HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Commedia1 arrow Una piccola impresa meridionale
Martedì 2 Marzo 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Una piccola impresa meridionale PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 22
ScarsoOttimo 
Scritto da Daria Castelfranchi   
giovedì 17 ottobre 2013

Titolo: Una piccola impresa meridionale
Titolo originale: Una piccola impresa meridionale
Italia: 2013. Regia di: Rocco Papaleo Genere: Commedia Durata: 115'
Interpreti: Riccardo Scamarcio, Barbara Bobulova, Rocco Papaleo, Sarah Felberbaum, Claudia Potenza, Giuliana Lojodice, Mela Esposito, Giorgio Colangeli, Giovanni Esposito, Giampiero Schiano
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 17/10/2013
Voto: 8
Trailer
Recensione di: Daria Castelfranchi
L'aggettivo ideale: Aggraziato
Scarica il Pressbook del film
Una piccola impresa meridionale su FacebooK

unapiccolaimpresameridionale_leggero.pngRocco Papaleo ci riprova e torna a dirigere una nuova commedia, tratta dal suo omonimo romanzo. Deliziosa, tanto quanto la prima.
In Una piccola impresa meridionale, il regista lucano racconta con delicatezza, leggerezza ed un misto di allegria e malinconia, la storia di un gruppo di persone, ognuna alle prese con il proprio percorso di crescita e con le proprie difficoltà.

Costantino è un prete che si è spretato dopo aver avuto una relazione con una donna: lei però amava il prete, non quello che c’era dentro, e ben presto si è dileguata.
Arturo è stato tradito e lasciato dopo soli sei mesi di matrimonio ed è schernito da tutti gli abitanti del paese che, senza tanti complimenti, lo appellano continuamente come cornuto.
Mamma Stella è a dir poco traumatizzata dopo la fuga della figlia traditrice e ancor più dopo la scoperta che il figlio ha rinunciato ai voti.
La sua badante, Valbona, è una slovacca – di adozione, perché il padre era albanese – bella ma che si irrita facilmente e la cui sorella, Magnolia, approda nel piccolo paese e, essendo una ex prostituta, crea un certo scompiglio.
Rosa Maria, sorella di Costantino, nonché ex moglie di Arturo, sembra sia in Cina ma in realtà è dietro l’angolo e nasconde un segreto a dir poco sconvolgente.
Infine ci sono loro, Raffaele e Jennifer – meglio noto come Gennaro ma Jennifer suona meglio - titolare e aiutante dell’impresa di ristrutturazioni che viene a risistemare il tetto del faro dove tutta la congrega si è a poco a poco riunita, per sfuggire alle malelingue del paese.

Ancora una volta Papaleo è riuscito a dar vita ad una bella storia, in cui i personaggi e le loro peculiarità sono il punto forte ed in cui la musica ricopre un ruolo fondamentale e scandisce la narrazione, accompagnando le immagini e sottolineando di volta in volta gli stati d’animo dei personaggi ed il loro percorso personale.
Ambientato in un paesino che potrebbe trovarsi in una qualsiasi regione meridionale, il film è stato girato in realtà in Sardegna, su una lingua di terra bagnata su entrambi i lati dal mare cristallino. Il faro, teatro della vicenda, è a picco sul mare e, inutile dirlo, è immensamente suggestivo.
Il film scorre lento come le giornate dei protagonisti, persi ognuno nei meandri della propria, inconsolabile esistenza. Ma è una lentezza adeguata al tipo di narrazione, che non provoca stasi e che, al contrario, fa apprezzare ogni minuto del film, ogni suo dettaglio.

I personaggi casualmente si ritrovano a condividere lo stesso tetto e, grazie all’inaspettata compagnia, riscoprono il piacere della vita, superano le difficoltà, ritrovano se stessi ed ampliano i loro orizzonti, andando al di là dei pregiudizi che tanto dominano la piccola comunità.
Non la classica commedia che suscita risate sguaiate, spesso povera di contenuti, ma un’opera che fa sorridere e riflettere, che mette il buon umore e fa venir voglia di cantare, proprio come fanno, a turno, i vari personaggi.
Sorprendenti a questo proposito le prove canore di Barbora Bobulova e Riccardo Scamarcio che cantano alcuni brani: nella colonna sonora, va sottolineato, compaiono le composizioni di Rita Marcotulli, già premiata con il David, il Nastro d’Argento e il Ciak d’Oro per Basilicata coast to coast. Il cinema italiano torna a sorridere e a far sorridere, con grazia.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere