HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Commedia arrow I love Radio rock
Domenica 28 Novembre 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
I love Radio rock PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Samuele Pasquino   
domenica 21 giugno 2009

I love Radio rock
Titolo originale: The Boat That Rocked
Regno Unito: 2009 Regia di: Richard Curtis Genere: Commedia Durata: 135'
Interpreti: Philip Seymour Hoffman, Emma Thompson, Kenneth Branagh, Gemma Arterton, Bill Nighy, January Jones, Jack Davenport, Talulah Riley, Rhys Ifans, Nick Frost
Sito web: www.theboatthatrocked.co.uk
Nelle sale dal: 12/06/2009
Voto: 9
Trailer
Recensione di: Samuele Pasquino
Scarica ora I love Radio rock con eMule Official e per velocizzare il download usa Speed Downloading!

iloveradiorock_leggero.jpgAnni '60, Regno Unito.
Stazioni radio pirata trasmettono musica 24 ore su 24, riscuotendo un enorme successo presso gli ascoltatori britannici. Una di queste, Radio Rock, risiede su una nave nel mare del Nord, con un gruppo di dj assolutamente pittoreschi: tra loro si distinguono il Conte (Philip Seymour Hoffman) e Gavin (Rhys Ifans).
Quentin (Bill Nighy), il proprietario, ospita sull’imbarcazione il figlioccio Carl per farlo crescere e maturare. Il nemico dichiarato delle vivaci radio è il ministro Dormandy (Kenneth Branagh), che tenta in tutti i modi di screditarle e dichiararle illegali.

Con la sua intraprendenza e vivacità, “I love Radio Rock” si prefigge il compito ambizioso di descrivere il periodo mitico e vasto degli anni ‘60, elevandosi a vero e proprio affresco storico moderno proponendo una sua personale espressione musicale davvero esaltante. Il nostalgico Richard Curtis mette in scena una pazza commedia trascinante, trattando con energia ed approccio istintivo un’epoca contraddistinta dal ritmo e dalla musica nella sua variegata essenza, quel rock n’roll che mandava chiunque in estasi. Il repertorio musicale impera con classe e stile melodico, liberando adrenalina e sana follia e producendo sensazionali amarcord di immagini, costumi, tendenze e gran sonoro. Il pittoresco stile narrativo sfocia in una trama che è in fondo cronaca e trattazione storica, voce dai valori urlati.
Ogni pezzo proposto dagli stravaganti dj detta i tempi dei momenti, dei ricordi e degli stati d’animo immediati, in modo tale che la vicenda poggi sulla musicalità e l’allegria. Curtis ci presenta con orgoglio un gruppo di personaggi assolutamente significativi e mai banali. Tra i “characters” troviamo il barbuto Conte, trascinatore interpretato da un meraviglioso Philip Seymour Hoffman; il playboy e voce sensuale Gavin, cui da il volto Rhys Ifans; il nobile Quentin, carismatico capo che si avvale della stilosa recitazione di Bill Nighy, il Davy Jones dei "Pirati dei Caraibi", ora pirata delle radio. Insieme a loro fanno la loro personale comparsa altre figure decisamente fuori dal comune, ognuno con una propria morale e un proprio senso del ritmo, tutti vicini al giovane Carl, ragazzo immerso in un’avventura di libertà e spensieratezza. Il personaggio contrapposto all'oasi felice dei pirati è d'obbligo diametralmente opposto, il cinico e noioso ministro Dormandy, intenzionato a mettere fine alle radio considerate fuorvianti.
Curtis si dimostra abile a distinguere le due fazioni in altrettanti ambienti contestualmente e fisicamente diversi, tant’è che Radio Rock scalda lo schermo con simpatia, trasportata dalle note ruggenti di un’epoca dirompente, mentre i luoghi in cui si muove il ministro appaiono a ragione desolati, freddi come lui e intrisi malinconicamente di un bigottismo imperante e ostinatamente solitario.
Risulta chiaro l'intento di offrire al pubblico una sorta di parodia del governo inglese, stemperando la tensione e ironizzando sull'integrità insensata di un'istituzione troppo radicata e conservatrice. L’aneddotica del film è forte e coinvolgente, la vita sulla nave si configura come una parabola sul piacere di un’esistenza votata alla musica divulgata e spiegata. Nella storia assistiamo ad un plebiscito che sancisce in qualche modo il trionfo della radio, stabilito dalla voglia dei teenager e delle persone comuni di divertirsi senza limiti alcuni, snobbando le rigide regole di una nazione abituata ai formalismi e ai cerimoniali prolissi e noiosi, sebbene facciano  parte di una cultura storica collocata.
“I love Radio Rock” è un film che ha carisma, si ride di gusto e ci si commuove con pezzi unici e memorabili, parliamo quindi di un capolavoro di risate che fa riflettere sulla potenza mediatica di uno strumento di intrattenimento affidato a persone che vogliono sognare e poter parlare alla gente.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere