Domenica 24 Marzo 2019
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
the_equalizer_2_banner.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
La strana storia dell’isola Panorama News
L’assassinio del commendatore - Libro secondo
Il bacio in terrazza
Il caso Fitzgerald
L’assassinio del commendatore
I dieci amori di Nishino
Le avventure di Gordon Pym
Kurt Vonnegut, Harrison Bergeron, USA 1961
Il circolo Pickwick
Fino a dopo l’equinozio
Un canto di Natale
Ranocchio salva Tokyo
Bruno Giordano. Una vita sulle montagne russe
La versione di C.
I quarantuno colpi
La ragazza dell’altra riva
Peep Show
Il Paradiso delle Signore
La passione del dubbio
Il fatale talento del signor Rong
Il labirinto degli spiriti
Il mestiere dello scrittore
Nero Dickens – Racconti del mistero di Charles Dickens
L'informatore
Via dalla pazza folla
Gli assalti alle panetterie
Bianca come la luna
Theodore Boone – Mistero in aula
Rashōmon
L’angelo della tempesta
Vento & Flipper
Guida cinica alla cellulite
I Sette Savi del Bosco di Bambù
Diario di Murasaki Shikibu
Prossimamente
Pauline Kael PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Francesco Bassi   
martedì 24 aprile 2007



Pauline Kael (1919-2001)

Famosa negli Stati Uniti verso la fine degli anni Sessanta e nel decennio successive, quando divenne uno dei maggiori critici riconosciuti nel campo dell'arte in generale e del cosiddetto "cinema d'autore, termine con cui si intendono i film di un regista che, nel loro complesso, sviluppano un inconfondibile stile personale e una particolare visione del mondo.
Pauline Kael deve la sua fama soprattutto ai lunghi anni in cui seguì la rubrica The Current Column sul quotidiano "The New Yorker", per il quale lavorò dal 1968 al 1991.
Dalla sua penna si devono inoltre vari libri di successo, come I Lost It at the Movies (1954) e Kiss Kiss Bang Bang (1965).
Fece altresi brevi apparizioni in numerosi film, tra cui La figlia di un soldato non piange mai (1998).
Pauline Kael era famosa, e molto temuta, per le sue imprevedibili e ardite recensioni nonchè per la sua capacita di ricordare anche i piu piccoli particolari dei film che aveva visto.
Nel 1966 venne licenziata in tronco dal "McCall Magazine" per aver fatto letteralmente a pezzi il film Tutti insieme appassionatamente (1965), da lei rinominato Tutti insieme piagnucolosamente.
Nel 1979 accettò tra mille polemiche I'incarico di consulente per la Paramount Pictures. Abbandonò I'attivita di pubblicista allorchè le fu diagnosticate il morbo di Parkinson.
II fan club dei «Paulette», come furono soprannominati i suoi ammiratori, è tuttora attivo e in costante crescita anche dopo la sua morte.

Una sua citazione:

"Nelle arti, i critici sono le uniche fonti d'informazione indipendenti.
Il resto è pubblicità"

 
< Prec.

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere