HOME arrow CULT MOVIE arrow Gli invasori spaziali (1953) DVD
Sabato 21 Settembre 2019
Cinemalia Menù
HOME
RECENSIONI:
PROSSIMAMENTE:
LE NOSTRE RECENSIONI:
IN DVD:
GLI INEDITI
CULT MOVIE
I FILM NELLE SALE
ARTICOLI CINEMA:
CINEMA & CURIOSITA':
IL CINEMA ASIATICO
LIBRI & CINEMA
COLLABORA CON NOI:
CONTATTI:
STAFF:
NEWS & RUMORS:
SERIE TV:
HOME VIDEO:
Recensioni Blu Ray
godzilla_2_160x600.jpeg
Informativa sui Cookie
Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Scorrendo questo sito o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'utilizzo di cookies. Informativa
Cerca in Cinemalia
Anteprima TFF
Kimyona Sskasu - Uno strano circo (2005)
Noriko No Shokutako - Noriko's Dinner Table (2005)
Jisatsu Saakuru - Suicide Club (2002)
Tsumetai Nettaigyo - Pesce freddo (2010)
Ai No Mukidashi - Love Exposure (2008)
Chanto Tsutaeru - Be sure to share (2009)
Ekusute - Hair extension (2007)
Koi No Tsumi - Colpevole d'amore (2011)
Libri & Cinema
la_llorona_728x120_top.jpeg
Gli invasori spaziali (1953) DVD PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 8
ScarsoOttimo 
Scritto da Maurizio Carità   
giovedì 08 febbraio 2007

Gli invasori spaziali DVD
Invaders from Mars
USA: 1953. Regia di: W. C. Menzies Genere: Fantascienza Durata: 78'
Interpreti: Helena Carter, Arthur Franz, Jimmy Hunt, Leif Erickson, Hillary Brooke, Morris Ankrum, Max Wagner, Bill Phipps, Milburn Stone, Janine Perreau, Robert Shayne
Recensione di: Maurizio Carità

gliinvasorispaziali.jpgLa prima pellicola a colori su un'invasione proveniente dallo spazio, ormai un classico del genere, racconta la storia del piccolo David che, una notte, osserva l'atterraggio di un disco volante. Il bambino convince il padre a controllare, ma questo scompare fra le sabbie della palude. Il giorno dopo l'uomo ritorna a casa, ma David nota qualcosa di strano sul collo del padre e della madre. David confida i suoi sospetti a una coppia di scienziati che, in breve, ne riscontrano la fondatezza. La nave è nascosta sotto la palude ed è abitata da un gruppo di creature verdastre agli ordini di un abitante di Marte, una testa dotata di tentacoli e racchiusa in una sfera di vetro. Allertato da uno degli scienziati, l'esercito sconfigge gli invasori e libera David che, nel frattempo, era stato fatto prigioniero. L'astronave viene fatta esplodere e... David si sveglia. Era solo un sogno. Mentre sta per rimettersi a dormire, una strana luce attira la sua attenzione. Nella palude vicina, un disco volante sta per atterrare... Periodicamente sopravvalutato o sottovalutato, l'ultimo film firmato da Menzies è, comunque, un classico degli anni '50. Pensato originariamente per la distribuzione in 3D, circolato nei diversi paesi con finali diversi e a volte in copie in bianco e nero, il film ha il fascino di un'avventura narrata dal punto di vista di un bambino, ricca di atmosfera ed illustrata con colori caldi e pastosi. L'incubo del piccolo protagonista - oltre a prestarsi ad una lettura psicoanalitica del rifiuto del mondo degli adulti - aniticipa temi e spunti che verranno ripresi più volte, primo fra tutti la manipolazione della personalità dei terrestri ad opera di una forza aliena. Visivamente restano impressi i rossi tramonti che lambiscono i cieli, i vortici di sabbia che risucchiano gli incauti uomini che vanno ad indagare sulla collina, la testa tentacolare del signore dei marziani contenuta in una boccia di cristallo.
Gli invasori spaziali è stato rifatto nel 1986 dal regista Tobe Hooper con il titolo Invaders.

 
< Prec.   Pros. >

 

Ultime Recensioni...
feed_logo.png twitter_logo.png facebook_logo.png  
Ultimi Articoli inseriti
Il Cinema Asiatico
Gli articolii più letti
Archivio per genere