HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Commedia1 arrow Piccole crepe, grossi guai
Martedì 2 Marzo 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Piccole crepe, grossi guai PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 23
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
lunedì 27 ottobre 2014

Titolo: Piccole crepe, grossi guai
Titolo originale: Dans la Cour
Francia.: 2014. Regia di: Pierre Salvadori Genere: Commedia Durata: 97'
Interpreti: Catherine Deneuve, Gustave Kervern, Féodor Atkine, Pio Marmaï, Michèle Moretti, Nicolas Bouchaud, Oleg Kupchik, Bruno Netter, Garance Clavel, Carole Franck, Olivier Charasson, Cécile Descamps, Fred Épaud, Fanny Pierre
Sito web ufficiale: www.mymovies.it/piccolecrepe
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 16/10/2014
Voto: 8
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Condivisibile
Scarica il Pressbook del film
Piccole crepe, grossi guai su Facebook

piccole_crepe_grossi_guai_leggero.pngLa Good Films presenta “Piccole crepe, grossi guai”, film che vede nei due ruoli primari la splendida ottantunenne (il 22 ottobre) Catherine Deneuve e Gustave Kervern.
L’attrice regala ancora una volta al suo pubblico un personaggio tratteggiato con l’abilità che le è propria. Mathilde è una donna non più giovane, che si lascia prendere dall’angoscia per una crepa sul muro di casa.
Giorno dopo giorno Mathilde vede la crepa diventare più lunga e profonda. Quest’angoscia si trasforma in un’ossessione. La sua più grande paura è che il palazzo possa crollare. Antoine soffre di insonnia ed è depresso. Trova lavoro come portinaio nello stabile di Mathilde, che lei stessa fa assumere dal marito. Antoine prova simpatia per lei e l’aiuta nel portare avanti le sue “attività”. La sensibilità dell’uomo per il suo malessere li porta a diventare amici e a sostenersi a vicenda. Antoine la capisce più di quanto sappia fare il marito, che invece la sgrida per quelle che ritiene essere sciocche paure.

Nel cortile di questo condominio il regista e co-sceneggiatore Pierre Salvadori mette insieme diversi umori e personalità, ci sono personaggi di ogni sorta: un portinaio depresso, una donna che rischia di scivolare nella follia, un giovane che cerca di vendere biciclette rubate, un uomo col suo cane che chiede riparo per la notte, un condomino fissato con le regole e tanti altri. Il portinaio depresso, con il quale tutti si rapportano, sembra in mezzo agli altri il più normale.
Quando lo spettatore incontra Antoine per la prima volta avverte la sensazione di trovarsi di fronte a un uomo che non riesce a reagire agli stimoli esterni, lasciatosi andare alla sua depressione. Quando, però, lo vede lavorare come portinaio non solo sembra risvegliarsi, ma è anche l’unico ad usare il buon senso, cercando di mitigare gli animi e assistere come e quanto può tutti. Eppure i suoi demoni sono sempre lì, sopiti per un po’, giusto il tempo di aiutare Mathilde.

Gli sceneggiatori Pierre Salvadori e David Colombo-Léotard hanno saputo catturare l’essenza di Mathilde e Antoine, dando voce a due personaggi che sanno raggiungere il cuore dello spettatore. Questi entra in contatto con l’universo pulsante di individui un po’ sopra le righe attraverso gli occhi di Antoine.
Tutti – a modo proprio – si sentono smarriti, hanno perso la serenità e alcuni di loro la gioia di vivere, e si affannano a ritrovarne almeno un po’. Pierre Salvadori è partito dal personaggio di Mathilde per plasmare il suo microcosmo. Mentre Antoine all’inizio – spiega il regista - “ha la tentazione di rinunciare, il desiderio di un rapporto col mondo meno doloroso. Cerca di procurarsi questa tranquillità attraverso un oppiaceo, una droga che lo tranquillizza. Vuole ritirarsi dal mondo, dormire.
Pensa di potersi allontanare dal resto del mondo ma non ne è capace. E’ sensibile, comprensivo; e Mathilde lo colpisce” rimettendosi in moto, Mathilde è, invece, iperattiva, impegnata con una associazione che l’assorbe totalmente, per poi spegnersi. Il percorso di Antoine e Mathilde è inverso, ma è nel tratto di strada che queste due esistenze compiono insieme che lo spettatore si affeziona a loro.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere