Lunedì 26 Settembre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Taverna paradiso PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 4
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
martedì 11 marzo 2014

Titolo: Taverna paradiso
Titolo originale: Trouble in Paradise
USA: 1979. Regia di: Sylvester Stallone Genere: Commedia Durata: 109'
Interpreti: Armand Assante, Sylvester Stallone, Lee Canalito, Anne Archer Titolo originale Paradise Alley
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 1979
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Onesto

taverna_paradiso.jpgIl film che segna l’esordio alla regia di Sylvester Stallone, “Taverna Paradiso” (Paradise Alley, 1979), è disponibile in Blu-ray e Dvd Pulp Video, distribuito dalla Cecchi Gori Home Video, ed è tratto dal romanzo omonimo scritto dallo stesso Stallone.
Nella New York del 1946 i fratelli Cosmo, Lenny e Victor tirano avanti come possono. Cosmo se ne inventa sempre una per guadagnare qualche spicciolo, proponendo spesso qualche scommessa al boss della zona. Dopo essere entrato nella Taverna Paradiso e aver visto che si svolgono incontri di wrestling, sui quali si può scommettere, gli viene un’idea.
Propone a Vic, il fratello più forte, di battersi contro il campione imbattuto. Vic si convince a farlo e vince l’incontro.
In seguito Cosmo gli suggerisce di dedicarsi a questo sport e visto che il suo lavoro come distributore di ghiaccio ne sta risentendo, Vic dà la sua disponibilità, ma come manager vuole Lenny. Lenny inizialmente contrario, si lascia sedurre dagli enormi guadagni, spingendo il fratello a fare un combattimento dietro l’altro.
Cosmo si rende conto che Vic ad ogni incontro si procura ferite sempre più serie e vorrebbe che smettesse, ma Lenny si oppone. Quella che Stallone scrive, dirige e interpreta è una storia profondamente umana, che descrive le condizioni di vita in cui versano numerose persone all’indomani della fine della Grande Guerra. È un universo pullulante di personaggi miserabili, sconfitti, deboli, sognatori, determinati a riscattarsi, buoni e generosi o che cercano di sopravvivere come meglio possono.

Se all’inizio Cosmo appare interessato a sfruttare il talento del fratello a proprio vantaggio, si dimostrerà poi realmente preoccupato per lui e il suo benessere. Cosmo è fondamentalmente una brava persona, che vuole essere amata e tirarsi fuori dalla miseria insieme ai suoi fratelli. Il film mette in primo piano il senso della famiglia e di come stando uniti si possa venir fuori da ogni situazione negativa. Il rapporto di fratellanza è nello specifico l’aspetto su cui punta l’autore. Il personaggio di Cosmo (Stallone) non primeggia sugli altri, ma è una delle anime alla deriva, acutamente tratteggiate da Stallone, bravo nel caratterizzarle e nel dare loro una ragion d’essere più che appropriata all’intreccio.

Non c’è un di più, tutto – dalle musiche di Bill Conti all’ambientazione e all’atmosfera creata – contribuisce a rendere “Taverna Paradiso” un film meritevole. La seconda parte è quasi interamente dominata dagli incontri di wrestling, Stallone la plasma in maniera simile, ma minore, a “Rocky”. In “Taverna Paradiso” si nota – come già in precedenza – la grande capacità di scrittura di Stallone, che con pochi cenni e dialoghi ben articolati rende egregiamente in determinate occasioni lo stato d’animo dei personaggi e le circostanze problematiche in cui versano.

Si capisce molto di ciò che provano e di cosa si portano metaforicamente (e non, come nel caso di Vic) sulle spalle. Basta poco allo spettatore per entrare in questo universo e rimanerne coinvolto fino alla fine. È un film sincero e appassionato, che parla di vita vissuta e situazioni sperimentate in prima persona.
Dopo il clamoroso e meritato successo di “Rocky”, Sylvester Stallone ha carta bianca per realizzare questo film, il cui copione è stato scritto prima del suddetto, ma al quale i produttori non si sono interessati. Quando si dice forza della fama.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere