Venerdì 18 Settembre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Love Guru PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 3
ScarsoOttimo 
Scritto da Andrea D'Addio   
domenica 10 agosto 2008

Love Guru
Titolo originale: The Love Guru
USA: 2008 Regia di: Marco Schnabel Genere: Commedia Durata: 85'
Interpreti: Mike Myers, Jessica Alba, Justin Timberlake, Jessica Simpson, Verne Troyer, Boyd Banks, Jessica Barrow, Meagan Good, Ben Kingsley, Romany Malco
Sito web: www.lovegurumovie.com
Nelle sale dal: 01/08/2008
Voto: 4,5
Trailer
Recensione di: Andrea D'Addio

theloveguru_leggero.jpegIn America Mike Myers è una vera e propria icona della comicità, un attore che ha scelto sempre con cura i propri personaggi tanto che i suoi venti anni di carriera (iniziò col Saturday Night Live nel 1988) si possono riassumere in: i due episodi di Fusi di testa, Il gatto e il cappello matto e le trilogie di Austin Powers e Shrek (di cui è il doppiatore originale). Per il resto, qualche partecipazione con ruoli di contorno e il drammatico Studio 54. Insomma, un suo film comico è una specie di evento per gli statunitensi e l’aspettativa è sempre quella di vederlo trasformato, grazie al trucco, in un qualche personaggio particolarissimo da dove sprizzare risate e demenzialità.
Qui, come già il titolo suggerisce, è un guru.
In un’epoca in cui migliaia di americani si riuniscono negli stadi per ascoltare e cantare le parole dell’ennesimo "illuminato" e le star di Hollywood se ne vanno in Tibet per ritrovare sé stesse o si riuniscono in sette come Scientolgy, quella del santone è diventata una figura portante della società occidentale. Le possibilità di ricamarci sopra battute e comicità di ogni tipo è alta, la presa in giro è davvero dietro l’angolo, come per tutti i fenomeni di massa del resto. Tante premesse per dire che Love Guru, nonostante un attore protagonista altre volte capace e uno spunto interessante, riesce nel difficile compito di non strappare neanche un sorriso al viso dello spettatore.
E questo perché parte dal presupposto che il semplice mostrare: Mike Myers con barba lunga e vestiti sgargianti, Justin Timberlake con baffoni e fare da pornostar anni ’80, un nevrotico allenatore nano e un Ben Kingsley con gli occhi strabici che tiene corsi per aspiranti santoni, possa far ridere.
La vicenda della squadra d’hockey in crisi a partire dal suo miglior giocatore, tradito dalla moglie, è giusto un pretesto per una serie di digressioni sulla vita del guru e sui suoi pensieri strampalati tolgono quel poco di ritmo alla vicenda.
E così, per colmare l’assenza di una storia interessante o di un qualsiasi tipo di costruzione comica, ci si affida continuamente ai soliti peti, rutti, battute sull’importanza della grandezza del pene e roba simile.
La presunzione è che lo schifo (come la lotta con gli stracci densi di pipì) possa generare ilarità quando semplicemente provoca disgusto.
Neanche lo splendore di Jessica Alba riesce a far mandare giù questo boccone avariato che, seppur ben confezionato (vestiti e fotografia sono comunque accattivanti), rischia di provocare crisi di rigetto.
Ridateci Corrado Guzzanti e il suo Quelo.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere