HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Commedia1 arrow L'amore dura tre anni
Martedì 2 Marzo 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
L'amore dura tre anni PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 39
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
lunedì 25 giugno 2012

Titolo: L'amore dura tre anni
Titolo originale: L'amour dure trois ans
Francia: 2011. Regia di: Frédéric Beigbeder Genere: Commedia Durata: 98'
Interpreti: Gaspard Proust, Louise Bourgoin, Frédérique Bel, Joey Starr, Jonathan Lambert, Nicolas Bedos, Anny Duperey, Bernard Menez, Elisa Sednaoui
Sito web ufficiale:
Sito web italiano: www.cinema.moviemax.it/film
Nelle sale dal: 27/06/2012
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Amorevole
Scarica il Pressbook del film
L'amore dura tre anni su Facebook
Mi piace

lamoreduratreanni_leggero.pngQuale titolo migliore per definire la scadenza delle farfalle nello stomaco, del rossore sulle gote ai primi appuntamenti, della passione e dell’affetto, ai quali subentra l’irritazione, l’apatia e l’odio all’interno di una coppia?
La pensa così il protagonista di questa storia, tratta dal romanzo di Frédéric Beigbeder, qui al suo esordio dietro la macchina da presa. Beigbeder è uno scrittore e critico letterario che, consapevole di andare incontro a un licenziamento, fa pubblicare, nel 2000, ’99 francs’.
Il libro denuncia apertamente il mondo pubblicitario, in cui Beigbeder ha lavorato.
Diventa un caso letterario e arriva il successo, che darà modo all’autore di continuare a scrivere.

“L’amore dura tre anni” racconta la storia di Marc Marronnier, critico letterario di giorno e cronista mondano di notte, e il suo rapporto con l’amore. È convinto che l’amore abbia durata breve – tre anni - come il suo matrimonio.
Deluso e affranto si mette a scrivere il suo personalissimo manuale sull’amore, ma poi conosce Alice e la sua visione cambia.
Il regista decide di adattare uno dei suoi romanzi (edito in Italia da Feltrinelli) per avere la possibilità di tradirlo come vuole e dire qualcosa in più, ampliare l’universo descritto nel libro, mostrando qualcosa che conosce bene: il mondo dell’editoria. Il suo desiderio è stato quello di conferire al film tutto “il mio amore per la Settima Arte, quello che ho visto nei diversi ambienti che ho frequentato, il massimo della sincerità”.
“L’amore dura tre anni” è autobiografico, la storia del romanzo è stata scritta in un periodo nero, vissuto dall’autore dopo il divorzio, come accade a Marc.

Nel film ci sono parecchie cose non presenti tra le pagine del libro, ma appartengono comunque al vissuto di Beigbeder. In effetti la prima cosa che traspare è proprio il sentimento autentico con cui la storia viene raccontata e l’affetto con cui sono stati tratteggiati Marc ed Alice. La sceneggiatura è stata scritta da Christophe Turpin e Gilles Verdiani, Beigbeder ci ha messo poi qualcosa di se stesso.
Azzeccata l’idea di analizzare quali conseguenze porta la pubblicazione del libro, raccontando la storia del romanzo.
È la sua pubblicazione a scatenare gli eventi che coinvolgono Marc ed Alice. Beigbeder ha voluto parlare di cose che fanno parte della sua vita, mai affrontate nei suoi libri.

L’intento è stato quello di realizzare una commedia – amata molto dall’autore – nella quale al romanticismo subentrasse la comicità e viceversa. Al nostro eroe capitano parecchie situazioni imbarazzanti, rese in maniera ilare per il pubblico. Il rapporto con Alice e quello con la sua editrice è costruito su una serie di spiritosaggini, che fanno presa sullo spettatore. Il film è per buona parte vivace e con un ritmo cadenzato, che coniuga bene tutti gli elementi.
Prima dell’epilogo, però, ci si imbatte in alcuni momenti nostalgici, con relativa perdita di ritmo, che rompono quell’armonia così ben creata, ripresa poi nella parte finale. Tolto questo piccolo neo, il film è fresco e originale, ben interpretato e diretto.

La scelta di sfondare “la quarta parete” e far parlare il protagonista con lo spettatore, trasforma quest’ultimo in un confidente, messo al corrente di tutto ciò che gli succede: Marc è un libro aperto, qualsiasi cosa pensa o gli accade è lì a raccontarla. Questa è un’arma vincente e nonostante faccia qualche passo falso, si parteggia per lui e il suo amore.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere