Lunedì 26 Settembre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
Ted PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 7
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
lunedì 01 ottobre 2012

Titolo: Ted
Titolo originale: Ted
USA: 2012. Regia di: Seth MacFarlane Genere: Commedia Durata: 102'
Interpreti: Mark Wahlberg, Mila Kunis, Seth MacFarlane, Joel McHale, Giovanni Ribisi, Patrick Warburton, Matt Walsh, Jessica Barth, Aedin Mincks, Bill Smitrovich, Patrick Stewart, Norah Jones, Sam Jones, Tom Skerritt, Brett Manley, Ralph Garman, Alex Borstein, John Viener, Laura Vandervoort, Robert Wu, Ginger Gonzaga, Jessica Stroup, Melissa Ordway, Max Harris, Zane Cowans, T.J. Hourigan, Owen Clark
Sito web ufficiale: www.tedisreal.com
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 04/10/2012
Voto: 7,5
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Irriverente
Scarica il Pressbook del film
Ted su Facebook

ted_leggero.pngNegli Stati Uniti e ovunque sia uscito in sala “Ted” ha spopolato, incassando un totale di 420 milioni di dollari.
Il 04 ottobre 2012 esce nelle sale italiane e sono già in molti a pregustarsi l’ultima creatura nata dalla mente del padre de “I Griffin” e “American Dad”.
Il film ha in sé non un semplice humor americano, ma quello di Seth MacFarlane, che esordisce dietro la macchina da presa generando qualcosa di assolutamente sconcertante e originale.

Quella narrata è la storia John, un bambino con difficoltà nel fare amicizia.
La notte di Natale desidera che Ted, il suo orsacchiotto, possa parlare e diventare reale. 27 anni dopo John e Ted sono ancora i migliori amici di sempre e condividono tutto.
La fidanzata di John, Lori, vorrebbe che il suo ragazzo si responsabilizzasse e che Ted andasse a vivere per conto suo.
Più facile a dirsi, che a farsi. Nel quadruplo ruolo di sceneggiatore, regista, produttore e doppiatore del protagonista Ted, MacFarlane è riuscito a fondere elementi di film per bambini con quelli decisamente da adulti.
L’orsacchiotto parla, pensa, gesticola, beve e fuma, intraprende relazioni di coppia proprio come un uomo adulto, come il suo amico John, che ha mantenuto inalterato il suo lato fanciullesco.

Quella delineata è una commedia irriverente, disseminata di parolacce, giocosa, ma con alla base dei sentimenti reali nei quali, chi più chi meno, si ritrova. Inoltre non manca quella goliardia collegiale tipica dei film da teenager degli anni ’80. Fa capolino una festa fatta di birra, di belle ragazze, di sostanze illegali, della classica rissa e della star di “Flash Gordon”, per la quale John e Ted hanno una vera adorazione.
Ci sono parecchi riferimenti al film culto: dalle immagini alle musiche, oltre alla presenza di Sam Jones (Flash Gordon). In “Ted” il regista non risparmia nessuno, ci sono frecciatine per tutti, siano essi gruppi o singoli appartenenti alla società in cui viviamo. Il protagonista esprime a voce alta quei cliché che ancora oggi esistono ridicolizzandoli. La storia parla del diventare adulti e lasciarsi alle spalle “i simboli dell’infanzia”, iniziando dall’orsacchiotto e proseguendo con l’atteggiamento leggero di John.
È lo stesso Ted che in una discussione con l’amico gli comunica di essere irresponsabile nella vita e che è troppo semplice dare la colpa a lui. John ha mantenuto il lato infantile del suo cuore e, al contempo, nel modo di affrontare la vita adulta.
Poco impegno nel lavoro (e quando può stacca prima), vive un’eterna vita da post-adolescente bevendo, fumando, guardando film col suo migliore amico sul divano di casa.
Eppure per tutti arriva una svolta, qualcosa che ti fa prendere coscienza di dove stai andando e che forse è il momento di cambiare, questo vale anche per John. Il colpo di scena c’è e arriva quando meno ce lo si aspetta. C’è un cattivo ossessionato da Ted e pretende che diventi suo.

A vestire i panni dell’antagonista è Giovanni Ribisi, che ritrova Mark Wahlberg (John) dopo aver lavorato insieme in “Contraband”. Li affianca Mila Kunis (Lori), che conosce il regista dall’età di quindici anni, quando è entrata a far parte del cast delle voci dei Griffin. L’attrice ha doppiato Meg per quasi 13 anni e quando è andata sul set di “Ted” è stato come ritrovarsi a casa, circondata da volti familiari.
In un minuscolo cameo appare Ryan Reynolds (compagno di un collega di John). Ciò che MacFarlane ha voluto ottenere è che Ted fosse trattato come un qualsiasi attore in carne ed ossa e che questo trasparisse sullo schermo.
La relazione che intercorre tra John e Ted è quella di due migliori amici, indipendentemente dal fatto che uno dei due sia un peluche, come del resto già è accaduto ne “I Griffin” in cui il cane parlante si rapporta agli altri come fosse uguale a loro, solo un altro componente della famiglia. Il fatto che questi personaggi vengano messi alla pari degli umani rende la magia reale e funziona perché li si considera dotati di una propria dimensione e personalità.
Così quando Ted viene assunto al supermercato, tutti lo considerano semplicemente un impiegato come gli altri.
“Ted” è un film che va gustato, perché dietro ogni battuta c’è molto più di una semplice risata: ci sono una storia, dei sentimenti, una franchezza e un cuore pulsante che conquistano, nonostante qualche parolaccia di troppo.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere