Venerdì 23 Ottobre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Ci vediamo a casa PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 21
ScarsoOttimo 
Scritto da Ilaria Mutti   
mercoledì 21 novembre 2012

Titolo: Ci vediamo a casa
Titolo originale: Ci vediamo a casa
Italia: 2012. Regia di: Maurizio Ponzi Genere: Commedia Durata: 108'
Interpreti: Ambra Angiolini, Nicolas Vaporidis, Myriam Catania, Antonello Fassari, Giuliana De Sio, Primo Reggiani, Edoardo Leo, Giulio Forges Davanzati, Federico Rosati, Alessandro Nardocci
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 29/11/2012
Voto: 5,5
Trailer
Recensione di: Ilaria Mutti
L'aggettivo ideale: Scontato
Scarica il Pressbook del film
Ci vediamo a casa su Facebook

civediamoacasa_leggero.pngCi vediamo a casa o meglio ci incontriamo in Chiesa. Sì, perché il film di Ponzi in 108 minuti non riesce a decollare e sembra volersi affidare alla morale che “tutti i santi finiscono in gloria”. Questa da sola potrebbe essere la sintesi di una pellicola scontata e superflua che ripropone sempre gli stessi temi con le stesse modalità.
Tra la tematica sociale della casa e la coppia omosessuale, il film vorrebbe essere un prodotto per trentenni, ma viene affrontato come un teen movie.

Al centro della storia tre coppie e tre quartieri diversi di Roma. Vilma (Ambra Angiolini) e Franco (Edoardo Di Leo), sono una giovane coppia del Prenestino con pochi soldi e problemi giudiziari, che accetta di prendersi cura di un anziano che vive a Monteverde, con la promessa di ereditare poi la casa. Gaia e Stefano (Myriam Catania e Giulio Forges Davanzati) sono ricchi e indecisi.
Troppe case per sapere quella in cui abitare, in realtà scopriranno che non c’è casa che possa ravvivare il loro rapporto che è ormai in crisi profonda.
La terza coppia è quella formata dal disoccupato Enzo (Nicolas Vaporidis) e dal poliziotto Andrea (Primo Reggiani), che vorrebbero solo un luogo dove vivere tranquillamente e lo hanno individuato nella casa che la madre di Enzo ha affittato in nero ad alcuni extracomunitari, senza permesso di soggiorno. Maurizio Ponti si affida alla colonna musicale di Dolcenera - che aveva riscosso un successo mediatico attraverso il Festival di Sanremo - e a una sceneggiatura firmata da De Cataldo, Tummolini e Spila.
E sono questi due aspetti che fanno del film un prodotto “non originale”, “una melodia già sentita” e “una storia già raccontata”. Ci provano Vaporidis e Reggiani a fare il miracolo con un’interpretazione interessante di due omosessuali capaci di comportarsi come una normale coppia, senza cadere in un facile stereotipo.

A tratti c’è anche qualche bella battuta, ma tutto si perde dentro il polverone opaco dato da una narrazione banale che troppo spesso rallenta l’evolversi della storia per soffermarsi su l’ennesima frase fatta o situazione già sfruttata abbondantemente dal cinema italiano. Il film che ha potuto usufruire del contributo MiBAC pari a 600 mila euro perché riconosciuto di interesse culturale, ha subito un ritardo distributivo che ne ha posticipato l’uscita nelle sale.
Ora la pellicola di Maurizio Ponzi “Ci vediamo a casa” è pronta a entrare al cinema a partire dal 29 novembre, ma è un film già visto.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere