HOME arrow RECENSIONI FILM arrow Commedia arrow Basta che funzioni
Sabato 22 Novembre 2014
Cinemalia Menù
HOME
ANTEPRIME GRATUITE
FILM GRATIS
RECENSIONI NOVITA'
RECENSIONI FILM
RECENSIONI DVD
I FILM CHE USCIRANNO
GLI INEDITI
CULT MOVIE SCI-FI
SORRIDI CON NOI
PROSSIMAMENTE
LUOGHI COMUNI
ARTICOLI CINEMA
CINEMA E CURIOSITA'
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI E CINEMA
COLLABORA CON NOI
CONTATTACI
STAFF
FEED RSS
NEWS & RUMORS
SERIE TV
Cerca in Cinemalia
Newsletter Cinemalia
Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato.
Ricevi HTML?
Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Pubblicità
Anteprima TFF

Retrospettiva Sono Sion
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)

Libri & Cinema
Prossimamente
Basta che funzioni PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Domenico Astuti   
mercoledì 23 dicembre 2009

Basta che funzioni
Titolo originale: Whatever Works
USA, Francia: 2009 Regia di: Woody Allen Genere: Commedia Durata: 92'
Interpreti: Larry David, Adam Brooks, Lyle Kanouse, Patricia Clarkson, Evan Rachel Wood, Michael McKean, Clifford Lee Dickson, Yolonda Ross, Carolyn McCormick, Henry Cavill, Ed Begley Jr., Steve Antonucci, John Gallagher Jr., Nicole Patrick
Sito web: www.sonyclassics.com/whateverworks
Nelle sale dal: 18/09/2009
Voto: 7,5
Trailer
Recensione di: Domenico Astuti
L'aggettivo ideale: Magico

bastachefunzioni_leggero.jpgDopo tre film fatti in Europa, Allen torna nella sua New York. Riprende la magica leggerezza degna di un romanzo di Turgenev, di un brano di Chopin; degno del migliore Allen. Sì, qualcuno dice che è il “solito” film di Woody, sempre lo stesso; e che male c’è?
Se è scritto alla grande, diretto magistralmente e recitato al meglio. E poi quanti grandi registi hanno fatto “sempre lo stesso film”. E poi in questi anni dal prodotto cinematografico conformista, televisionato, già visto.

E’ un film in cui si respira un’aria di libertà, di innocenza, di levità, di assurda purezza.
Pieno di battute che fanno ridere, ma ancora di più bisogna fare attenzione ai dialoghi che fanno “riflettere”. Forse sarebbe giusto vederlo una seconda volta proprio in questa chiave.
Dialoghi tra speranza e nichilismo, tra frivolezza e cinismo, tra natura e corruzione, tra caso e coscienza, tra fisica quantistica e viagra. E Allen in questo campo ha raggiunto la perfezione stilistica, la conoscenza filosofica della vita e quindi diffidando perfino di quel “Dio è un arredatore” che non ci consiglia di sceglierlo perché ha la cognizione che la prossima casa è più bella.

La storia? Un sessantenne divorziato, pensionato, fobico, una ventenne poco intelligente, sbandata e bisognosa.
La loro storia d’amore tanto incredibile quanto possibile; la madre di lei, abbandonata, sbandata e ipercredente che con facilità istaura un menage a trois, un ex marito traditore che scopre semplicemente di essere un gay.
Un giovane attore che si innamora della ragazza e la porta via . Come sulla pista da ballo, delle coppie e delle età giuste.
Per il protagonista abbandonato un tentativo di suicidio, meglio buttarsi giù dalla finestra e cadere sulla donna
giusta, della sua età e per di più veggente; che alla domanda “ma se sei una medium perché non hai visto quel che capitava?” lei pluriingessata nel letto risponde teneramente: “forse lo sapevo”.
Peccato solo che mister Allen abbia 73 anni e non si senta cinematograficamente credibile per impersonare il protagonista. Anche se l’attore Larry David è bravissimo e sembra il fratello di Allen, con Woody ci sarebbe stato un’ilarità maggiore.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_home_1.png twitter_home_1.png facebook_home_1.png SiteBook


Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
The White Haired Witch of Lunar Kingdom
Brotherhood of Blades
Kundo: Age of the Rampant
Broken
Obsessed
Aberdeen Far East Festival
Coming Home Cannes 2014
The Five
Montage Florence Korea Film Fest
Our Sunhi Florence Korea Film Fest
Why don’t you play in hell? Venezia 2013
Secretly, Greatly Florence Korea Film Fest
Hide and Seek Film d'apertura del Florence Korea Film Fest
Hwayi: A Monster Boy
The Face Reader
The White Storm
R100 Toronto Film Festival
The Terror Live
No Man’s Land
Real Toronto Film Festival
Unbeatable
Blind Detective Courmayeur Noir in Festival
A Woman and War Anteprima Torino film festival
Snowpiercer Festival di Roma
Gli articolii più letti
Box Office
I Top Movie del Week-End dal 14 al 16 Novembre 2014
1) La scuola più bella del mondo
2) Interstellar
3) Andiamo a quel paese
4) Il mio amico Nanuk
5) Doraemon 3D
6) Clown
7) Dracula Untold
8) Lo sciacallo - The Nightcrawler
9) Confusi e felici
10) Il giovane favoloso
In Blu-Ray questo mese
Brick Mansions
Nymphomaniac - Volume 2
3 Days to Kill
Transcendence
Mai così vicini
Aftershock
Tutte contro lui - The Other Woman
Cam Girl
Sabotage (2014)
Transformers 4 - L'era dell'estinzione
Jersey Boys
1303 - La paura ha inizio
Archivio per genere
Sondaggi
Il prezzo dei biglietti aumenta, cosa ne pensi?