Giovedì 1 Dicembre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Immagina che PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 5
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
venerdì 24 luglio 2009

Immagina che
Titolo originale: Imagine that
USA: 2009 Regia di: Karey Kirkpatrick Genere: Commedia Durata: 94'
Interpreti: Eddie Murphy, Bobb'e J. Thompson, Thomas Haden Church, Nicole Ari Parker, James Patrick Stuart, Ronny Cox, Vanessa Williams, Stephen Rannazzisi, Timm Sharp
Sito web: www.imaginethatmovie.com
Nelle sale dal: 31/07/2009
Voto: 6
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Consueto

immaginache_leggero.jpgIl regista Karey Kirkpatrick ha esordito nel mondo cinematografico come sceneggiatore e oggi continua a portare avanti questa professione affiancandola alla regia. Kirkpatrick si è da sempre dedicato a un pubblico giovane, ad un cinema dove i bambini ricoprono un ruolo importante sia come spettatori, sia come protagonisti di un film, i bambini sono posti al centro dell’attenzione.
Ha scritto la sceneggiatura di “James e la pesca gigante” e “Galline in fuga”, ha lavorato a numerosi progetti per diverse case cinematografiche, instaurando un durevole rapporto di lavoro con la DreamWorks Animation, per la quale ha scritto, tra gli altri, “Madagascar”.
In “Immagina che” Kirkpatrick è alle prese con personaggi in carne e ossa e una bambina condivide la scena con un adulto dal lato fanciullesco.

Evan Danielson è un brillante dirigente finanziario. Si occupa costantemente del suo lavoro, dedicando poche attenzioni alla figlioletta Olivia. Evan, separato dalla moglie, cerca di fare del suo meglio, durante le ore che trascorre, con la bambina. Olivia ha un amico immaginario col quale si relaziona tramite una copertina viola, dalla quale non si separa mai, neanche all’asilo. Un giorno Evan viene chiamato dalla maestra perché Olivia si è isolata in un angolo con la copertina sulla testa e si rifiuta di interagire con chiunque si avvicini.
Tornati a casa Evan asseconda la figlia nelle sue fantasie e quando, per caso, queste fantasie gli fanno ottenere un buon risultato al lavoro, l’uomo comincia a credere seriamente che possa esistere un’entità che lo potrebbe aiutare a fare carriera. Quello che inizialmente è un tramite per avvicinare maggiormente Olivia al suo papà, mai così presente, diventa un’ossessione per quest’ultimo.

Immagina che è un film che parla del rapporto spesso difficile tra un genitore, che antepone il proprio lavoro al relazionarsi con i familiari, e un figlio, che si sente messo da parte, ignorato. Olivia come molti bambini si è creata un amico immaginario per sopperire, in questo caso,  un padre spesso assente con la testa più che fisicamente.
Un padre che comprende quanto sia importante la felicità della figlia e il suo benessere interiore solo dopo aver osservato con gli occhi di un bambino il mondo che lo circonda. Ciò che più conta, alla fine, non è un avanzamento di carriera, ma non deludere sua figlia ancora una volta.
Un valore inestimabile è la famiglia, e il regista lo sottolinea continuamente durante tutto l’arco del film, soprattutto, attraverso lo sguardo di Olivia, i suoi sorrisi, le sue richieste.
La ragazzina che interpreta Olivia, Yari Shahidi, è squisitamente brava e adorabile, cattura da subito l’attenzione dello spettatore su di sé.
Eddie Murphy dà vita a un personaggio, Evan, più riflessivo e meno sornione dei suoi precedenti. Nelle sequenze ludiche l’attore mantiene la serietà e le priorità di un adulto. Dà vita a un padre separato che deve prendersi le sue responsabilità nel rapporto con la figlia.

Laddove si buttava a capofitto nell’azione senza pensare alle conseguenze come nella serie “Beverly Hills Cop” e molti altri a seguire, dove mostrava il suo lato effervescente ed esplosivo, qui sceglie un personaggio più maturo e sobrio, che sembra non necessitare della sua famosa risata trascinante, anche se dopotutto sembra essere proprio ciò che manca al film.
Questo è un film che punta sulla necessità da parte degli adulti di guardare il mondo con l’innocenza di un bambino, privo di sovrastrutture e condizionamenti.
È una commedia che pone l’accento più sulla riflessione dei valori da non dimenticare che sulla comicità strabordante di Eddie Murphy, se è questo che ci si aspetta.
È un film indirizzato a tutti quelle persone che ricordano la magia alla quale si dà vita da bambini.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere