HOME arrow LE NOSTRE RECENSIONI: arrow Commedia1 arrow You Are the Apple of My Eye
Lunedì 3 Ottobre 2022
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
News
10_giorni_senza_mamma_banner_160x600.png
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
Prima Persona Singolare NEWS
L’ombra del sicomoro
Libri … che passione!
Assolutamente musica
Nero su Bianco
Se i gatti scomparissero dal mondo
Stanley Kubrick
La strana storia dell’isola Panorama
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
gemini_man_banner_728x140.jpeg
You Are the Apple of My Eye PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 7
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesca Caruso   
venerdì 04 maggio 2012

Titolo: You Are the Apple of My Eye
Titolo originale: Na Xie Nian, Wo Men Yi Qi Zhui De Nu Hai
Taiwan: 2011. Regia di: Giddens Ko Genere: Drammatico Durata: 109'
Interpreti: Ko Cheng-tung, Michelle Chen, Steven Hao, Ao Chuan, Tsai Chang-hsien, Yen Sheng-yu, Wan Wan, Ko Yi-hung, Wang Tsai-hua
Sito web ufficiale:
Sito web italiano:
Nelle sale dal: Far East
Voto: 7
Trailer
Recensione di: Francesca Caruso
L'aggettivo ideale: Formativo
Scarica il Pressbook del film
You Are the Apple of My Eye su Facebook
Mi piace

you_are_the_apple_of_my_eye_leggero.pngL’Udine Far East Film Festival regala ogni anno una quantità di generi cinematografici diversi che accontentano tutti e danno l’opportunità di constatare quanto il cinema asiatico sia variegato e offra al pubblico qualcosa di nuovo.
E se anche non fosse innovativo, è certamente reso con efficacia, coinvolgendo proprio per le sue tematiche universali: questo è il caso di “You are the Apple of my Eye” di Giddens.

È una storia d’amore, ma anche una storia di formazione, ambientata negli anni del liceo.
Gli studenti Ko Ching-teng, Boner, A-Ho, Groin e Tsao sono amici e a scuola ne combinano sempre qualcuna. Quando questi vengono scoperti a masturbarsi in classe, l’insegnante chiede a Chia-yi, la ragazza più carina e secchiona, di controllare Ching-teng.
Chia-yi prende seriamente il suo incarico e, come prima cosa, spinge il ragazzo a mettersi in pari con lo studio. I due diventano molto amici e Ching-teng si innamora di lei.

Presente al Festival, il famoso romanziere taiwanese, qui al suo esordio cinematografico e sceneggiatore, ha introdotto il film spiegando che la storia è ispirata agli anni della sua adolescenza.
È una sorta di autobiografia dei suoi sentimenti, oltre che della sua vita, dando al protagonista il suo stesso nome (Ko Ching-teng) ed effettuando la maggior parte delle riprese nel suo vecchio liceo. Ciò che maggiormente coinvolge è la storia d’amore inespressa tra Chia-yi e Ching-teng.
Questi due ragazzi sembrano rincorrersi l’un l’altro senza mai approfittare del momento giusto o rovinare quell’attimo in cui tutto potrebbe accadere. I sentimenti raffigurati arrivano immediatamente allo spettatore, che ne rimane toccato.

Giddens dimostra la sua attitudine nel saper catturare lo spettatore, lo accompagna durante l’arco di tutto il racconto, facendolo passare da un livello ad un altro del medesimo con naturalezza. All’ilarità per le buffonate liceali segue la tenerezza per due adolescenti che non sanno gestire ciò che provano, arrivando ad un appagamento nel finale, che troverà concordi o meno a seconda della propria sensibilità ed esperienza.
Ad interpretare il protagonista è stato scelto l’attore esordiente Ko Cheng-tung, capace di esprimere i sentimenti trattenuti di Ching-teng, con la sua paura di essere respinto e l’immaturità della sua giovane età. Michelle Chen (Chia-yi) è perfetta nei panni di una liceale con i piedi per terra, ben voluta da tutti e ammirata dai ragazzi. I due attori hanno saputo creare una bella sintonia tra loro, che traspare e irradia lo schermo.

“You are the Apple of my Eye” ha ottenuto ottimi risultati in patria. A questi ha certamente contribuito la fama del regista (Giddens ha scritto oltre 60 opere, che coprono una gamma variegata di generi, pubblicate su internet dal 2000 ad oggi), la buona performance degli attori e l’amore adolescenziale struggente con il quale è facile identificarsi per i coetanei e che fa riportare alla mente il loro agli adulti.
Il film, come accennato inizialmente, racconta una storia dagli schemi familiari, per alcuni aspetti ricorda “American Pie”, nelle situazioni umoristiche a sfondo sessuale di cui i personaggi sembrano non poter fare a meno, e per altri rispecchia la commedia classica.
Eppure i personaggi e la storia sono stati costruiti talmente bene da mostrare cosa Giddens riesca a fare con un soggetto come questo.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
Il giorno sbagliato
Quando l'amore brucia l'anima. Walk The Line
7 ore per farti innamorare
Donnie Brasco
La forma dell'acqua - The Shape of Water
Re per una notte
Il re di Staten Island
La casa dalle finestre che ridono
È per il tuo bene
La gente che sta bene
Festival
Il primo Natale
Odio l'estate
Empire State
La ragazza che sapeva troppo
The vast of night
Dark Places. Nei luoghi oscuri
Honey boy
I miserabili
Quadrophenia
Parasite
La dea fortuna
Bombshell. La voce dello scandalo
D.N.A. decisamente non adatti
The gambler
Runner, runner
Il fuoco della vendetta
Death sentence – sentenza di morte
L’uomo invisibile
La Notte ha Divorato il Mondo
Ora non ricordo il nome
Cattive acque
Animali notturni
Rosso mille miglia
Gioco d'amore
All eyez on me
Gli anni più belli
Lontano lontano
L'uomo dei sogni
Rocketman
RICERCA AVANZATA
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png instagram.jpeg
paypal-donazione.png
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere