Martedì 27 Ottobre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Holy Water PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 47
ScarsoOttimo 
Scritto da Daria Castelfranchi   
lunedì 07 marzo 2011

Holy Water
Titolo originale: Holy Water
Gran Bretagna: 2009. Regia di: Tom Reeve Genere: Commedia Durata: 95'
Interpreti:  John Lynch, Lochlann O'Mearain, Susan Lynch, Adam Astill, Angeline Ball, Deirdre Mullins, Cian Barry, Ray Callaghan, Lisa Catara, Cornelius Clarke, Dara Clear, Chrissie Cotterill
Sito web ufficiale: www.holywatermovie.com
Sito web italiano: www.holywaterfilm.it
Nelle sale dal: 11/03/2011
Voto: 8
Trailer
Recensione di: Daria Castelfranchi
L'aggettivo ideale: Prodigioso
Scarica il Pressbook del film
Holy Water su Facebook

Holy WaterNon lasciatevi ingannare dal titolo: il film dell’irlandese Tom Reeve non tratta argomenti religiosi.
Il protagonista indiscusso, al contrario, è il Viagra, in una commedia gustosissima, dotata di un umorismo irlandese ancor più graffiante e sfacciato rispetto al più sofisticato e sottile cugino britannico.

Irriverente e paradossale, ricco di momenti comici e di spunti esilaranti, Holy Water è ambientato in un paesino sulle coste dell’Eire, dove quattro amici, pur di andarsene dal loro triste villaggio, pianificano di rapinare un furgone della Pfizer -  che produce Viagra in Irlanda e lo distribuisce in tutto il mondo – per poi rivendere il bottino ad Amsterdam.
E proprio lei, la miracolosa pasticca blu è l’assoluta protagonista della pellicola.
Nel momento in cui i quattro pasticcioni scoprono che il loro furto ammonta a ben 63 milioni di dollari e non a qualche migliaio di sterline come immaginavano, buttano i barili di Viagra nel pozzo santo del paese: qui, il prezioso carico si scioglie e l’acqua prodigiosa finisce nelle case della gente, sui campi coltivati, negli abbeveratoi degli animali. Le conseguenze sono a dir poco esilaranti: dalla carota gigante ai criceti che aumentano a dismisura, fino alle vecchine del villaggio che si scoprono assetate di piacere.

Un film che non scade mai di gusto ma che mantiene toni umoristici e goliardici, giocando su situazioni paradossali, gag efficaci e divertenti doppi sensi, e che si avvale di dialoghi brillanti e personaggi vivi e realistici.
Holy Water è una commedia comica che svela anche, seppure in sottofondo, le difficoltà dovute alla crisi finanziaria che ha colpito duramente l’Irlanda.
Quello di Tom Reeve è il classico film che fa ridere di gusto, accontentandosi di pochi, semplici escamotages e di battute graffianti: “Ho un piano”. “Sono tutt’orecchi e nessuna prospettiva”. “Che culo, come il Principe Carlo”.
Comico l’incontro tra gli abitanti del paesino e la task force americana giunta a indagare sul furto del carico: tra i furgoni traballanti, stride la hummer dotata di radar e altre diavolerie tecnologiche, mentre l’omone di colore conquista le giovani donne del villaggio. 
Splendide le riprese iniziali delle coste irlandesi, con le rocce frastagliate schiaffeggiate dalle onde del mare in tempesta.

Gli echi di L’erba di Grace, per il tema della “droga” diffusa involontariamente, e di Svegliati Ned, per il piccolo villaggio irlandese che si coalizza contro gli “estranei”, sono evidenti.  Piccoli gioielli come Holy Water sono da pubblicizzare e da valorizzare perché, bisogna dirlo, commedie come queste, sanno farle solo nel Regno Unito.
Curioso che la Pfizer, dopo l’enorme pubblicità che si è fatta con la recente commedia Amore e altri rimedi, non abbia avallato questo film, temendo che fosse controproducente. Il regista ha detto che, nonostante la casa farmaceutica non abbia dato il permesso di distribuire il film, non ha neanche interferito con le riprese. Il film è uscito due anni fa in Irlanda, proprio quando nelle sale arrivava il capolavoro di James Cameron, Avatar.
Il successo è stato, ovviamente, tiepido.
A noi spetta il compito di elogiarlo e consigliarlo a quel pubblico che ama divertirsi e andare a vedere commedie originali e appetitose. Di quelle che “vi tireranno su”.

 

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere