HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Commedia arrow Finalmente a casa
Lunedì 6 Dicembre 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Finalmente a casa PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Andrea Chirichelli   
giovedì 16 agosto 2007

Finalmente a casa
USA: 2007. Regia di: Steve Carr Genere: Commedia Durata: 92'
Interpreti: Ice Cube, Nia Long, John C. McGinley, Aleisha Allen, Philip Bolden, Jonathan Katz, Linda Kash, Alexander Kalugin, Dan Joffre
Sito web: www.sonypictures.com
Voto: 4
Recensione di: Andrea Chirichelli

finalmenteacasa_leggero.jpgNick Persons si e’ sposato ed e’ andato a vivere in periferia: invece di trovare pace, serenita’ e relax, si trova a dover affrontare numerosi problemi derivanti dallo stato di assoluto degrado in cui versa la sua nuova magione e per l’asfissiante presenza di un bislacco imprenditore. Fortunatamente, si può sempre contare sull’aiuto della famiglia o no? Forse in molti non potrebbero nemmeno immaginarlo, ma Finalmente a casa degli anni ‘40 interpretato da uno dei piu’ eleganti, intelligenti e magnetici attori di quel periodo: e’ il remake di un film di Cary Grant. Gia’ con queste premesse, il fardello gravante sulle spalle di Ice Cube, passato in scioltezza da mediocri action movie (Torque) a mediocri film per famiglie, appare insostenibile.
Se poi aggiungiamo anche una sceneggiatura a dir poco sconcertante, la frittata e’ fatta. Sbertucciato in America oltre la soglia della decenza e del pudore, Finalmente a casa e’ oggettivamente un vero e proprio oggetto misterioso: non si capisce infatti ne’ la ragion d’essere del film, sequel di un flop, ne’ come ci si possa essere messi a girare senza avere uno straccio di script o dialogo che valga la pena di essere trasposto sullo schermo. Un’ora e mezza di nulla assoluto attende minacciosa lo spettatore: tutte le gag, che si contano sulle dita di una mano monca, sono presenti nel trailer del film, mentre ciò che rimane sono dialoghi da serie tv di quart’ordine e slapstick trite e ritrite.
Normalmente in questi casi a salvare il salvabile dovrebbe accorrere la simpatia del protagonista. Che il rapper ci metta della buona volonta’, e’ indubbio: certo, se non trascorresse quasi tutta la durata del film con l’espressione di uno a cui hanno rigato la portiera della macchina appena comprata, forse la verve ne guadagnerebbe, ma il problema di Finalmente a casa non sta certo (o meglio, non solo) nella recitazione degli interpreti, ma anche nella sceneggiatura, nella regia o, piu’ prosaicamente, in tutto.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere