HOME arrow Recensioni film arrow Commedia1 arrow La versione di Barney
Domenica 24 Settembre 2017
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cinemalia Menù
HOME
Recensioni Novità
Anteprime Gratuite
I film che usciranno
Recensioni film
Recensioni dvd
Gli Inediti
Cult Movie
Sorridi con noi
Prossimamente
Luoghi Comuni
Articoli Cinema
Cinema & Curiosità
Il Cinema Asiatico
Libri & Cinema
Collabora con noi
Contattaci
Staff
Feed Rss
News & Rumors
Serie Tv
Recensioni Blu Ray
Cerca in Cinemalia
Pubblicità
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Moby Dick
Vita di un ragazzo di vita
Lost souls. Storie e miti del basket di strada
Grotesque
Il ventaglio di Lady Windermere
L'avvocato canaglia
La strana biblioteca
Radio Imagination
L’odore della notte
Theodore Boone – Il fuggitivo
Il gigante sepolto
Più gentile della solitudine
Prossimamente
La versione di Barney PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 18
ScarsoOttimo 
Scritto da Ciro Andreotti   
martedì 25 agosto 2015

La versione di Barney
Titolo originale: Barney's Version
Canada, Italia: 2010. Regia di: Richard J. Lewis Genere: Commedia Durata: 138'
Interpreti: Paul Giamatti, Dustin Hoffman, Minnie Driver, Rosamund Pike, Rachelle Lefevre, Scott Speedman, Bruce Greenwood, Macha Grenon, Jake Hoffman, Mark Addy, Saul Rubinek, Harvey Atkin, Clé Bennett, Mark Camacho, Ellen David, Larry Day, Marina Eva, Paula Jean Hixson, Anna Hopkins, Howard Jerome, Mario Macan, Luca Palladini, Ivana Shein, Marica Pellegrinelli, Thomas Trabacchi, Sheila Hymans, Len Richman, Howard Rosenstein, Ted Kotcheff, Arthur Holden, Zack Kifell, Simone Richler, Denys Arcand, Arthur Grosser
Sito web ufficiale: www.sonyclassics.com/barneysversion
Sito web italiano: www.kataweb.it
Nelle sale dal: 14/01/2011
Voto: 7
Recensione di: Ciro Andreotti
L'aggettivo ideale: Dolente
Scarica il Pressbook del film
La versione di Barney su Facebook

barneysversion_leggero.pngLa pellicola narra la straordinaria vita di un uomo normale come Barney Panofsky.
La storia dei suoi matrimoni e di una vita vissuta facendo quel che maggiormente gli piace ovvero lavorare nel mondo della TV in qualità di produttore, Barney Panofsky però è però anche il maggiore indiziato per la morte di Boogy, il suo migliore amico; per questo ha deciso di raccontare la propria versione, ma partendo dall’inizio.

Un film dolente, una storia che pare quella di ognuno di noi, meno fortunati certo, perché non a tutti capita necessariamente di poter lavorare nel mondo della TV, seppur fin troppo commerciale, ma altrettanto simile a quella di una persona che ci sta vicino; oppure forse no; perché Barney Panofsky ha viaggiato, si è spostato e sposato più volte, tre per la precisione, ha avuto diversi problemi con mogli, ed ex mogli con le amicizie e con l’alcool e ora deve affrontare anche l’onta di un’incriminazione per l’omicidio del suo amico Boogy.

Richard J.Lewis, regista canadese per una volta prestato al grande schermo, fa centro al primo colpo grazie a una storia che si dirige da sola, a un romanzo che aveva già fatto centro nel bel paese e che grazie a Paul Giamatti riesce a fare centro anche sul grande schermo anche se trasporre il romanzo finale di Richler non è certamente stata un’impresa semplice.
Giamatti però riesce con il suo viso tondo e stranito a confezionare un Barney Panofsky perfetto, al suo fianco si erge un incredibile Dustin Hoffman nel ruolo di un padre ebreo, ex poliziotto e poco incline alle buone maniere, attorno una commedia mascherata da dramma e viceversa con tanto di matrimoni falliti in maniera surreale e una malattia subdola che colpirà il protagonista. Fa capolino anche il regista David Cronenerg per un cameo inaspettato, ma non se ne accorge quasi nessuno.

Trailer



 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png mail_logo.png



Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere