HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Commedia1 arrow La gente che sta bene
Lunedì 26 Ottobre 2020
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
uomo-invisibile-160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
La gente che sta bene PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 28
ScarsoOttimo 
Scritto da Daria Castelfranchi   
lunedì 27 gennaio 2014

Titolo: La gente che sta bene
Titolo originale: La gente che sta bene
Italia: 2013. Regia di: Francesco Patierno Genere: Commedia Durata: 105'
Interpreti: Diego Abatantuono, Claudio Bisio, Margherita Buy, Jennipher Rodriguez, Laura Baldi, Matteo Scalzo, Carlotta Giannone, Carlo Buccirosso
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 30/01/2014
Voto: 6
Trailer
Recensione di: Daria Castelfranchi
L'aggettivo ideale: Fiacco
Scarica il Pressbook del film
La gente che sta bene su Facebook

lagentechestabene_leggero.pngClaudio Bisio, Diego Abatantuono e Margherita Buy: dal 30 Gennaio arriva al cinema il film di Francesco Patierno, La gente che sta bene, tratto dall’omonimo romanzo di Federico Baccomo Duchesne, autore di Studio Illegale.
Se da quest’ultimo era stato un film piuttosto insulso con Fabio Volo, con La gente che sta bene le cose vanno meglio…ma non troppo.

Nulla da dire circa le performance degli attori: Bisio se la cava con il ruolo a metà tra commedia e dramma e gli scambi con Abatantuono suscitano risate come è giusto aspettarsi da due grandi esponenti della commedia italiane made in Milano.
Il film però rivela basi poco solide e la sceneggiatura risulta ben presto prevedibile: i dialoghi passano dai duetti brillanti tra i due protagonisti maschili, a quelli melensi tra Bisio e Jennipher Rodriguez, procace e triste amante dello stesso Bisio, nonché moglie di Abatantuono.

Il regista tuttavia ha immaginato dignitosamente i personaggi, concentrandosi sulle rispettive peculiarità e svelandone la percezione del mondo circostante e la relazione con esso: Umberto Dorloni (Claudio Bisio) è il tipico avvocatucolo senza scrupoli che pur di non rinunciare ai suoi agi, è pronto a licenziare i collaboratori più fruttuosi e a ingannare i colleghi.
L’avvocato Patrizio Azzesi (Diego Abatantuono) è fin troppo conscio del suo potere e scherza con le vite e i destini di chi gravita intorno a lui – quasi sempre per interesse. E infine Carla Dorloni (Margherita Buy) è un brillante avvocato che ha rinunciato alla carriera per dedicarsi alla famiglia, con il risultato di ritrovarsi relegata in casa, senza riuscire ad avere voce in alcun capitolo.

In questo quadretto, Umberto si trova bene perché ha i suoi punti di riferimento: che ben presto iniziano a crollare come un castello di carta. Perché la sua vita è proprio questo: inconsistente, concentrata più sull’apparenza che sulla sostanza, prossima ad essere spazzata via da un semplice alito di vento.
E in men che non si dica – complice un drammatico evento – Umberto realizza che a contare è ben altro.
Non l’inganno, non l’accostarsi ad un personaggio noto e losco, non l’esercitare un potere inesistente ma inebriante. Il regista di Pater Familias torna sul grande schermo ma questa volta non convince: la colpa va addossata principalmente alla sceneggiatura, fin troppo banale e incerta.
Il film stesso manca di verve e solo temporanei picchi comici risollevano le sorti della narrazione altrimenti piatta e sterile. Decisamente non uno dei film italiani più riusciti della stagione.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere