Domenica 28 Febbraio 2021
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
american-woman-banner.jpg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
L’ombra del sicomoro NEWS
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
richard_jewell_banner.png
Uomini di parola PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Daria Castelfranchi   
giovedì 11 luglio 2013

Titolo: Uomini di parola
Titolo originale: Stand Up Guys
USA: 2013. Regia di: Fischer Stevens Genere: Commedia Durata: 95'
Interpreti: Al Pacino, Christopher Walken, Alan Arkin, Julianna Margulies, Vanessa Ferlito, Addison Timlin, Lucy Punch
Sito web ufficiale: www.standupguysfilm.com
Sito web italiano:
Nelle sale dal: 11/07/2013
Voto: 6
Trailer
Recensione di: Daria Castelfranchi
L'aggettivo ideale: Fiacco
Scarica il Pressbook del film
Uomini di parola su Facebook

uomini_di_parola_leggero.pngOpera prima del regista e attore Fisher Stevens, arriva al cinema, dall’11 Luglio, Uomini di parola – Stand up guys. Un film che mescola azione e commedia e che parla di amicizie ventennali e di un passato che torna prepotentemente a farsi vivo, con tutte le conseguenze del caso.

I tre protagonisti – vincitori, tutti, del Premio Oscar - si ritrovano insieme dopo tempo immemore: gangster in pensione che si riuniscono per un’ultima, folle notte. Val (Al Pacino) ha scontato 28 anni di carcere ed ora, finalmente libero, viene accolto a braccia aperte dal suo migliore amico, Doc (Christopher Walken).
Ma il trio non è completo e a notte fonda, i due decidono di andare a prelevare il terzo componente, ospite di una casa di riposo per anziani. Sono di nuovo in corsa, è il caso di dirlo, visto che sfrecciano su una potente auto appena rubata e rivivono i fasti del loro passato.
Ma un terribile segreto incombe sulle loro vite e ben presto dovranno fare i conti con esso e con il concetto di lealtà

Un po’ deludente, spiace dirlo: nonostante il trio formidabile e le premesse accattivanti, il film stenta a decollare, complice una prima parte in cui dialoghi risultano per lo più fiacchi e privi di verve. Con l’entrata in scena di Alan Arkin e del suo esuberante personaggio, la narrazione acquista tuttavia una certa vitalità, risollevando, finalmente, le sorti della pellicola.
Dopo le disavventure di Al Pacino con l’eccesso di viagra e l’astensione di Christopher Walken che ha una nipote a cui pensare, Alan Arkin rientra in pista e si rivela un amatore folle, che alla sua età fa ancora girare la testa.
Questo per dire che sì, soprattutto la parte centrale del film è decisamente briosa e trascina i protagonisti in una notte surreale che ricorda un vecchio film di Scorsese, Fuori orario: il finale è una presa di coscienza che porta i tre uomini verso la degna conclusione della loro amicizia e che suggella la lealtà che li lega da anni.

Non un capolavoro ma la bella regia dal sapore retrò e la fotografia che gioca con i chiaro scuri, dando un tocco noir alla pellicola, sono da premiare. Uomini di parola sembra essere il classico esempio di un soggetto vincente che non è stato sfruttato al meglio e di cui non sono state sviscerate tutte le potenzialità.
Onore comunque ai tre attori che hanno affrontato il loro status di settantenni con ironia e con il consueto charme.
Il proverbio dice “gallina vecchia fa buon brodo”: in questo caso, nonostante le pecche di dialoghi e sceneggiatura, Al Pacino, Christopher Walken e Alan Arkin si sono rivelati, ancora una volta, per quello che sono: mostri sacri del cinema contemporaneo.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere