Giovedì 29 Settembre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Pleasantville PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 6
ScarsoOttimo 
Scritto da Alessio Minasi   
sabato 01 dicembre 2007

Pleasantville
Titolo originale: Pleasantville
USA: 1998. Regia di: Gary Ross Genere: Commedia Durata: 124'
Interpreti: Tobey Maguire, Reese Whiterspoon, Jeff Daniels, Joan Allen, William H.Macy, J.T. Walsh, Don Knotts
Sito web: www.movieweb.com/pleasantville
Voto: 9
Recensione di: Alessio Minasi

pleasantville_leggero.jpgDunque… Questo film è un avventura cromatica e come tale va valutato.
Il regista Gary Ross, che all’epoca del film rimase talmente affascinato dalla recitazione dell’allora giovanissimo Tobey Maguire da richiederlo nel successivo “Seabiscuit”(T. Maguire ne era anche il produttore), ci porta per mano all’interno di un mondo tutto particolare, un mondo a tratti inquietante a tratti ridicolo ma mai banale, un mondo in bianco e nero che sembra popolato da automi a forma di esseri umani; la trama in se pare ovvia, già scritta e sapete perchè? Perchè non abbiamo resettato il cervello!!! A noi oggi, nel 2007, può risultare piatto osservando il canovaccio ma pensate un attimo soltanto...Chi nel 1998 aveva già tentato di sceneggiare una pellicola in cui i personaggi vengono risucchiati nei primi, iper-puritani, anni ’60? La risposta deve essere necessariamente composta: il primo film che ci prova con qualcosa di simile è “Last Action Hero”con Arnold Schwarzenegger nella parte di un indomabile Jack Slater, diretto da John MacTiernan nel 1993; un bambino che entra direttamente nel suo film preferito; nello stesso anno di Pleasantville abbiamo “The Truman Show”con Jim Carrey nei panni dell’ingenuo Truman Burbank, diretto da Peter Weir; la vita del protagonista è quella di un reality show di classe mondiale; vediamo come mancasse un tassello...Bambino che entra in un film, uomo che vive in un reality show, ci serviva qualcosa con le serie televisive ed eccola nello stesso anno (1998) con Pleasantville; fratello e sorella (rispettivamente Tobey Maguire e il premio oscar per “Walk the Line” Reese Whiterspoon) si litigano il telecomando perchè la ragazza vuole vedere un concerto su MTV con un ragazzo e lui non può perdersi la maratona di Pleasantville per vincere un premio in denaro niente male; nel tumulto del momento rompono il suddetto telecomando! Nemmeno fanno in tempo a scegliere di chi sia la colpa che bussa alla loro porta un “mistico tecnico della televisione” che gli propone un nuovissimo modello di “strumento cambia canale”con cui, lui dice, “entrerete direttamente nello show” e cavolo se aveva ragione!! Infatti i due si rilitigano pure quello e premendo accidentalmente il tastone rosso su di esso vengono catapultati in Pleasantville (puntualizzo che esiste davvero una città di nome Pleasantville ^^,se non ci credete andate su questo sito: www.pleasantville.com ); da li comincerà la loro mirabolante avventura fra gente che sembra venuta da un altra galassia e che, udite udite, è in bianco e nero! La loro sola presenza “svezzerà” gli sprovveduti (gli abitanti della cittadina) dando un pizzico di brio (alias colore) alla loro vita; il tutto è facilmente etichettabile come una metafora della rottura delle convenzioni, dell’evoluzione della civiltà, del superamento delle barriere mentali e chi più ne ha più ne metta!
Non sarà un processo facile, non sarà piacevole per i personaggi ma alla fine il risultato apparirà più luminoso che mai...
L’attore che spicca in questo movie è il signor Jeff Daniels, lui sembra davvero essere uscito direttamente da una serie televisiva dei primi anni ’60, la sua faccia trasmette a chi guarda l’immenso stupore del mutamento e l’affermazione a pieno del proverbio più bello che ci sia e che riprendo a piene mani da un’altro capolavoro del cinema ovvero “Ricomincio da Capo” col memorabile Bill Murray che dice “oggi è diverso!”, Andy MacDowell gli risponde “ed è male?” e lui conclude splendidamente “tutto ciò che è diverso è bello!”...
Questo è anche il messaggio sopito di Pleasantville, un piacere per gli occhi e per la mente.
Il mio voto è sicuramente un bel nove e lo consiglio a tutti quelli che come me odiano il conformismo e la monotonia ^^.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere