HOME arrow IN DVD: arrow Commedia arrow Non ci resta che il crimine (dvd)
Lunedì 21 Ottobre 2019
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
godzilla_2_160x600.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
la_llorona_728x120_top.jpeg
Non ci resta che il crimine (dvd) PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca Orsatti   
giovedì 18 luglio 2019

Titolo: Non ci resta che il crimine
Titolo originale: Non ci resta che il crimine
Caratteristiche del dvd in vendita dal 30 Aprile 2019.

Film
Roma, 2018. Tre amici di lungo corso, con scarsi mezzi ma un indomabile talento creativo, decidono di organizzarenon_ci_resta_che_il_crimine_dvd.jpg un "Tour Criminale" di Roma alla scoperta dei luoghi che furono teatro delle gesta della Banda della Magliana. L'idea, ne sono convinti, sarà una miniera di soldi. Abiti d'epoca, jeans a zampa, giubbotti di pelle, stivaletti e Ray-Ban specchiati, ed è fatta.... sono pronti per lanciarsi nella nuova impresa. Se non fosse che, per un imprevedibile scherzo del destino, vengono catapultati negli anni Ottanta nei giorni dei gloriosi Mondiali di Spagna e si ritrovano faccia a faccia con alcuni membri della Banda che all'epoca gestiva le scommesse clandestine sul calcio. Per non parlare dell'incontro con una vulcanica e dirompente ballerina che rischia di scombinare ancora di più le carte. Per i tre amici potrebbe rivelarsi una ghiotta occasione di riscatto oppure....
L'attore, sceneggiatore e regista Massimiliano Bruno prende chiaramente spunto, sin dal titolo, da Troisi e Benigni "Non ci resta che piangere" spostando ovviamente il contesto in un passato relativamente più recente. Se la scenografia, supportata dalla cura della messa in scena, caratterizzata da costumi, auto d'epoca, pettinature e pezzi musicali sui generis, rappresenta il pezzo forte del film (eccezionale la rapina in banca, con il gruppo di malviventi truccato come i Kiss e i Rockets), purtroppo meno coinvolgente e ingiustificato è il nucleo narrativo. Il come e perché i tre protagonisti si ritrovano a vivere proprio in quegli anni, non è minimamente motivato. Certo, in un film di questo tipo, quel che conta è il grado di affinità con il cinema del periodo (ovvero Anni '80). E da questo punto di vista, Non ci resta che il crimine, non sfiora nemmeno lontanamente il genere. Primo, perché raschia il fondo del barile mostrando una configurazione un po' commedia, un po' noir, e molto fantastico; secondo, per un insieme di gag che dovrebbero far ridere. Alle quali si reagisce ma non spontaneamente. Con un riso che sembra guidato, sforzato, mai puramente evocato. Da segnalare il "valore aggiunto", rappresentato da una modica dose di erotismo, ironicamente esposto e ben rappresentato dalla sensuale e brava Ilenia Pastorelli, ottima attrice in precedenza premiata per l'eccezionale performance in Lo chiamavano Jeeg Robot.

Video
Prodotto e distribuito da 01 Distribution, il film viene presentato nel formato cinematografico di 2,35:1 anamorfico. La confezione è una semplice Amaray, bella graficamente ma priva di Artwork interno. Il dvd gode di un quadro video dettagliato e contrastato che permette di esaltare una fotografia appositamente desaturata pensata dal direttore della fotografia Federico Schlatter. Il tutto supportato da un Bitrate medio molto generoso. Anche le riprese di notte non soffrono particolarmente e riscono a regalarci un quadro video più che dignitoso. Ottimi gli incarnati resi sempre in modo naturale!

Audio
Comparto audio promosso a pieni voti. Troviamo una traccia Dolby Digital 5.1. squillante, ricca di dettagli e adeguata al tipo di film. Campo sonoro pulito che ci permette di godere di dialoghi sempre chiari per tutta la durata del film, non facendoci perdere nessuna battuta. Sufficienti gli effetti di ambienza che si possono percipire nelle varie scene e buona la riproduzione della colonna sonora.

Extra
Comparto extra nella norma, troviamo oltre all'immancabile Trailer un "Backstage" (6,00) con interviste al regista e al cast e gli "Errori sul set" (6,00)

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere