HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Commedia1 arrow In Another Country
Domenica 28 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
In Another Country PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 6
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
giovedì 20 marzo 2014

Titolo: In Another Country
Titolo originale: Da-reun na-ra-e-suh
Corea del Sud: 2012. Regia di: Hong Sang-soo Genere: Commedia Durata: 88'
Interpreti: Isabelle Huppert, Kwon Hye Hyo, So-ri Moon, Jung Yu-mi, Moon Sung-keun, Yeo-jeong Yoon, Jun-sang Yu
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 22/08/2013
Voto: 6,5
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Singolare
Scarica il Pressbook del film
In Another Country su Facebook

in_another_country.jpgDopo aver gareggiato per la conquista della Palma d’Oro al Festival di Cannes 2012 ed essere arrivato nelle sale italiane nell’agosto del 2013, suscitando molto interesse, “In Another Country” del regista sudcoreano Hong Sang-soo è ora disponibile in Dvd, distribuito dalla Tucher Film e Cecchi Gori Home Video. Lo si trova in offerta sul portale dei collezionisti di cinema: www.dvd-store.it

La singolare storia raccontata da Hong e interpretata da Isabelle Huppert porta lo spettatore “in un altro paese”, straniero come per la protagonista. Una studentessa di cinema annoiata si propone di scrivere una sceneggiatura, che sarà costituita da tre sezioni.
Tre donne diverse soggiornano nella stessa città di mare, Mahong, hanno lo stesso nome, Anne, e sono interpretate dalla stessa attrice.
Queste si relazionano con personaggi e situazioni ricorrenti in un luogo a loro estraneo. Hong mostra come i suoi connazionali accolgono gli stranieri, ma in particolar modo quanto il maschio coreano non perda mai l’occasione di sedurre, mettendo in evidenza tre variazioni sul tema amore. Nella prima sezione una famosa regista francese va a trovare un collega coreano e sua moglie incinta.

L’uomo cerca di sedurla, le chiede un bacio, dopo aver accusato - la sera precedente - un aitante bagnino di provarci spudoratamente con lei. Nella seconda sezione la moglie di un alto dirigente aspetta l’arrivo del suo amante, un regista coreano, che si dimostra geloso del semplice colloquio che la donna ha con un prestante bagnino. Nella terza sezione una casalinga è ospitata a casa di un’amica per cambiare aria, dopo che il marito l’ha lasciata per la giovane segretaria coreana.
Hong si diverte a scompaginare e a ricomporre dialoghi e situazioni che ricorrono con piccole varianti. Le tre storie sono collegate da una serie di rimandi: situazioni, personaggi, battute e piccoli dettagli che danno vita a tre universi paralleli e talvolta comunicanti. Un esempio tra i più bizzarri è l’ombrello che la moglie del dirigente ripone in un posto specifico, che sarà ripreso dalla casalinga.

L’incontro col bagnino genera quasi gli stessi discorsi, lo stesso dicasi con Won-joo, la ragazza che lavora dove la protagonista alloggia. Hong ha voluto ricreare – ogni volta diversa e uguale al contempo – la condizione di una persona straniera in terra straniera. Una donna che non conosce la lingua, non conosce i luoghi, è sola, ma nell’intimo apprezza ciò su cui il suo sguardo si posa. A tal riguardo molto significativo è il suo osservare il mare. In questa circostanza Hong la inquadra di spalle, come fosse una figura nel paesaggio, facendola diventare parte di un quadro che a sua volta lo spettatore osserva, regalandogli una visione suggestiva.
Altro fatto ricorrente è la ricerca del piccolo faro, che si potrebbe ricondurre alla ricerca di sé e al dare un senso alle cose della vita. Le tre donne sono in un momento della loro esistenza in cui hanno smarrito la strada e un po’ se stesse, nonostante siano persone capaci, tanto che alla fine ognuna dimostra di sapersela cavare.

Con questa commedia fantasiosa in cui vi è mescolato il sogno, la seduzione e la ricerca di sé si può godere per la prima volta in Italia l’originale e bizzarra verve di un regista che ha ricevuto diversi riconoscimenti già col suo film d’esordio “The Day a Pig Fell into Well” (1996) e oggi è uno dei più stimati registi coreani. Di recente ha vinto il Pardo per la Miglior Regia al Festival di Locarno 2013 col film “Our Sunhi”.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere