Sabato 4 Febbraio 2023
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Punch Lady PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 7
ScarsoOttimo 
Scritto da Nicola Picchi   
mercoledì 26 marzo 2008

Punch Lady
Titolo originale: Punch Lady
Corea: 2007. Regia di: Kang Hyo-jin Genere: Commedia Durata: 121'
Interpreti: Do Ji-won, Park Sang-wook, Son Hyun-ju
Sito web:
Voto: 6
Recensione di: Nicola Picchi

punchlady.jpgHa-eun è la moglie vessata di Ju-chang, un campione di Kickboxing dal carattere collerico e violento. Quotidianamente malmenata dal marito, Ha-eun trova la forza di reagire quando l’uomo tenta di aggredire la figlia adolescente. Uscita di prigione su cauzione incontra Sung-yeon, una sua vecchia fiamma del liceo, anche lui lottatore professionista, che dovrà affrontare Ju-chang dopo pochi giorni. Durante l’incontro l’uomo muore per la violenza dei colpi ricevuti, e Ha-eun giura di vendicarlo, sfidando il marito in un incontro ufficiale sul ring. Mentre la notizia catalizza l’attenzione dei media di tutto il paese, Ha-eun, totalmente digiuna di arti marziali, cercherà di recuperare il tempo perduto allenandosi nella palestra di Soo Hyun, uno sfortunato quanto incapace insegnante di liceo che si è improvvisato allenatore.
Kang Hyo-jin, già sceneggiatore di “My Wife is a Gangster”, debutta nella regia con questo “Punch Lady”, commedia dal retrogusto amaro con punte drammatiche, come nella migliore tradizione coreana. Usando come tema di fondo il problema della violenza domestica sulle donne, argomento di scottante attualità non solo in Corea, il regista preferisce disinteressarsi del lato realistico della situazione e lavorare sul paradosso, esasperando i toni ed alzando il livello dello scontro. All’interno della società dipinta da Kang Hyo-jin, che non è troppo lontana dal vero, a fare notizia non è certo la violenza sulle donne, in questo caso culturalmente condizionate ad accettare supinamente la loro sorte con lo spirito dell’agnello sacrificale, ma il fatto che una di loro si ribelli pubblicamente, sia pure tra mille indecisioni, e decida di smettere di porgere l’altra guancia dopo tredici anni di matrimonio (e di botte).
E se una storia del genere può apparire quanto meno anacronistica in tempi come quelli attuali, basta dare un’occhiata alle statistiche per convincersi del contrario. Detto questo, il taglio con cui viene affrontato l’argomento è pur sempre quello di una commedia, ed il modo con cui vengono tratteggiati i personaggi volutamente eccessivo: Ju-chang (il Park Sang-wook di “The Restless”) è un bruto animalesco ed unidimensionale, mentre l’impacciato Soo Hyun, che si innamorerà di Ha-eun, è l’apoteosi del nerd senza speranza, costretto ad iscriversi a sua volta in una palestra per avere qualcosa da insegnare alla sua protetta. Il mix di commedia e dramma funziona abbastanza bene anche quando scivola nell’implausibile (Ha-eun viene imprigionata dopo aver colpito il marito, ma nessuno si domanda perché sia coperta di lividi) o nel risaputo, come nei flashback in cui apprendiamo che Ha-eun è sempre stata attratta da uomini violenti perché il padre picchiava la madre. Kang Hyo-jin riesce a governare la materia con abilità, scene di combattimento comprese, anche se la sua regia è tutto sommato assai convenzionale e del tutto priva di soluzioni originali, preferendo assestarsi su coordinate consolidate.
Ma “Punch Lady” non esisterebbe senza l’ottima interpretazione di Do Ji-won (Love me not, Cinderella), che dona un’intensa credibilità al personaggio di Ha-eun e al suo doloroso percorso di maturazione e di affrancamento. Vederla tirare calci e pugni, non solo a Ju-chang ma ad un’insieme di convenzioni sociali, è senz’altro catartico per lo spettatore, oltre che una bella soddisfazione.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere