Lunedì 6 Dicembre 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Four Rooms PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 9
ScarsoOttimo 
Scritto da Pierpaolo Bonante   
lunedì 07 gennaio 2008

Four Rooms
Titolo originale: Four Rooms
USA: 1995. Regia di: Robert Rodriguez, Allison Anders, Quentin Tarantino, Alexandre Rokwell Genere: Commedia Durata: 97'
Interpreti: Madonna, Valeria Golino, Bruce Willis, Tim Roth, Antonio Banderas, Jennifer Beals, Quentin Tarantino
Sito web:
Nelle sale dal:
Voto: 7,5
Recensione di: Pierpaolo Bonante

four_rooms_leggero.jpgÈ la notte di capodanno quando Ted (Tim Roth) neoassunto fattorino al Mon Signor Hotel si trova da solo a fronteggiare situazioni assurde, grottesche, paradossali e clienti folli.
Una prova per 4 registi diversi che affrontano diversamente la libertà assoluta di espressione. Infatti i registi (che son anche sceneggiatori delle loro storie) creano ognuno a modo suo trame surreali o al limite del demenziale.
L’episodio di Inizio è di Allison Anders, e si chiama “The Missing Element”.
Una congrega di streghe si ritrova nel motel per riportare in vita la loro dea Diana, ma, al momento del rituale si rendono conto di non aver un ingrediente per la loro pozione magica. Cosa a cui, ovviamente, dovrà porre rimedio Ted.
La situazione è assurda ma diverte, pur essendo un po’ fiacco. Comunque non stanca. La regista non mostra particolare talento visivo, ma come sceneggiatrice ha talento e la formula magica del rituale ne è una chiara dimostrazione.
Il Secondo episodio (“The Wrong Man”) è di Alexandre Rockwell, e mostra subito una connotazione surreale, pur delineando una situazione plausibile.
Infatti il nostro fattorino entra per sbaglio in una stanza dove c’è un uomo che tiene in ostaggio una donna e, all’ingresso di Ted, punta subito verso il malcapitato la pistola.
Questo a mio parere è decisamente il più fiacco dei 4 episodi, in quanto sembra voler raggiungere un climax surreale ma fallisce in questo obiettivo.
Non è teso, anche se la situazione lo vorrebbe e non è abbastanza surreale da scatenare grasse risate, riuscendo solamente a scucire una qualche risatina sommessa.
È un peccato in quanto la situazione poteva essere sfruttata meglio, a mio parere.
Il terzo episodio (“The Misbehavers”) è di Robert Rodriguez. Una famiglia si trova in città per festeggiare il capodanno ad un ricevimento, ma alla fine il padre (Antonio Banderas) decide di lasciare i figli in stanza per godersi con la moglie il capodanno, e chiama il nostro fattorino per badarci. Questo episodio è di sicuro, a livello stilistico, il migliore. Rodriguez non tradisce la fiducia dei suoi ammiratori sfornando un siparietto demenziale che spiega in modo esplicito cosa voglia dire “educare i propri figli”. Non entrerò in particolari, ma posso assicurare che tutto quello che accade in questo episodio è fattibile e ho paura all’idea di lasciare dei bambini soli durante la notte di capodanno. Impagabile l’interpretazione di Banderas, che merita un plauso particolare.
L’ultimo episodio (“The Man From Hollywood”) è di e con Quentin Tarantino.
Può essere riassunto dalla frase “L’alcool fa brutti scherzi”.
I lunghi pianisequenza di questo episodio favoriscono Tarantino nell’interpretazione dei suoi monologhi al meglio.
Non consigliato a chi non stima i lunghi dialoghi dei film tarantiniani,
anche perché questo episodio è completamente incentrato su di lui, lasciando il nostro fattorino quasi in disparte.
La scena è stata costruita in modo tale da costruire alla perfezione il climax finale che dura poco più di 5 secondi.
Cinque secondi impagabili.
In generale il film si rivela essere una buona commistione di diversi stili registici e narrativi.
Tim Roth rivela un’inaspettata verve comica dovuta alla mimica facciale, e il film avendo lui come perno si rivela vincente.
Consigliato a chiunque voglia vedere un film diverso dallo standard.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere