Martedì 2 Marzo 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Lo scoiattolo PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 12
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
martedì 07 gennaio 2014

Titolo: Lo scoiattolo
Titolo originale: Die Bergkatze
Germania: 1921. Regia di: Ernst Lubitsch Genere: Commedia Durata: 79'
Interpreti: Pola Negri, Victor Janson, Paul Heidemann, Wilhelm Diegelmann, Herman Thiming, Edith Meller
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 1940
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Fresco

lo_scoiattolo.jpgÈ un’occasione da non perdere per gli amanti di quei film che hanno reso il cinema ciò che è oggi. La Cecchi Gori Home Video propone i grandi classici immortali su www.cghv.it
Oltre 100 titoli D-Cult fra cui scegliere: “La strada scarlatta” di Fritz Lang, “Il gabinetto delle figure di cera” di Paul Leni, “Nascita di una Nazione” di David Wark Griffith, “Il fantasma dell’Opera” di Rupert Julian e “Lo scoiattolo” di Ernst Lubitsch, solo per citarne alcuni. Quest’ultimo è una commedia farsesca, amata molto dal suo autore, ma accolta male dal pubblico tedesco – all’epoca - in quanto satireggia i comportamenti militari e il conflitto bellico. Nelle sapienti mani di Lubitsch le battaglie sono fatte con le palle di neve e gli inseguimenti sono amorosi.

Si seguono le vicende del tenente Alexis che, lungo la strada verso il forte di Tossenstein, cade dal calesse, imbattendosi nella bella Rischka, figlia del capo dei briganti della zona.
La donna ne rimane affascinata e dopo avergli preso i vestiti, lo lascia andar via in mutandoni.
Arrivato al forte viene incaricato di dare una lezione alla banda di Rischka, la spedizione va a buon fine e il comandante gli concede la mano della figlia. Durante una festa al forte, i banditi si imbucano con indosso le divise militari trovate negli appartamenti degli ufficiali. Rischka e Alexis si incontrano nuovamente… In Germania la prima del film è avvenuta il 14 aprile 1921, nel 2000 è stato restaurato dalla Cineteca di Bologna.
Lubitsch mette l’uno affianco all’altro, nella più assoluta farsa, il mondo militare e quello dei briganti. Il primo fatto di regole e controllo, il secondo caotico e incontrollabile. L’incontro di Alexis e Rischka e il loro piacersi darà modo a questi due mondi di mescolarsi. Quella che inizialmente sembra una storia d’amore in cui i sentimenti di entrambi sono paritari, si rivela ben presto una passione che brucia in fretta per lui e il primo amore per lei.

In Rischka il tenente vede solo un’altra conquista, trovarsi davanti a lei o alla figlia del comandate è lo stesso, le due donne sono interscambiabili, come sottolinea egregiamente l’interpretazione di Paul Heidemann e la regia di Lubitsch. I sentimenti messi in gioco sono, invece, l’aspetto realistico del film: non c’è farsa nel dolore che prova Rischka nel rispecchiarsi in quello della ‘rivale’, o nel cuore infranto del marito di Rischka, sposato per ripicca, che arriva a lasciarla libera di inseguire il suo amore.
L’epilogo è un po’ amaro e malinconico, Lubitsch indaga i sentimenti dei suoi personaggi, li fa emergere in tutta la loro spontaneità, fa seguire loro i guizzi del cuore, ma alla fine li riconduce sulla strada che il destino ha tracciato loro.

Le scaramucce amorose, che diventeranno una peculiarità sublime delle opere future di Lubitsch, ne “Lo scoiattolo” sono ridotte all’osso, per lasciare spazio all’aspetto comico su cui l’autore si è voluto soffermare. Le situazioni create sono divertenti e surreali, tanto quanto sono fantasiose le mascherine utilizzate per la quasi totalità delle inquadrature del film, diverse e variegate: a forma di cerchio, di arco, ovali, merlettate, rettangolari, seghettate e molto altro. È l’intromissione di questi due mondi l’uno nell’altro a generare situazioni ilari, oltre alla descrizione dei militari e briganti, non da temere ma buffi.
La presa in giro dei comportamenti militari deriva, molto probabilmente, da convinzioni proprie dell’autore, che la riproporrà nel suo film capolavoro “To be or not to be – Vogliamo vivere!” (oggi riedito in Dvd Flamingo Video, distribuito dalla Cecchi Gori Home Video).

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere