopo che l'editore del fumetto "The Shield" si lamentò del fatto che Captain America fosse troppo simile al loro personaggio.

- Il regista Louis Leterrier dopo aver visto alcuni concept art per il film si era offerto di girarlo, ma Marvel Studios rifiutò. Tuttavia il suo film L'incredibile Hulk include una piccola apparizione di Captain America in una scena tagliata. ambientata nell'Artico in cui si può vedere il corpo di di Steve Rogers all'interno di una lastra di ghiaccio .

- Questo è il quinto adattamento live-action del supereroe. Il primo fu il serial cinematografico anni '40 Captain America, il secondo il film tv Captain America e il suo sequel Captain America II : Death Too Soon e il quarto il film per il cinema anni '90 Captain America di Albert Pyum.

- Howard Stark alla fine trova il Tesseract perduto, il che lo porta a creare disegni della struttura del cubo e della sua potenza complessiva, schizzi e stampe che possono essere visti in una scatola di scartoffie che Tony Stark sta esaminando in Iron Man 2.

- Il film costato 140 milioni di dollari ne ha incassati worldwide circa 370.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere