HOME arrow IN DVD: arrow Commedia1 arrow Bianca come il latte, rossa come il sangue
Martedì 25 Settembre 2018
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
rampage_banner_160x600.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
Bianca come il latte, rossa come il sangue PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 82
ScarsoOttimo 
Scritto da Daria Castelfranchi   
giovedì 28 marzo 2013

Titolo: Bianca come il latte, rossa come il sangue
Titolo originale: Bianca come il latte, rossa come il sangue
Italia: 2012. Regia di: Giacomo Campiotti Genere: Commedia Durata: 102'
Interpreti: Filippo Scicchitano, Aurora Ruffino, Luca Argentero, Romolo Guerreri, Gaia Weiss, Gabriele Maggio, Flavio Insinna, Cecilia Dazzi, Pasquale Salerno, Roberto Salussoglia, Michele Codognesi
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 04/04/2013
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Daria Castelfranchi
L'aggettivo ideale: Delicato
Bianca come il latte, rossa come il sangue su Facebook

biancacomeillatterossacomeilsangue_leggero.pngTratto dal best seller di Alessandro D’Avenia, arriva al cinema Bianca come il latte, rossa come il sangue. Solo apparentemente l’ennesima commedia adolescenziale ambientata sui banchi di scuola.
Nella realtà, il film di Giacomo Campiotti è qualcosa di più: è la storia di un sedicenne innamorato che si scontra col dolore. Non quello derivato da una delusione amorosa ma quello provato dalla ragazza di cui è infatuato.

Leo gioca a calcetto, dipinge i suoi professori come vampiri, si diverte e ritiene la scuola “un inutile intervallo tra l’entrata e l’uscita”.
E’ spensierato. E la malattia, con le sue devastanti conseguenze, lo trova impreparato: lui, così pieno di vita, non è pronto a rapportarsi con la morte.
Il suo mondo crolla: dal rosso della passione passa al bianco del nulla, del silenzio. Grazie all’aiuto e alla vicinanza del suo professore di italiano, interpretato da Luca Argentero, Leo cerca di riprendersi, di affrontare ciò che la vita ha posto sul suo cammino.

Scritto dallo stesso D’Avenia e dallo sceneggiatore Filippo Bonifacci, il film di Campiello è assolutamente godibile seppur con qualche scivolone melenso di troppo. I più sensibili si commuoveranno, questo è certo. Ma il bello di Bianca come il latte, rossa come il sangue, è che si passa da momenti comici, ad altri teneri, ad altri ancora commoventi. E il giovane attore lanciato da Scialla! – Filippo Scicchitano - si destreggia più che bene tra le varie emozioni provate dal suo personaggio.
Simpatiche e curiose trovate stilistiche intervallano una regia pulita e scorrevole, coadiuvata dal montaggio altrettanto fluido e dalla fotografia con cui Fabrizio Lucci svela il mondo visto con gli occhi di Leo.
La sceneggiatura funziona come anche i genitori di Leo, interpretati da Flavio Insinna e Cecilia Dazzi. Romani trapiantati in Piemonte, con tutto ciò che di spassoso ne consegue. A far da sfondo alla vicenda, Torino, la cui Mole spicca in lontananza e sulle cui strade di periferia i protagonisti sfrecciano in sella alle proprie bici.

Una bella sorpresa dunque il film di Campiotti: seppure a tratti prevedibile, Bianca come il latte, rossa come il sangue offre interessanti spunti di riflessione e getta uno sguardo sulla difficoltà di essere adolescenti ed anche professori.
Durante la conferenza stampa, Argentero ha raccontato infatti di aver partecipato alle lezioni tenute da D’Avenia – insegnante di una classe prossima alla maturità - per comprendere appieno il suo personaggio e il suo mestiere: uno dei più importanti e difficili in assoluto.
Il risultato è un film lodevole, fatto col cuore, scritto bene e recitato altrettanto.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere