HOME arrow HOME VIDEO: arrow Commedia arrow Poveri ma ricchissimi (Blu Ray)
Domenica 18 Novembre 2018
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
jurassic_world_il_regno_distrutto_160x600.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prossimamente
Poveri ma ricchissimi (Blu Ray) PDF Stampa E-mail
Scritto da Davide Sorghini   
venerdì 13 aprile 2018

Titolo: Poveri ma ricchissimi
Titolo originale: Poveri ma ricchissimi
Caratteristiche del Blu Ray in vendita dal 11 Aprile 2018.

Film
Grazie all'astuto Kevi che ha messo in salvo i risparmi di famiglia, i Tucci di Torresecca sono ancora i milionari piùpoveri_ma_ricchissimi_blu_ray_2.jpeg screanzati d'Italia. Scivolata nella spassosa ostentazione del lusso in Poveri ma ricchi, la coppia formata da Danilo (Christian De Sica) e Loredana (Lucia Ocone) torna in Poveri ma ricchissimi con una passione tutta nuova: la politica. Lo sconcertante programma elettorale dei cafoni nobilitati prevede l'indizione di un singolare referendum che permetta al loro paesino di uscire dall'Italia, dichiararsi Principato indipendente e proporre così nuove leggi. Una vera e propria "Brexit Ciociara", un Principato a conduzione familiare con un leader bifolco e spettinato, "povero" di affettazione, ma "ricco" anzi "ricchissimo" di denaro.
Grazie a un solido conto in banca e al sostegno di parenti sopra le righe - nonna Nicoletta (Anna Mazzamauro) e zio Marcello (Enrico Brignano) - Danilo si appresta a diventare l'unico leader al mondo che fa più gaffes di Donald Trump.... La missione dei Tucci questa volta è staccarsi dall'Italia e rendere Torresecca uno stato autonomo. La missione della regia e degli sceneggiatori è staccarsi dal remake di un film francese, e scriverne uno nuovo. Film che non regge per nulla il confronto con il precedente "Poveri ma ricchi" che senza nessuna pretesa artistica faceva sorridere e in qualche modo emozionare con una nascente storia d'amore dello zio Marcello e con il finale dolce amaro di una famiglia che nonostante sia ritornata a vivere in modo umile non ha perso l'allegria e felicità che la contraddistinguevano. In questo sequel deludente tutto è trattato con superficialità, dagli spunti comici al pretenzioso colpo di scena finale. Una storia sviluppata male e senza una grande attenzione per la trama che risulta un susseguirsi di vicende personali, mischiate a dialoghi e battute di infimo livello.
Tutto questo rende il film malriuscito e rozzo. Toppando di fatto la formula ultracollaudata dei "Blockbusters all'Italiana", i cinepanettoni, che unendo un cast famoso a una commedia divertente garantivano la riuscita di un film mediocre e godibile.

Video
Il film prodotto e distribuito da Warner, viene presetato nel formato 2,35:1 con codifica a 1080 p. La confezione è come sempre l'intramontabile Amaray, semplice ma dalla grafica piacevole, ma priva di artwork interno. Con un Bitrate medio corposo che si attesta su 28 Mbps, la qualità video è al top, con immaggini molto definite e taglienti per tutta la durata del film. Le inqudrature alla luce del sole e i primi piani sono ricche di dettagli e con un livello di definizione elevato. Gli oggetti in primo e secondo piano vengono sempre resi in modo preciso. Nelle inquadrature con poca illuminazione o di notte, non si hanno particolari cedimenti, ma solo un leggero calo di dettaglio. Ottima la resa dei colori, sempre realistici e mai artificiosi con una paletta virante verso le tonalità calde. Buoni gli incarnati resi sempre in modo naturale!

Audio
Comparto audio buono per il genere di film. Troviamo una traccia in formato 5.1 DTS HD Master Audio per la lingua italiana di ottima fattura e dalla dinamica elevata
. L'uso dei canali surround è sufficiente a ricreare un sincero campo sonoro particolarmente coinvolgente. Subwoofer inesistente. Canale centrale che regala dialoghi chiari e leggeri effetti di ambienza. Una pista audio curata.

Extra
Comparto extra risicato, infatti troviamo oltre al solito trailer un Backstage (2,53) e una Featurette (7,36) di stampo prettamente promozionale. Si poteva fare di più.

Trailer

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere