HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Commedia arrow I ragazzi stanno bene
Lunedì 6 Dicembre 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
I ragazzi stanno bene PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 3
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
venerdì 11 marzo 2011

I ragazzi stanno bene
Titolo originale: The Kids Are All Right
USA: 2010. Regia di: Lisa Cholodenko Genere: Commedia Durata: 106'
Interpreti:  Annette Bening, Julianne Moore, Mark Ruffalo, Mia Wasikowska, Josh Hutcherson, Yaya DaCosta, Eddie Hassell, Kunal Sharma, Rebecca Lawrence, Amy Grabow, Joseph Stephens Jr, Joaquin Garrido
Sito web ufficiale: www.filminfocus.com/the_kids_are_all_right
Sito web italiano: www.luckyred.it/iragazzistannobene
Nelle sale dal: 11/03/2011
Voto: 6,5
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Familiare
Scarica il Pressbook del film
I ragazzi stanno bene su Facebook

I ragazzi stanno beneLa regista e sceneggiatrice Lisa Cholodenko porta sul grande schermo un film a lungo desiderato, in effetti già nel 2005 la sceneggiatura, scritta insieme a Stuart Blumberg, era pronta.
Poi per una serie di motivi (compresa la gravidanza della regista) è rimasto tutto in sospeso.
Il progetto non è stato mai abbandonato e il tempo in più ha permesso di avere nuove idee da apportare allo script.

“I ragazzi stanno bene” racconta le vicissitudini di una famiglia. Nic e Jules sono una coppia lesbica con due figli oramai grandi: Joni di diciotto anni e Laser di quindici, avuti grazie all’inseminazione artificiale.
Al compimento del diciottesimo anno di Joni, Laser la convince a rivolgersi alla banca del seme per rintracciare il padre biologico. Dopo una prima telefonata in cui Joni si mette d’accordo con Paul per vedersi, la situazione prende una piega inaspettata: Paul inizierà a far parte della famiglia perfetta, sconvolgendo i ritmi fin lì creati. Il nucleo centrale del film è la famiglia e parla di come i genitori si rapportino con i problemi dei figli adolescenti. Non importa a quale razza si appartenga, quale religione si professi, se si sia etero o gay, i rapporti che si creano all’interno di un nucleo familiare sono i medesimi. Ci sarà sempre uno scarto generazionale tra genitori e figli e momenti in cui gli uni non capiranno le esigenze degli altri e viceversa.

L’intento della regista è stato quello di mostrare una famiglia che si trasforma nel momento in cui i figli diventano grandi e vanno via di casa (per via dello studio nel caso di Joni). Il primo distacco dal figlio destabilizza qualsiasi genitore, genera ansia, preoccupazione e un senso di abbandono e spesso questa frustrazione si riflette sul proprio partner o sul figlio stesso.
Quando poi un estraneo contribuisce a scombinare gli equilibri con i quali si è imparato a vivere, ogni rapporto viene messo in discussione. Paul è l’elemento di rottura, è il mezzo attraverso il quale ogni membro della famiglia apre gli occhi sullo stato delle cose e li costringe a riflettere e confrontarsi sul serio. Da un lato Jules non si sente abbastanza apprezzata da Nic, dall’altro Joni vuole la sua libertà, non sopportando due madri chioccia.

Cholodenko ha trovato la sua ispirazione, nel rendere questa commedia, dai film del passato: film in cui i personaggi esprimevano una certa complessità e fragilità. La cineasta alterna con disinvoltura momenti di pura commedia a momenti drammatici, dimostrando di saper bilanciare gli elementi a sua disposizione.
La sequenza della cena a casa di Paul, per esempio, esprime una vasta gamma di sentimenti: Nic è sbigottita, confusa, incredula e amareggiata e questo viene mostrato non solo grazie all’interpretazione di Annette Bening (candidata all’Oscar 2011 come Miglior attrice protagonista), ma anche per come Lisa Cholodenko ha costruito la scena.

Il film ha vinto due Golden Globe ed è stato candidato a quattro premi Oscar, tra i quali quello come Miglior attore non protagonista a Marc Ruffalo. Ruffalo è uno di quegli attori che riesce sempre a catalizzare l’attenzione su di sé, il suo volto esprime perfettamente le tante sfaccettature di Paul.
“I ragazzi stanno bene” riflette la vita di una famiglia, nella quale ci si può identificare, con tutti gli ostacoli, i problemi, le nevrosi e le gioie che l’accompagnano quotidianamente…un po’ come accade a tutti.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere