Lunedì 6 Dicembre 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Soul Kitchen PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 5
ScarsoOttimo 
Scritto da Monica Prisco   
lunedì 25 gennaio 2010

Soul Kitchen
Titolo originale: Soul Kitchen
Germania: 2009  Regia di: Fatih Akin  Genere: Commedia  Durata: 99'
Interpreti: Adam Bousdoukos, Moritz Bleibtreu, Birol Ünel, Wotan Wilke Möhring, Jan Fedder, Peter Lohmeyer, Dorka Gryllus, Lukas Gregorowicz, Catrin Striebeck
Sito web:
Nelle sale dal: 08/01/2010
Voto: 6
Trailer
Recensione di: Monica Prisco
L'aggettivo ideale: Furbo

Soul KitchenFilm divertente ed accattivante. Fatih Akın, al suo secondo lungometraggio, vira bruscamente verso la commedia e riesce, molto furbescamente, a catturare l’attenzione del pubblico con trovate semplici ma efficaci. La musica è il primo ingrediente, fondamentale, della ricetta vincente.
Musica che nutre l’anima, che, cioè, sostanzia il film, quasi alla stregua di un videoclip, abbandonando il suo tradizionale ruolo di commento sonoro, marginale rispetto al dispiegarsi della storia per immagini.

Ma anche l’aspetto visivo è molto curato: d’effetto ma efficaci le sequenze in cui la macchina da presa gira attorno al soggetto, per ritrarre il personaggio a 360° e dilatare i tempi del racconto, quasi a creare una pausa nel ritmo serrato della narrazione. La sceneggiatura snocciola trovate intelligenti anche se chiaramente intenzionate a sorprendere, divertendo, lo spettatore.
Ad ogni modo la pellicola non risulta quasi mai banale e scontata e quando invece incorre in questi difetti riesce comunque a mantenere la leggerezza di tono che colora tutto il film di tinte vivaci e ben accostate. La cucina e il sesso sono, giustamente, pretesti per parlare dei rapporti tra persone, della vita tout court, in un universo multicolore, prima che multietnico, in cui le differenze sono di tipo etico, più che razziale.

In una Germania in cui c’è spazio per un confronto diretto ed autentico con le varie etnie di seconda e terza generazione, benché forse persista un pregiudizio sociale, personificato dall’amico del protagonista, così sicuro nel suo proposito di espropriare Zinos del suo strampalato locale.
Un’umanità ricca e multiforme, comunque, ritratta con rapide pennellate che riescono a renderne quel minimo di spessore psicologico necessario che fa dei personaggi qualcosa di più di semplici macchiette.
Una commedia quindi, una commedia musicale che per poco non sconfina nel musical tradizionale.
Che lascia una gran voglia di ricacciar fuori vecchi dischi degli anni ’70, da Kool and the Gang a Quincy Jones.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere