Venerdì 26 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Gigolò per caso PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Ciro Andreotti   
lunedì 28 aprile 2014

Titolo: Gigolò per caso
Titolo originale: Fading Gigolo
USA: 2014. Regia di: John Turturro Genere: Commedia Durata: 98'
Interpreti: John Turturro, Woody Allen, Sharon Stone, Sofía Vergara, Vanessa Paradis, Liev Schreiber, Bob Balaban, M'Barka Ben Taleb, Tonya Pinkins, Max Casella, Michael Badalucco, Aubrey Joseph, Jill Scott, Aida Turturro
Sito web ufficiale:
Sito web italiano: www.gigolopercaso.com
Nelle sale dal: 17/04/2014
Voto: 5,5
Trailer
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Ibrido
Scarica il Pressbook del film
Gigolò per caso su Facebook

gigolopercaso_leggero.pngMurray, un ex libraio che ha dovuto chiudere la sua attività nel cuore di Brooklyn, propone al suo amico Fioravante di trasformarsi in un gigolò part-time, attività da affiancare a quella di fioraio. Tutto procede alla perfezione sino a quando Murray non proporrà a Fioravante di incontrare Avigal, una vedova ebrea e ortodossa della quale si innamorerà.

Prendi Brooklyn, il terzo agglomerato più popoloso degli USA, aggiungici il quartiere di Williamsburg, a forte concentrazione ebraica, mixa il tutto con Woody Allen e il gioco è quasi fatto. John Turturro si permette di mimetizzare una sua pellicola in un prodotto ‘Alleniano’ grazie anche alla splendida fotografia di Marco Pontecorvo, aggiungendovi una storia di chiara matrice shakespeariana, per via dell’impossibilità di convivenza fra una donna ligia alla visione ebraico ortodossa e un uomo che ebreo non lo è.

Woody Allen completa una pellicola fatta di solitudine urbana, rappresentata da donne che desiderano rapporti fugaci e senza troppe implicazioni morali; da un uomo che ha preferito scegliere di vivere in solitudine a una donna che è attorniata da molti figli e da una visione molto ortodossa, rappresentata dalla comunità ebraica nella quale ha deciso di proseguire a vivere. Allen alla fine aggiunge alla pellicola un tocco di slapstick, di humour in chiave Yiddish, sfruttando le proprie origini e permettendosi quindi di poter scherzare su argomenti molto cari alla comunità ebraica.

Il film però rimane un ibrido, girato stilisticamente in maniera perfettamente minimalista, ma che non trova una completa e perfetta chiave di lettura; in bilico perenne fra serietà e divertimento, dove la capacità di Murray nel persuadere Fioravante è molto veloce, circoscritta ai primi minuti di pellicola, come del resto altrettanto veloce è la risposta affermativa dello stesso Fioravante. Un film che avrebbe potuto quindi osare molto di più, se solo avesse saputo soffermarsi maggiormente sugli aspetti umani della narrazione senza fare il verso ai film dello stesso Allen, ancora in una forma splendida capace di restituire agli spettatori una serie d’indimenticabili battute al vetriolo.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere