Venerdì 26 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Ma Loute PDF Stampa E-mail
Scritto da Domenico Astuti   
martedì 20 settembre 2016

Titolo: Ma Loute
Titolo originale: Ma Loute
Francia, Germania 2016 Regia di: Bruno Dumont Genere: Commedia Durata: 122'
Interpreti: Fabrice Luchini, Juliette Binoche, Valeria Bruni Tedeschi, Jean-Luc Vincent, Didier Desprès, Laura Dupré, Brandon Lavieville, Cyril Rigaux, Angélique Vergara
Sito web ufficiale: www.3b-productions.com/tessalit/maloute
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 25/08/2016 - Presentato, in competizione, a Cannes 2016
Voto: 6
Recensione di: Domenico Astuti
L'aggettivo ideale: Surreale
Scarica il Pressbook del film
Ma Loute su Facebook

ma_loute_leggero.pngUn film che dichiara subito le sue intenzioni, che gira intorno senza andare a fondo dei personaggi e al contesto storico. Uno sguardo a un Cinema del passato, tra satira e componente fantastico/surreale ( la scena finale di tutti che inseguono sulla spiaggia il grasso poliziotto che vola è un incrocio tra il Cinema dadaista, il Clair degli Anni Trenta e il Bunuel successivo ).

Ma il regista Dumont ( L’Età inquieta, Camille Claudel ) non è Wes Anderson e questo film non è un’operazione sul genere Grand Budapest Hotel. Il regista francese si dà alla commedia in costume, gioca con i toni surreali e, da’ molto spazio agli attori che devono divertirsi a interpretare dei personaggi oltre ogni realismo, ma non ha il coraggio di portare la storia oltre dei limiti convenzionali grotteschi, facendo un film in alcuni passaggi ripetitivo e a volte lento e lasciando per aria la contrapposizione tra classi sociali.
Insomma un film che non si decide a essere né un grande omaggio a un particolare Cinema del lontano passato né trova nuova linfa creativa, tantomeno per il tipo di personaggi e di situazioni rappresentate potrà dar vita a una ulteriore spinta ad un certo tipo di cinema. Comunque il regista Dumont riesce con leggerezza a fare una riflessione sull'arte del narrare. Racconta una apparente realtà usando quanto meno realismo si possa immaginare.

Siamo nell’estate del 1910, sulla costa francese del nord. In un luogo ancora sperduto e selvaggio. Qui vive la famiglia Brufort ( attori non professionisti e quasi muti ), marito, moglie e quattro figli, poverissimi raccoglitori di molluschi; lavorano tutti e il padre e il figlio più grande per arrotondare fanno attraversare i ricchi borghesi in un breve tratto della baia.
Poco distanti, risiedono, per il periodo estivo, i componenti di una famiglia di ricchi borghesi del nord, i Van Peterhem, composti da marito ( Fabrice Luchini ), sua moglie ( Valeria Bruni Tedeschi ), le due figlie adolescenti; con loro ci sono anche una cugina/sorella ( Juliette Binoche ) con una figlia/figlio. In queste settimane estive nella zona ci sono alcune sparizioni di turisti e quindi girano, un po’ ovunque, il più che obeso ispettore Machin ( Didier Desprès ) e il suo assistente Malfoy che tentano senza apparente costrutto e senza particolari risultati, di scoprire chi fa sparire i turisti. Il film procede in maniera un po’ avvitata su se stessa, con alcune ellissi e con alcune lentezze nel descrivere la vita delle due famiglie e il modo di vivere di due mondi così lontani tra loro eppure così vicini oggettivamente, entrambi hanno dei segreti inconfessabili.

Due mondi descritti in modo estremizzato, a dir poco stravagante, in cui si può volare, si muore e si resuscita, si conclude un’indagine con piena soddisfazione di tutti senza scoprire nulla. In cui i borghesi sono se non malformati almeno fuori dagli schemi di normalità e il cui modo di fare è sempre eccessivo e sopra le righe ( in modo teatrale ), la famiglia di pescatori vive a stretto contatto con la natura e mostra anche fisicamente cosa significa vivere nell’indigenza e nel totale abbandono morale ed esistenziale. Questa estate trascorre tra sospetti, strane ed equivoche rivelazioni e soprattutto con la storia d’amore tra il figlio del pescatore ( Brandon Lavieville ) e la figlia/figlio di Aude che però non può svilupparsi e non per i ceti sociali differenti.

Trailer

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere