Sabato 22 Gennaio 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
I love Radio Rock PDF Stampa E-mail
Scritto da Ciro Andreotti   
sabato 29 dicembre 2018

Titolo: I love Radio Rock 
Titolo originale: I love Radio Rock
Gran Bretagna, Francia, Germania 2009 Regia di: Richard Curtis Genere: Commedia Durata: 135'
Interpreti: Philip Seymour Hoffman, Emma Thompson, Kenneth Branagh, Gemma Arterton, Bill Nighy, January Jones, Jack Davenport, Talulah Riley, Rhys Ifans, Nick Frost
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 12/06/2009
Voto: 6,5
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Minuzioso...
Scarica il Pressbook del film
I love Radio Rock su Facebook

i_love_radio_rock.jpgNel 1966 il governo inglese consente il passaggio in radio di sole due ore settimanali di musica pop e rock, questo nonostante la grande richiesta da parte del pubblico soprattutto giovane. Per fruire liberamente della musica la sola alternativa possibile era sintonizzarsi sulle frequenze dalle quali trasmetteva un manipolo di DJ.

Narrazione profondamente musicale da parte di uno degli autori più famosi del mondo britannico, capace di rivoluzionare sia il piccolo schermo, con l’invenzione del personaggio di Mister Bean, sia di firmare pellicole dell’efficacia al botteghino di Notting Hill e Quattro Matrimoni e un funerale.

Questa volta Curtis, assistito da una colonna sonora di rara bellezza, in perenne bilico fra Beach Boys e la Swinging London, passa al setaccio la storia delle radio libere che a metà dei ’60 decisero di sfidare il governo britannico passando musica h 24 e facendo base all’interno di una radio - nave pirata nella quale vivevano un manipolo di DJ, perennemente presi e persi tra partite a freccette, biliardo, ettolitri di alcool, droga, sesso libero e un governo che nelle mani del ministro Dormandy, impersonato da un eccezionale e irriconoscibile Kenneth Branagh, ottuso e dedito a vietare l’epopea delle radio libere, dovranno capire come muoversi per proseguire le loro interminabili sfide all’ultimo vinile.

Un viaggio iniziatico nel quale il giovane Carl, cacciato dalla scuola e spedito dalla madre sulla nave comandata dal suo padrino Quentin, dovrà capire cosa fare della sua vita, come a suo modo capitò al protagonista di Quasi famosi, pellicola del 2000 che narrava le prime esperienze musicali, e non solo, di un reporter divenuto in seguito il regista Cameron Crowe. In questo caso lo stesso viaggio iniziatico porterà il giovane Carl a conoscere un mondo veramente esistito, con DJ divenuti icone radiofoniche contraddistinte da semplici nickname e fra i quali spicca “il Conte” impersonato dal roco e alcolico Philip Seymour Hoffman. Pellicola da vedere se si ama perdersi fra le nuvole e gli effluvi R&R che sa descrivere minuziosamente un’epoca irripetibile, ma che si perde sulle ultime battute a causa di un finale troppo sdolcinato.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere